23
giu, dom

Quest’anno si terrà ad Arco, domenica 12 maggio in piazzale Segantini, l’apprezzata giornata di screening gratuito della vista offerto dal Lions Club Arco-Riva del Garda.

Nell'80% dei casi le malattie oculari sono prevenibili o trattabili, e il primo passo per la prevenzione è la consapevolezza. Il secondo è la diagnosi precoce tramite il controllo della vista. In tutto il mondo i Lions si impegnano a controllare bambini, studenti della scuola primaria e adulti per identificare quelli a rischio di perdita della vista. Le sedi dei controlli variano dalle scuole e dai luoghi di lavoro fino agli eventi per la salute pubblica, e i metodi di controllo dipendono dal gruppo di età. I risultati, però, sono sempre gli stessi: la diagnosi precoce porta a individuare patologie e permette interventi tempestivi, trattamenti professionali e vista migliorata o curata.

Lo screening della vista del Lions Club Arco-Riva del Garda si svolge ogni anno in un luogo diverso (l’anno scorso a Riva del Garda, il precedente a Torbole), sostenuto dal patrocinio del Comune ospitante, in un ambulatorio mobile (quest’anno della cooperativa sociale Abil Nova di Trento, nella foto).

La novità di quest’anno è che chi è interessato potrà presentarsi di persona senza appuntamento, la mattina dalle 9 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 14 alle 17.

La vista rientra nelle sei aree di interesse dei Lions, assieme a diabete, ambiente, fame, cancro infantile e cause umanitarie, e questa iniziativa ha sempre avuto un grandissimo riscontro. È per questo che quest’anno si è pensato di effettuare lo screening in ordine di arrivo anziché su prenotazione, anche se potrà capitare di dover aspettare un po’. Lo screening è gratuito perché la prevenzione è fondamentale, ma gli addetti del Lions non si sostituiscono in alcun modo al medico; l’obiettivo è intercettare l’eventuale patologia, a quel punto la persona viene indirizzata allo specialista.