Strumenti

Il comune ha affidato al volto del noto comico bresciano la promozione della stagione turistica dopo lo stop forzato per l’emergenza sanitaria.

In questi giorni le pagine Facebook e Instagram del Comune di Sirmione hanno pubblicato il video di lancio della nuova campagna di comunicazione digitale che vede come protagonista Vincenzo Regis. La campagna, ideata dalla stessa amministrazione, intende pubblicizzare la bellezza di Sirmione attraverso un turista d’eccezione.

L’attore infatti si muove per le vie caratteristiche del centro e si sofferma in alcuni scorci particolarmente suggestivi: dal centro storico alla spiaggia, da una gita in barca alle grotte di Catullo, dal castello scaligero ai vari negozi, dove fa tappa per fare shopping e assaggiare il cibo, accompagnandolo con un bicchiere di Lugana. Non mancano battute e interazioni con commercianti, cittadini e turisti, sia italiani che stranieri.

La campagna di comunicazione digitale “Sirmione risveglia tutti i sensi”, supportatan dalla creatività di Raineri Design, proseguirà con dei post multisoggetto creativi a tema. Il video social realizzato in collaborazione con Vincenzo Regis si colloca in un progetto più ampio di comunicazione digitale che, durante i mesi di emergenza, ha informato giorno per giorno cittadini e turisti attraverso un sito internet (www.sirmionebs.it) aggiornato quotidianamente, l’invio di newsletter settimanali a circa 2000 iscritti e un broadcast whatsapp con oltre 2500 utenti registrati.

«La bellezza di Sirmione si è manifestata ancora di più nelle settimane difficili che abbiamo attraversato – sottolinea il sindaco Luisa Lavelli – e ora siamo pronti a metterla a disposizione dei turisti che stanno arrivando. Vincenzo Regis ha catturato immagini che raccontano di questa bellezza, ci ha quasi presi per mano e insieme a lui ci siamo immersi in questi scorci straordinari. Tutti possono vedere quanto Sirmione sia sicura, accogliente ed efficiente. Il luogo ideale per chi cerca il benessere».

Doverosi i ringraziamenti a chi ha contribuito, a diverso titolo, alla realizzazione del progetto: Consorzio Albergatori e Ristoratori Sirmionesi, Associazione Commercianti di Sirmione, Terme di Sirmione, Associazione Giovani Sirmione, Consorzio Motoscafisti di Sirmione, Direzione Regionale Musei Lombardia, Le Cantine del Lugana di Sirmione, Villa Callas e naturalmente tutti i cittadini e i turisti incontrati nel corso delle riprese.