03
dic, ven

SECONDO PIANO

Si ricorda in queste giornate di festa che ATS Brescia ha attivato, per il periodo estivo, il Servizio di Assistenza Sanitaria Stagionale Turistica rivolto alle persone non residenti, temporaneamente presenti nelle località turistiche del Lago di Garda e Lago di Idro.

Il Servizio è gratuito e garantisce interventi di primo soccorso, visite, prescrizioni e certificazioni.

L’accesso all’ambulatorio avviene solo su prenotazione telefonica. Le visite domiciliari possono essere richieste in orario di ambulatorio.

In caso di sintomi sospetti COVID-19, il paziente sarà preso in carico dal medico di Unità Speciale di Continuità Assistenziale (USCA).

 

Per l’accesso sono necessari tessera sanitaria/TEAM e documento di riconoscimento. 

Lago di Garda

Lago di Idro 

Negli orari di chiusura del Servizio è possibile rivolgersi a:

– Continuità Assistenziale dalle ore 20.00 alle ore 8.00 di tutti i giorni e dalle ore 8.00 alle ore 20.00 del sabato, festivi e prefestivi contattando il NUE 116117

– ai Medici e Pediatri di famiglia quali visite occasionali (a pagamento)

Per urgenze ed emergenze chiamare il 112

 

 

 

L’estate 2021 verrà ricordata sul lago di Garda anche per l’attivazione di un importante protocollo d’intesa per la salvaguardia e tutela di uno dei siti più pregiati dell’intero bacino benacense: il Parco Lacuale di Manerba. Firmatari dell’accordo sono il Reparto Operativo Aeronavale di Como della Guardia di Finanza, comandato dal Colonnello Maurizio De Panfilis, e l’Amministrazione Comunale di Manerba, a cui compete la gestione del principale sito naturalistico lacuale italiano, comprendente 84,8 ettari di specchio d’acqua tra l’Isola dei Conigli e Porto Dusano.


L’intesa siglata prevede che la Sezione Operativa Navale Lago di Garda delle Fiamme Gialle e il Comune collaborino
per rafforzare il sistema di vigilanza, prevenzione e contrasto di ogni condotta che possa arrecare danni
all’ecosistema del parco, che è caratterizzato da elementi ambientali, storici e di biodiversità unici, all’interno di
uno dei contesti più amati dai milioni di turisti che trascorrono al lago ogni anno le loro vacanze.
Elemento chiave del sistema saranno i frequenti pattugliamenti del parco con l’utilizzo di motovedette a lago e di
pattuglie a piedi tra i numerosi sentieri del litorale e dell’entroterra. Solo così sarà possibile monitorare
attentamente l’habitat naturale che circonda la Rocca, mettendolo al riparo da situazioni di pericolo ambientale e
comportamenti scorretti o illeciti.
Il Parco Lacuale di Manerba del Garda rappresenta il primo intervento in Italia per lo studio, la valorizzazione e la
protezione dell’ambiente lacustre e della fauna ittica d’acqua dolce. Un’area di salvaguardia rarissima in Europa
ed unica nel nostro paese, istituita per preservare sia la biodiversità dell’elemento acquatico che di quello
terrestre.
L’area tutelata comprende 84,8 ettari di specchio d’acqua affiancati ai 116,2 ettari di territorio costiero. Il versante
terrestre è costituito dalla Riserva Naturalistica Orientata della Rocca e del Sasso, dalle pareti del Monte Re e dalle
aree agricole situate tra Montinelle e San Giorgio. Nel versante lacustre è consentito avvicinarsi alla costa solo ed
esclusivamente con imbarcazioni a vela e remi, mentre la pesca è vietata, con la sola eccezione dell’attività
professionale che è proibita totalmente nella Zona di riserva integrale, in cui sono consentiti solamente accessi
accordati dalle competenti autorità. Grazie a queste misure speciali, la consistenza ittica viene mantenuta e
monitorata, lasciando intatto un sito di forte attrattiva anche per le immersioni subacquee degli appassionati.
Come per la Riserva terrestre, anche la protezione dell’ambiente lacustre è volta allo studio ed alla divulgazione
scientifica per tramandare alle generazioni future non solo il patrimonio naturalistico, ma anche la conoscenza del
suo inestimabile valore.
Così ha commentato Flaviano Mattiotti, Sindaco di Manerba: “Grazie alla grande professionalità del personale della Sezione Operativa
Navale Lago di Garda della Guardia di Finanza, coordinata dal Comandante Roberto Di Luigi, sappiamo che il parco
lacuale sarà maggiormente tutelato. Si tratta di una garanzia aggiuntiva all’impegno per la tutela del territorio che
tutta la popolazione di Manerba condivide, per il futuro dei nostri figli e per tutti coloro che visitano il nostro paese
sapendo di trovare tesori ineguagliabili di incontaminata bellezza”.

 

Inizieranno la settimana prossima le operazioni che porteranno tra le piazze del centro, in riva al lago a Desenzano, dei Citrus Aurantium, più comunemente note come piante di arance amare.

Il Sindaco Guido Malinverno ha disposto tramite apposita ordinanza la chiusura al transito veicolare del lungolago Cesare Battisti, tratto compreso tra piazza Feltrinelli fino all’ingresso del parcheggio “Maratona”, nel periodo dal 16/08/2021 al 06/09/2021, dal lunedì alla domenica, in orario serale dalle ore 20:30 alle ore 07:00.

Il prefetto di Brescia Visconti nonche commissario straordinario nominato dal governo per la partita depurazione del Garda ha convocato la conferenza dei servizi tra tutti gli enti.

E’ accaduto domenica pomeriggio. Un velista in attività sportiva solitaria si è ritrovato improvvisamente in acqua per il capovolgimento della propria barca. Ecco cosa è successo nel comunicato della Guardia costiera. Il velista stesso, munito di giubbotto di salvataggio, pur risalendo sullo scafo capovolto, non riusciva però a raddrizzare l’unità, restando, pertanto, alla deriva a circa 1 km dalla costa del basso lago. Vistosi in difficoltà e stante la pioggia battente, contattava con il proprio cellulare il circolo velico dal quale aveva intrapreso la navigazione domenicale, che girava la richiesta d’intervento alla sala operativa della Guardia Costiera del Lago di Garda.

Quest’ultima, assunto il coordinamento delle attività di soccorso, disponeva l’immediato uscita della motovedetta CP 703 – di stanza a Salò – e l’invio nel porto di Moniga della pattuglia terrestre CP 4193 già in vigilanza del litorale nel basso Lago.

Dopo circa 20 minuti dalla richiesta di soccorso, nei quali la sala operativa della Guardia Costiera aveva costantemente mantenuto il contatto telefonico con il malcapitato, la motovedetta SAR CP 703 raggiungeva il velista e lo recuperava a bordo per trasferirlo nel porto di Moniga, ove nel contempo era stato richiesto al 118 l’intervento di un’autoambulanza per le assistenze sanitarie del caso.

Dopo le prime cure ricevute dall’equipaggio del 118 giunto in banchina, per il velista non si rendeva necessario il trasferimento nel vicino nosocomio di Desenzano.

La motovedetta CP 703, sbarcato il naufrago, riprendeva la navigazione per intercettare l’unità alla deriva, pericolosa per la navigazione, agganciandola e rimorchiandola fino ad una boa presente nelle acque antistanti il porto di Moniga, ove veniva assicurata. L'imbarcazione è stata recuperata nel pomeriggio odierno dal proprietario.

 

Con la prima tappa in programma dal 30 aprile al 2 maggio a Campione d/G, prende il via sul Lago di Garda il circuito Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving 2021. La manifestazione, organizzata da Univela Sailing e Canottieri Garda Salò, ha fatto registrare il pieno di iscritti con 300 partecipanti.

L'Aia ha reso note le designazioni per la 5ª giornata di Serie C.

Da venerdì 26 a domenica 28 giugno la Canottieri Garda è uno dei 250 circoli in Italia che aderiscono al Vela Day: tre giornate per promuovere la cultura della vela, organizzato dalla FIV (Federazione Italiana Vela) in collaborazione con Kinder Joy of moving.

La partecipazione all’iniziativa è libera e gratuita per adulti e bambini dai 6 anni compiuti. Gli armatori della classe Protagonist ospiteranno a bordo della propria imbarcazione gli aspiranti velisti nelle acque del Golfo di Salò. Per i più giovani saranno messe a disposizione delle derive, imbarcazioni utilizzate anche per la scuola vela, con l’assistenza di un istruttore federale.

Venerdì 26 giugno sarà la giornata dedicata all’informazione e alla raccolta iscrizioni, mentre sabato e domenica, dalle ore 10.00 fino al tardo pomeriggio, sono programmate le uscite in barca di un’ora, nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza.

Chi scoprirà di avere la vela nel sangue, potrà iscriversi ai corsi che la Canottieri Garda organizza regolarmente per adulti e bambini.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 0365 43245

 

Cerca un articolo

Meteo

 
 
 
 
 
 
 
Ivotrans
Wurth
Per la tua pubblicità chiama al 03651896530

Prossimi Eventi

Per la tua pubblicità chiama al 346/3095149