Operazione lago sicuro: la Guardia costiera tira le somme di questo primo scorcio d'estate. Nel corso di una conferenza stampa tenutasi in questi giorni presso la Sala Consiliare del Comune di Lazise, sono stati illustrati i primi esiti dell’operazione Lago Sicuro 2022, emanazione sul bacino del Garda dell’operazione nazionale Mare Sicuro 2022, che la Guardia Costiera svolge ogni anno lungo gli ottomila km di litorale nazionale, oltre che nel Lago di Garda e nel Lago Maggiore.

Presente alla conferenza stampa il Direttore Marittimo del Veneto e Capo del Compartimento Marittimo di Venezia - sotto la cui giurisdizione territoriale ricade anche il Lago di Garda - Ammiraglio Ispettore (CP) Piero Pellizzari, che ha evidenziato quale principale obiettivo dell’operazione sia quello di vigilare con uomini e mezzi della Guardia Costiera sulla sicurezza di diportisti e bagnanti e sul rispetto delle Ordinanze di Sicurezza Balneare, i regolamenti e le leggi regionali e nazionali.

Nel Lago di Garda il dispositivo operativo, già collaudato nelle trascorse stagioni estive – ha spiegato il Comandante della Guardia Costiera del Lago di Garda – C.C. (CP) Antonello RAGADALE - e che sta seguendo le direttive regionali impartite dalla Direzione Marittima di Venezia, è stato quest’anno portato da cinque a sette mezzi navali.

Coordinati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Salò, che è il cuore delle attività di gestione dei soccorsi, giornalmente sono più di venti i militari impiegati, tutti abilitati al salvamento a nuoto, di cui diciotto sui mezzi navali che opereranno rischierati nei Porti di Salò (BS), Lazise (VR) e Torbole (TN), con un equipaggio pronto a muovere per tutte le 24 ore per attività di ricerca e soccorso.

Il dispositivo navale, che comprende tre motovedette, tre battelli penumatici veloci e il nuovo mezzo nautico rescuerunner, sta assicurando, la copertura di tutto il bacino del Lago di Garda per garantire la sicurezza dei bagnanti ed il rispetto delle norme per la sicurezza della navigazione e per il periodo ferragostano è previsto un irrobustimento delle sortite.

Durante l’incontro con i giornalisti, a cinquantaquattro giorni dall’inizio dell’operazione Lago Sicuro, è stato tracciato un primo bilancio operativo, con numeri importanti sia per il soccorso, che per la vigilanza, a conferma del ritorno alla normalità in termini di numero di presenze sul Benaco, anche superiori al 2019.

In particolare, dal 18 giugno ad oggi, sono 65 le attività di soccorso coordinate dalla sala operativa della Guardia Costiera, dalle quali sono state soccorse 157 persone e assistiti 42 unità da diporto. Di queste attività SAR, 39 sono state portate a termine dai mezzi della Guardia Costiera e 26 dalle altre forze concorrenti (Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Carabinieri, organizzazioni di Volontariato, C.R.I. e Protezione Civile), a testimonianza della sinergia tra varie forze dello Stato, che operano sotto la regia, ormai ben collaudata, della Sala Operativa della Guardia Costiera di Salò.

Oltre 200 le missioni di vigilanza dei mezzi della Guardia Costiera, con oltre 630 ore di navigazione, nelle quali sono state percorse quasi 6000 miglia. Sottoposte a controllo durante le missioni ben 1050 unità da diporto ed  elevate 292 sanzioni amministrative per un totale di €.57.045,00. Di queste 86 per navigazione a motore nella fascia di rispetto destinata alla balneazione, 56 per evoluzioni pericolose, 51 per violazione dei limiti di velocità, 3 per mancanza di patente nautica, 41 per violazioni ad ordinanze sindacali e 55 per violazione del codice della nautica da diporto. Tre le unità da diporto sequestrate e tre le persone che conducevano moto d’acqua senza patente nautica.

Dopo la conferenza stampa, l’Ammiraglio Pellizzari ha incontrato i Sindaci di Lazise e di Torbole per ringraziarli della logistica messa a disposizione per assicurare nel periodo estivo la presenza costante di uomini e mezzi della Guardia Costiera anche sulla sponda veneta e sulla sponda trentina.

Il Direttore Marittimo ha, altresì, incontrato i Vice Presidenti della Comunità del Garda Filippo Gavazzoni e Cristina Santi, con i quali è stata rimarcata l’importanza del Protocollo d’intesa per la Sicurezza dei Naviganti del Lago di Garda, che annualmente viene sottoscritto dalla Guardia Costiera con la Regione Lombardia, la Regione Veneto e la Provincia Autonoma di Trento, l’Autorità di Bacino e gli Ispettorato dei Porti di Verona e Trento e, appunto, la Comunità del Garda, grazie al quale viene assicurata la logistica necessaria alla Guardia Costiera per poter operare sul predetto bacino lacuale.

 

 

 

Si svolge domenica 14 agosto al parco Miralago dalle 15.30 alle due di notte il Holi Colors Beach Party. Ingresso libero.

 

Holi è una festa religiosa, una delle più antiche celebrazioni indù, durante la quale è usanza sporcarsi con polveri colorate per omaggiare un rito di origine indiana che simboleggia la rinascita e la reincarnazione. La Holi Fest o Festa dei colori si e trasformata in un evento dove musica da discoteca e polvere colorate creano una clima festoso, molto amato dai giovani. È osservata principalmente in India, Nepal, Pakistan e nelle zone del mondo con significativi gruppi di popolazioni di origini indiane. La festa ha avuto uno sviluppo in America del Nord ed Europa da un punto di vista laico, come celebrazione della primavera, dei colori e dello scherzo.

In questo festival i colori sono fondamentali e ognuno ha il suo significativo: ad esempio, l’arancione è l'ottimismo, il blu la vitalità, il verde l'armonia, il rosso l'amore. I colori sono naturali, le polveri sono realizzate essiccando fiori e verdure al sole, che poi schiacciati e mescolati a grano, acqua e amido di mais diventano dei veri e propri colori. Durante la Holi Fes si abbattono tutte le differenze e tutti sono uguali Il significato di questa festa è la vittoria del bene sul male, l’incontro con gli altri, la voglia di giocare, di sporcarsi di colore, di dipingere il volto, di ridere, conoscere, dimenticare i dolori, perdonare e consolidare le relazioni.

 

Il Castello di Desenzano ospita dal 24 luglio fino al 4 settembre la mostra Les Femmes. Modigliani Experience organizzata dall’Istituto Amedeo Modigliani e voluta fortemente dal Comune di Desenzano del Garda. Un’iniziativa dedicata all’immaginario femminile del grande pittore e scultore italiano che vede l’esposizione di alcune fra le sue più celebri opere riprodotte in modo fedele grazie al format “Modlight”.

È allestita fino al 9 agosto alla galleria civica «Giuseppe Craffonara» la retrospettiva di pittura dedicata, a due anni dalla scomparsa, a Germano Alberti (1933-2020).

Venerdì 29 luglio alle ore 21.15, a Salò in Piazza della Vittoria (in caso di maltempo al Cinema Cristal), è in programma l’ottavo concerto del Festival Suoni e Sapori del Garda.

Protagonista del concerto sarà l’Infonote Pop Orchestra diretta dal maestro Serafino Tedesi, con le voci di Rossana Carraro, Barbara Lorenzato e Manolo Soldera.

Lo spettacolo dei Los Pitutos «Fiesta latina», in cartellone domenica 24 luglio alle 21.30 al parco dell’Inviolata a pagamento, per volontà di Mietta Sighele sarà invece gratuito.

A partire dal 18 luglio e fino al 4 settembre 2022 è partito un nuovo progetto sperimentale ideato dal TPL di Brescia in collaborazione con il Gruppo Arriva Italia: dalle ore 7:00 alle 23:00 sarà possibile usufruire di un bus navetta che da Desenzano porta fino a Salò facendo 20 tappe intermedie sul Garda.

Causa l’aggravarsi della situazione di carenza idrica, costantemente monitorata dall'amministrazione comunale assieme ad Ags, le fontane di Campi sono state chiuse.

Nome di punta della scena indie internazionale, Kristian Matsson, ovvero The Tallest Man On Earth, è conosciuto sia dai critici musicali che dai fan per la sua carismatica presenza scenica. Paragonato spesso a Bob Dylan per la sua abilità nel comporre i brani, il cantante e compositore svedese arriva per la prima volta sul palco dell' Anfiteatro del Vittoriale per presentare dal vivo 'I Love You. It's A Fever Dream', l'ultimo album pubblicato nel 2019, un disco intimo e acustico che riporta agli albori del cantautore. Scritto e prodotto da Matsson e registrato quasi interamente nel suo appartamento a Brooklyn, il disco arriva a un anno da 'When The Bird Sees The Solid Ground', un progetto multimediale composto da cinque brani, a ognuno dei quali è abbinato un video diretto dall'artista stesso.

Manca poco al via della quinta edizione del Chiari Blues Festival che si terrà il 10, il 16 e il 17 luglio 2022 presso l’Istituto Salesiano San Bernardino a Chiari (BS). Nei tre giorni suddivisi in due week-end di luglio, saliranno sul palco grandi artisti internazionali come i Gov’t Mule di Warren Haynes, GeorgeThorogood con i suo Destroyers ed i Vintage Trouble. Oltre ai tre nomi di punta statunitensi ci saranno anche Rusties, David Grissom, Tino Cappelletti & Kappelman Band, Maurizio Pirovano, The Scotch e la storica Treves Blues Band per un festival ormai punto di riferimento del mondo blues e non solo. 

Con l’estate tornano le “giostre” nel basso Garda. Il Luna Park di Desenzano del Garda, dal 1974, è un appuntamento immancabile che i giovani di ogni età ricordano con affetto. Una tradizione che si rinnova anche quest’anno dal 6 luglio al 28 agosto 2022, con il patrocinio del Comune di Desenzano del Garda.  

Sabato 2 luglio alle ore 11.00, avrà luogo presso il Centro Polifunzionale Sala Castellani del Comune di Gargnano l’inaugurazione dei Corsi Internazionali di Lingua e Cultura Italiana, giunti quest’anno alla 65sima edizione e organizzati dal Centro Linguistico d’Ateneo SLAM dell’Università degli Studi di Milano.

Sono due nuclei familiari di otto le persone, di nazionalità irlandese, tra cui quattro minori, tratti in salvo nel tardo pomeriggio di  venerdì 24 giugno, a circa 3 miglia dalla costa al centro tra le sponde bresciana e quella veronese.

E’ successo tutto intorno alle 17:00 allorquando una forte e improvvisa perturbazione proveniente da ovest ha attraversato il Lago di Garda, sospinta da venti fino a oltre 20 nodi che hanno creato un moto ondoso di oltre due metri d’altezza con pioggia battente che ha sorpreso i diportisti che, vedendosi in difficoltà per non riuscire a rientrare verso il porto di Peschiera, hanno richiesto soccorso tramite cellulare.

Immediato l’intervento dell’Equipaggio di Soccorso, pronto a muovere h24, che a bordo dell’unità navale GC A58, sotto il coordinamento della Sala Operativa della Guardia Costiera di Salò, mollava gli ormeggi e dirigeva alla sua massima velocità verso le coordinate geografiche fornite dai diportisti.

Dopo circa 15’ i guardiacoste raggiungevano l’unità a centro lago e procedevano al trasbordo dei diportisti, per dirigere verso il porto più vicino che risultava essere quello di Dusano del Comune di Manerba.

Una volta ormeggiati, per i due nuclei familiari solo tanto spavento, ma alla fine non è stato necessario l’intervento di assistenza sanitaria in banchina.

La Guardia Costiera del Lago di Garda evidenzia che è di fondamentale importanza, prima di accingersi ad intraprendere una qualsiasi navigazione, anche se di breve durata, verificare preventivamente le previsioni metereologiche, ormai molto attendibili e facilmente reperibili e consultabili dai siti internet meteo, nonché da applicazioni meteo installate sui cellulari.

 

 

Artista camaleontico in grado di aver rivoluzionato la figura del cantautorato, contaminandola con le sonorità degli anni Novanta, tra i migliori esponenti della scena lo-fi e indie-rock, Beck in concerto per la prima volta sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale per un unico appuntamento italiano, domenica 26 giugno, che si preannuncia già tra gli eventi imperdibili dell’estate.I biglietto sono già sold out.

Sabato 18 giugno alle ore 21.15 nella Chiesa Monumentale di Sant’Andrea a Maderno (Toscolano Maderno) si svolgerà il quarto concerto del Festival Suoni e Sapori del Garda.

I Pinguini Tattici Nucleari sono finalmente pronti a riportare la loro musica dal vivo con il "Dove eravamo rimasti Tour”: l’appuntamento è previsto venerdì 17 giugno al PalaGeorge di Montichiari a Brescia (inizio ore 21:30, opening act YTAM).

La mostra «Luciano Ventrone. “Kennst du das Land wo die Citronen blühn?”» rimarrà esposta al Museo di Riva del Garda fino a domenica 3 luglio.

Il forte Batteria di Mezzo si arricchisce di nuove postazioni informative grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro con l'Istituto Gardascuola.

Manca poco al grande ritorno a Brescia della Pozzolis Family attesi al Gran Teatro Morato mercoledì 25 maggio (ore 21:00, biglietti in prevendita).

Nei giorni scorsi ha aperto a Salò l'associazione culturale il Salòttino, che ambisce a portare arte contemporanea, corsi, laboratori, eventi e bellezza in via Fantoni 36, a due passi dal Duomo. La prima esposizione è di Andrea Garletti e resterà aperta fino al 12 giugno.

Il consiglio comunale, dando seguito a richieste pervenute dai cittadini, all'unanimità ha deciso di aprire una sottoscrizione per far fronte ai bisogni derivanti dal conflitto in Ucraina. 

Il Balletto Teatro di Torino è martedì 10 maggio alla sala Garda del Palazzo dei Congressi di Riva del Garda con lo spettacolo «My inner space».

Incastonato tra il lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, il territorio delle Alpi Ledrensi e Judicaria nel 2015 è stato riconosciuto Riserva di Biosfera dall’Unesco nell’ambito del programma Man and the Biosphere (MAB), non solo in virtù della straordinaria biodiversità e della ricchezza storico-culturale che caratterizzano questa zona, ma anche per l’equilibrio instaurato tra uomo e natura nel corso dei secoli.

Un percorso che parte dalla diagnosi di autismo per un genitore fino ad arrivare al focus sulle autonomie di vita e di adattamento della quotidianità di una persona con disabilità: temi eterogenei e rivolti a tutta la popolazione saranno trattati con professionalità e competenza nel ciclo di incontri “Formativo-Informativi” organizzati dal Comune, in collaborazione con le Cooperative Sociali Co.Ge.S.S. ed Elefanti Volanti.

Continuano le iniziative per gestire l’emergenza ucraina e il punto di raccolta di beni di prima necessità destinati ai profughi presenti sul territorio, già attivo presso l’Oratorio di Villa, verrà trasferito in via Umberto I, presso l’ex sede del Sert a decorrere dal giorno giovedì 5 maggio 2022.

A causa di un incidente sul set e conseguente periodo di necessaria convalescenza di Giovanni Vernia, gli ultimi show del tour Vernia o non Vernia previsti per aprile e maggio 2022 verranno riprogrammati.

Dal 10 aprile al 30 novembre 2022, il MuSa – Museo di Salò dedica alla figura dell’artista e scenografo Daniele Lievi (1954-1990) la mostra Carte Segrete→Teatro. Visioni, ideata dal

fratello Cesare Lievi e curata da Bianca Simoni.

Saranno in totale 7 i nuovi mezzi a disposizione degli uffici comunali acquistati dall’Economato con lo scopo di rendere l’azione istituzionale sempre più efficiente e attenta all’ambiente in tutti i suoi settori.Un grande sostegno è arrivato da Regione Lombardia che attraverso lo strumento dei bandi ha erogato cifre importanti per procedere all’acquisto delle vetture.

Reduci dalla seconda stagione del Comedy Show “LoL - Chi Ride è Fuori” e dopo il successo del tour d’esordio "A-Live! Perché Sopravvivere ai Figli è una Cosa da Ridere!”, che ha registrato il tutto esaurito nel 2019, tornano Alice Mangione e Gianmarco Pozzoli in arte The Pozzolis Family con un nuovo spettacolo “La grande fuga” previsto il prossimo 25 maggio 2022 al Gran Teatro Morato (ore 21:00).

Lunedì 18 aprile alla rocca di Lonato del Garda torna "Fiabe nella rocca", con un'intera giornata dedicata a uno dei personaggi più amati dai bambini: sarà infatti allestito il Villaggio di Harry Potter, tradizionale appuntamento primaverile en plein air nel rispetto delle normative in tema sanitario (per le attività al chiuso mascherina obbligatoria). Ingresso 8 euro.

Arriva SOLO the Legend of quick change, il grande one man show del più grande trasformista al mondo Arturo Brachetti che sarà al Gran Teatro Morato di Brescia domenica 10 aprile 2022 (ore 21:30, biglietti ancora disponibili sui circuiti tradizionali). 

Giovedì 7 aprile salirà sul palco del Morato il musicista americano CoryWong, chitarrista dei Vulfpeck, la cult band americana, per presentare il disco “Elevator Music for an Elevated Mood”. Jazz, funky, blues sono le coordinate dell’estroso artista del Minnesota che alterna produzioni soliste a collaborazioni con diverse band del panorama internazionale. Con la sua chitarra sprizza gioia ed energia, non a caso lui stesso si descrive come “un felino di Minneapolis con Prince nelle vene”. Inizio ore 21:15. Biglietti ancora disponibili.

La polizia locale ha presentato il bilancio 2021: monitoraggio costiero, incremento di telecamere di videosorveglianza, progetto On The Road e attività istituzionali per una Sirmione sempre più sicura.

«Prendersi cura di chi cura» è il titolo del gruppo di auto mutuo aiuto online per caregiver della Comunità Alto Garda e Ledro che inizia il 5 aprile.

Si è svolta nei giorni scorsi sul Lago di Garda una complessa attività SAR coordinata dalla Guardia Costiera, che ha visto impiegate tutte le risorse di soccorso presenti lungo le coste del più grande lago d’Italia alla quale hanno preso parte più di cento persone, 20 unità navali, un elicottero, in sette diversi scenari.

Dopo la partecipazione allo scorso festival di Sanremo, arriva finalmente a Brescia lo spettacolo “Non svegliate lo spettatore” del popolare attore Lino Guanciale (insieme al musicista Davide Cavuti) in scena il prossimo venerdì 4 aprile 2022 al Gran Teatro Morato di Brescia. Inizio spettacolo ore 21:00, biglietti ancora disponibili sui circuiti Ticketmaster, Ticketone, Fastickets e prevendite abituali.

A partire da venerdì 25 marzo alle 20, presso l'ex monte di pietà in piazza Municipio 1, a San Felice del Benaco si svolge una serie di incontri con autori gardesani che avranno l'opportunità di presentare le loro opere. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

L'itinerario denominato "Salò Magnifica Patria" organizzato per la "Giornata di Primavera del FAI" prevista il 27 marzo 2022, consentirà di visitare quattro importanti luoghi salodiani.

Il popolare attore e showman Luca Argentero torna con lo spettacolo “E’ questa la vita che sognavo da bambino” in scena  il 25 marzo 2022 h.21.15 al Gran Teatro Morato di Brescia.

Il Comune di Desenzano del Garda e le principali realtà associative a vocazione sociale hanno condiviso la necessità di un coordinamento di tutte le attività volte a far fronte alle istanze portate dai cittadini in attesa di ospitare profughi in arrivo dall’Ucraina: è questo l’obiettivo di “Noi Ci Siamo – Ucraina”.

Un convegno dal titolo “Donna La Primavera” è in programma il 19 e 20 marzo a Padenghe al West Garda Hotel. Ingresso gratuito con green pass rafforzato.

L'eterna storia d'amore tra Sam e Molly continua a far sognare e a emozionare il pubblico che potrà finalmente rivivere la magia di Ghost, il musical previsto venerdì 18 marzo 2022 al Gran Teatro Morato di Brescia. Inizio ore 21:30. Biglietti disponibili su Ticketmaster, Ticketone  e prevendite abituali.

L'Amministrazione Comunale di Desenzano del Garda con la Commissione Pari Opportunità e grazie alla collaborazione con l'Associazione Culturale W.A Mozart, promuove lo spettacolo musicale "La Scatola di Latta" in occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle Donne. 

“Tracce della Storia” è il nome di un progetto che parte da lontano e che mira, con ambizione, a recensire i monumenti e le lapidi di tutto il territorio della Capitale del Garda, nella fattispecie quelle opere scultoree o architettoniche che rappresentano l’esempio, la dedizione e il sacrificio di personaggi che hanno caratterizzato e inciso il corso degli eventi passati del Comune.

Stefano Belisari alias Elio proporrà lo spettacolo “Ci vuole orecchio, Elio canta e recita Jannacci“ in una speciale serata  l’11 marzo 2022 al Gran Teatro Morato di Brescia.

Nell'ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita della Divina, sono in programma tre serate in bilbioteca alle 20:45 condotte da Fabio Larovere: il 25 febbraio, l'11 e il 25 marzo. Ingresso libero.

Maria Callas: vita, musica, parole, rivalità della più grande diva dell'opera. Con questo programma prosegue il progetto "Sirmione - Callas 21-23" che comprende una serie di eventi, iniziative e conferenze dedicati alla Divina; un programma ricco e articolato per celebrare l’artista e raccontare la donna, sopra e al di là del palcoscenico.

I primi destinatari delle prossime iniziative sono proprio i cittadini sirmionesi, per consentire loro di conoscere più a fondo l’artista e la concittadina che – con la sua arte e il suo talento - ha reso indimenticabile la storia del nostro paese in tutto il mondo. A tal fine la Biblioteca Comunale organizza tre serate di approfondimento realizzate e condotte da Fabio Larovere, giornalista, scrittore e promotore di eventi culturali legati a tutto il territorio bresciano e non solo.

Venerdì 25 febbraio ore 20:45: Tu sei come una pietra preziosa – Vita amori e musica di Maria Callas. L’immortale figura di Maria Callas, rievocata con un percorso originale che mescola musica, parole, immagini legati alla più grande diva della storia dell’opera. Dall’infanzia tormentata al matrimonio con Giovanni Battista Meneghini, dal successo sui palcoscenici di tutto il mondo all’incontro con Aristotele Onassis, fino al lento declino, l’incontro ricostruisce le tappe principali della vita e della carriera della voce più affascinante del Novecento, intrecciando biografia e belcanto, vita e passione.

Venerdì 11 marzo ore 20:45: La Callas e le altre – Evoluzione del divinismo. L’incontro entra nel merito della rivalità tra Maria Callas e Renata Tebaldi, con ascolti che spiegano il diverso approccio delle due cantanti al repertorio. Si presentano poi alcune delle altre grandi voci di soprano della seconda metà del Novecento, in un viaggio nell’evoluzione del concetto di divismo, fino alla contemporaneità.

Venerdì 25 marzo ore 20:45: L’immagine del mito – Maria Callas nelle arti visive. L’incontro racconta la presenza del “mito Callas” nel cinema, nelle arti figurative e nel documentario, con la visione di alcuni spezzoni di film legati alla figura del celebre soprano, dalla “Medea” con la regia di Pier Paolo Pasolini a “Callas forever” di Franco Zeffirelli. Sarà presente il professor Michele Nocera, biografo di Maria Callas ed autore di numerosi volumi a lei dedicati.

Per riservare il proprio posto: Tu sei come una pietra preziosa > https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tu-sei-come-una-pietrapreziosa-vita-amori-e-musica-di-maria-callas-255865670107; Callas e le altre > https://www.eventbrite.it/e/biglietti-la-callas-e-le-altre-evoluzione-del-divismo255904656717; L’immagine del mito > https://www.eventbrite.it/e/biglietti-limmagine-del-mito-maria-callas-nellearti-visive-255914385817.

Dopo gli interventi di questi giorni, il parcheggio all'area Ex Biolchi è ora a pagamento. La tariffa è di un euro all’ora, l’orario di pagamento dalle 8 alle 22.

L'assessorato alla Cultura del Comune di Gardone Riviera organizza la rassegna dal titolo “Il classico va di moda”: quattro pomeriggi di musica classica nel salone dell’appena restaurato e riarredato Palazzo Wimmer, ex Casinò (corso Zanardelli, 166). Primo appuntamento domenica 27 febbraio alle 17. Ingresso libero.

 

Le domeniche musicali nascono dal successo dell'edizione passata, che ha richiamato pubblico da ogni parte della provincia. Per il 2022, dunque, si sono previsti più eventi di questo tipo nella programmazione culturale. Assistita nella ricerca di proposte valide da Mario Malagnini, tenore che ha calcato i palchi dei più prestigiosi teatri europei, e Katja Lytting, mezzosoprano e docente al conservatorio di Modena, l'amministrazione ha selezionato e messo in calendario le seguenti proposte:

Domenica 27 febbraio: Il salotto dell’800, con Simona Evangelista, flauto; Sofia Ferrara Salute, flauto; Nicola Fratti, pianoforte.

Domenica 13 marzo: Danzare suonando, pianoforte a quattro mani con Amina Truica e Paola Del Giudice.

Domenica 24 aprile: Trio Linoci – Lentini – Savigni, ossia Cosimo Linoci, clarinetto; Eugenia Lentini, violino; Laura Savigni, pianoforte.

Domenica 22 maggio: Concerto lirico pianistico con Valentino Salvini.

I concerti si terranno dalle 17 alle 18:30 e non sono previste prenotazioni. Si accede con il super green pass fino a esaurimento posti.

Ulteriori informazioni sono reperibili sulla pagina Facebook Assessorato alla Cultura di Gardone Riviera: https://www.facebook.com/Assessorato-alla-Cultura-di-Gardone-Riviera-113216466708837.

Primo appuntamento, lunedì 21 febbraio, con il ciclo di conferenze per genitori, educatori e adulti proposti da Time Out, il percorso di crescita individuale e familiare dedicato all’adolescenza.

L’appuntamento bresciano è previsto al Gran Teatro Morato il prossimo 5 Marzo 2022 (ore 21:30). Biglietti disponibili in prevendita su Ticketmaster, Ticketone e Fasticket.

“Tracce della Storia” è il nome di un progetto che parte da lontano e che mira, con ambizione, a recensire i monumenti e le lapidi di tutto il territorio della Capitale del Garda, nella fattispecie quelle opere scultoree o architettoniche che rappresentano l’esempio, la dedizione e il sacrificio di personaggi che hanno caratterizzato e inciso il corso degli eventi passati del Comune.

A grande richiesta Rosario Fiorello aggiunge due date a Brescia. “Fiorello Presenta: Brescia!” sarà al Gran Teatro Morato anche l’1 e il 2 aprile. Uno show irripetibile atteso così per tre serate e, all’appuntamento di questa sera dell’8 febbraio, si aggiungono anche quelli dell’1 e 2 aprile.

Sabato 5 febbraio alla chiesa del Pernone la compagnia LuHa-ArtSurvivalKit porta in scena «Tesori nascosti e antichi racconti», spettacolo di narrazione e musica sulle leggende del Trentino.

Una narratrice/strega, Ornela Marcon, e un violinista/folletto, Giulio Robol, raccontano storie legate al folklore trentino: giganti, fate, streghe, Salvan e tante altre figure tipiche della tradizione prendono vita tra parole e musica nel racconto di storie antichissime.

Lo spettacolo, adatto dagli 8 anni di età in su, inizia alle ore 20.30. Ingresso gratuito, è gradita (ma non obbligatoria) la prenotazione, da fare tramite email (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o via whatsapp (340 3573013). Sono richiesti green pass rinforzato e mascherina ffp2.

E’ avvenuta al Parco del Laghetto – Oriana Fallaci la cerimonia di inaugurazione della piantumazione di tre tigli e lo svelamento di una targa per il “Progetto di riforestazione 2021” a cui il gruppo Soroptimist Club Garda Sud ha partecipato in occasione del centenario dalla nascita dell’Associazione.

Anche in questo fine settimana quasi tutti i centri vaccinali dell’Apss sono aperti tutto il giorno, così da garantire la vaccinazione anti covid-19 agli adulti (over 12).

Organizzato dal comitato Rispettando il Garda, l'incontro si terrà sabato 29 gennaio alle 17 all'oratorio San Filippo Neri (largo Dante Alighieri 20). Ingresso con green pass rafforzato e mascherina FFP2.
 
Come sta il lago? Come funziona il suo sistema? La scienza dà le risposte che ci possono aiutare a capire come meglio affrontare le problematiche del Garda. Si parlerà della situazione delle acque, delle correnti, dei fondali, dei canneti e della fauna che lo abita. Si toccheranno i grandi temi relativi a questo ecosistema e saranno delineate alcune possibili proposte per migliorarlo.
 
Interverranno Mariano Bresciani, ecologo e ricercatore del CNR, e Daniele Manzini, della Lega Navale Italiana, che faranno il punto sullo stato di salute del bacino idrico gardesano.
 
L'ingresso all'oratorio San Filippo Neri di Salò è in via Rocchetta, dove si trova un parcheggio gratuito. Per la prenotazione bisogna registrarsi al seguente link: https://forms.gle/5VRveLvi5fVqqQM6A
 
L'incontro sarà trasmesso anche online sulla pagina Facebook del Comitato "Rispettando il Garda".

I negozi, i locali e le botteghe artigiane con più di 40 anni di anzianità rappresentano un valore economico significativo nel tessuto territoriale dove vi si trovano. Le imprese storiche custodiscono un patrimonio composto da cose tangibili, come le strutture in cui si svolgono le attività, ma anche di ricca conoscenza, quel “saper fare” tramandato con cura da generazione in generazione.

È stata inaugurata nella serata di martedì 18 gennaio la mostra ufficiale del Museo statale di Auschwitz-Birkenau, allestita nel cortile della Rocca fino al 28 Gennaio.

La storica pista di pattinaggio su ghiaccio Ice Rink presso l’ex PalaGhiaccio del Gran Teatro Morato di Brescia prolunga la sua apertura fino a domenica 30 gennaio 2022. In un contesto divertente ed accogliente, Ice Rink vanta una superficie coperta di 600 mq di pista su ghiaccio dando la possibilità a tutti, sia piccoli e grandi pattinatori, di divertirsi sulle lame. Possibilità di pattinaggio libero, corsi individuali e collettivi, feste di compleanni.

L’apertura del nuovo Museo della Santa Fabbrica Gian Carlo Maroni; la sepoltura dell’ultimo compagno voluto da Gabriele d’Annunzio nel suo Mausoleo; il restauro delle facciate, delle piazze, degli oggetti (tra i molti, lo SVA, le stoffe e i cuscini); le celebrazioni che hanno felicemente incrociato il centenario del Vittoriale con i 700 anni dalla morte di Dante, legando con lo stesso filo secoli di storia e tradizione letteraria; gli interventi su luoghi esterni al Vittoriale ma ugualmente legati alla sua storia, come la crescita di GardaMusei e il restauro della tomba di Luisa Baccara a Venezia.

Si recupererà sabato 22 gennaio 2022 lo spettacolo “Noi, mille volti e una bugia”, il secondo appuntamento di Giuseppe Giacobazzi al Gran Teatro Morato di Brescia (ex 16 ottobre 2021). Inizio ore 21:30. Sono validi i precedenti tagliandi mentre sono ancora disponibili biglietti sui circuiti Ticketmaster, Ticketone e Fasticket.

Va in scena venerdì 14 gennaio all’auditorium del Conservatorio di Riva del Garda lo spettacolo di e con Giulia Pont «Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì».

Domenica 9 gennaio 2022 alle ore 16.30 in Duomo il gruppo Donne in Canto dedicherà un "Concerto per un amico" a Pierantonio Pelizzari. Un bel gesto per ricordare Pierantonio, quello del gruppo canoro femminile e dell'Assessorato al Turismo di Salò per aver dedicato un ricordo musicale ad un personaggio che come pochi altri ha amato e servito la sua città come Presidente della Pro Loco, come cofondatore degli Amici del Golfo come Presidente della Mutuo Soccorso come vice Sindaco a Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione nel periodo 2014 2019 e come amico ed animatore del gruppo delle Rive. Ciao Pierantonio, manchi tanto alla "tua" Salò!

Il Comune di Salò informa che al fine di consentire i lavori di posa nuovi allacciamenti sarà chiuso al traffico il tratto di strada di VIA PIETRO DA SALO' in prossimità civici 3 e 8 dalle ore 21.30 alle 05.00 del giorno successivo nei seguenti giorni.

Personaggio dell’anno, acclamato dalla critica e dagli addetti ai lavori, dopo il successo in seconda serata su Rai Due, con le irriverenti interviste di Una Pezza di Lundini, e dopo il tutto esaurito nelle 24 tappe di tour estivo, Valerio Lundini arriva per la prima volta nei grandi teatri italiani con Il mansplaining spiegato a mia figlia - tour teatrale. L’appuntamento è al GranTeatro Morato di Brescia sabato 8 gennaio 2022 (recupero ex 4 dicembre 2021). Inizio spettacolo ore 21:00.

Si tratta di una proroga dell’esonero già previsto fino al 31 dicembre 2021 dalla Legge 21 maggio 2021 n. 69.

E’ giunta alla Sala Operativa della Guardia Costiera del Lago di Garda nel tardo pomeriggio di ieri la richiesta di soccorso da parte di un diportista, che, uscito per una battuta di pesca sportiva, con il calare della sera, che ha coinciso con il fenomeno di una nebbia molto fitta presente su tutto il Lago, ha perso l’orientamento, non riuscendo più a navigare per fare rientro in porto. Ad aggravare la situazione del diportista un leggero urto dell’unità con il basso fondale, senza, però, causare infiltrazioni di acqua.

La Sala Operativa della Guardia Costiera di Salò, nel dare immediati consigli al malcapitato, mantenendo un costante contatto telefonico con lo stesso, si faceva condividere le coordinate geografiche relative alla posizione tramite smartphone, al fine di poter passare il punto preciso ai guardiacoste del GC A58, subito impiegati nella ricerca.

Una volta raggiunta l’unità da diporto e accertato che il diportista fosse in buone condizioni di salute e che l’unità potesse navigare in autonomia, l’Equipaggio del GC A58 lo instradava a lento moto fino al porto Le Sirene di Salò.

Tutto è bene quel che finisce bene, ma è opportuno sensibilizzare i diportisti nel non avventurarsi in navigazioni con fitta nebbia, soprattutto allorquando si tratta di natanti privi di sistemi radar o di cartografia elettronica. Infatti, con la scarsa visibilità che c’era ieri sera nel Lago, in alcuni punti anche sotto i 10 metri, i punti fissi quali segnalamenti notturni, ovvero le luci di costa, non erano più visibili e, come nel caso appena descritto, è stato necessario richiedere l’intervento della Guardia Costiera che è prontamente intervenuta in soccorso del diportista.

 

 

La storica pista di pattinaggio su ghiaccio Ice Rink presso l’ex PalaGhiaccio del Gran Teatro Morato di Brescia rimarrà aperta anche venerdì 31 dicembre 2021 e sabato 1° gennaio 2022 con orari ampliati. Sarà possibile pattinare e divertirsi anche l’ultimo giorno dell’anno sia nel pomeriggio tra le 16:00 e le 19:00, sia nella serata a partire dalle 20:30 fino alle 2 di notte. Durante la festività del 1° gennaio 2022 Ice Rink rimarrà aperta con gli orari consueti del sabato ovvero 16:00 - 19:00 / 20:30 - 23:00.

Il Comune di San Felice del Benaco aderisce al progetto di Confindustria, CGIL, CISL e UIL. La consapevolezza che è necessario spingere per una vaccinazione su scala mondiale, come mezzo efficace per il contrasto alla pandemia da COVID-19, ha portato l’Amministrazione Comunale di San Felice del Benaco a aderire al progetto “Un vaccino per tutti” voluto da Confindustria, CGIL,CISL e UIL e sostenuto anche dall’Associazione Comuni Bresciani (ACB).

Il Comune ha infatti stanziato un contributo che aiuterà a vaccinare la popolazione del Mozambico.
La raccolta fondi, che è aperta a tutti i soggetti pubblici e privati, si inserisce nell’ambito di un
approccio più ampio del problema della diffusione del Coronavirus nel mondo, ponendo l’accento
sull’importanza di una programmazione ed attuazione degli interventi nei Paesi che hanno difficoltà
ad accedere ai vaccini.
I principi di Solidarietà e di Cooperazione, più attenta nei confronti di chi è meno tutelato o
garantito e versa in condizioni di difficoltà e disagio, sono da sempre al centro della Politica
dell’Amministrazione di San Felice del Benaco.
“Riteniamo questo un atto non solo dovuto, ma urgente e necessario, anche a fronte del fatto che la
vaccinazione globale è l'arma che abbiamo a disposizione per impedire l'alto andamento dei
contagi e il proliferarsi di varianti e quindi per scongiurare il perdurare della Pandemia, di cui
tutti conosciamo ormai gli effetti devastanti”.

Riparte nell’Alto Garda e a Ledro il progetto «Cura insieme», corso formativo gratuito per caregiver che si svolge dall’11 gennaio all’8 marzo.

 

Si tratta di un percorso volto a riconoscere, sostenere e valorizzare il ruolo del caregiver che presta assistenza al proprio familiare anziano non autosufficiente. Il progetto nasce grazie a un gruppo di lavoro composto da rappresentanti della Provincia autonoma di Trento, dei Servizi sociali delle Comunità di Valle, dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, dell’Unione provinciale delle istituzioni per l’assistenza (Upipa), della Fondazione Franco Demarchi, di Consolida e della Consulta provinciale per la salute.

Prendersi cura di un proprio familiare che soffre o che ha bisogno di assistenza, è riconosciuto come un impegno che comporta un forte carico fisico ma anche emotivo. La responsabilità, la difficoltà ad accettare la situazione del proprio congiunto, la percezione di "non poter fare di più", ma anche la stanchezza psico-fisica e la mancanza di tempo per sé, sono elementi che chi presta assistenza continuativa conosce molto bene. Il Servizio socio assistenziale della Comunità Alto Garda e Ledro e l’Unità operativa cure primarie dell’Apss intendono sostenere il fondamentale ruolo delle persone che si prendono cura e svolgono assistenza, e propongono a tutti i caregiver dell’Alto Garda e Ledro un corso di formazione gratuito, con molti spunti significativi e utili, che prenderà avvio martedì 11 gennaio dalle 17 alle 18.30 in modalità online.

La formazione sarà svolta secondo varie modalità: in presenza per permettere l’ascolto, il confronto con gli altri e l’accoglienza di bisogni specifici, online per rispondere alle necessità di flessibilità e ottimizzazione del proprio del tempo e tramite laboratori di gruppo per sperimentare direttamente buone pratiche nella gestione dell’assistenza. Sono in programma nove incontri a cadenza settimanale di circa due ore ciascuno (di cui due laboratori) e tre moduli online con 18 approfondimenti accessibili agli iscritti tramite un sito dedicato. Tutti gli incontri saranno svolti da professionisti sociali e sanitari del territorio dell’Alto Garda e Ledro che approfondiranno i vari temi. La psicologa Federica Dallaporta condividerà il tema del ruolo del caregiver e si confronterà sulle difficoltà e fatiche che incontra chi si prende cura del proprio familiare. L’assistente sociale Francesca Aldrighetti e l’infermiera Elisa Trentini presenteranno i servizi sociali e sanitari esistenti sul territorio dell’Alto Garda e Ledro e le modalità di accesso. Il medico di medicina generale Valerio Di Giannantonio spiegherà le principali patologie e le conseguenze pratiche legate alla gestione dell’assistenza e alla cura del proprio caro a domicilio. Il dott. Antonio Scalise, medico di igiene e sanità pubblica, e la dott.ssa Donatella Visentin, medico del Dipartimento di prevenzione, tratteranno le misure di prevenzione del contagio di covid-19 e delle altre malattie infettive. L’avvocato Benedetta Pensini tratterà la tematica della tutela legale dell’anziano e i diritti dei familiari che si prendono cura degli anziani. Un laboratorio sarà svolto dall’infermiera Elisa Trentini e dall’operatore socio sanitario Sara Zamboni per sperimentare le pratiche legate all’igiene personale e all’alimentazione e il supporto assistenziale alle funzioni di vita quotidiana. Le fisioterapiste Monica Rocca e Ioannis Zefkilis effettueranno il laboratorio per l’apprendimento delle pratiche di movimentazione e stimolazione delle capacità residue dell’anziano. Su richiesta dei partecipanti è prevista la possibilità di attivare anche una supervisione a domicilio su alcune specifiche attività di assistenza. L’ultimo incontro sarà svolto dalla psicologa Federica Dallaporta e dall’operatrice dell’associazione Auto Mutuo Aiuto di Trento (Ama) Zilma Lucia Velame sul tema del benessere di chi presta assistenza e della prevenzione dello stress correlato al lavoro di cura.

Al termine del percorso formativo sarà proposto ai caregiver la partecipazione a Gruppi di auto mutuo aiuto che potranno essere organizzati e svolti sul territorio dell’Alto Garda e Ledro per offrire uno spazio e tempo di “sollievo”, per prendersi cura anche di se stessi e poter liberamente esprimere i propri vissuti, fatiche ed emozioni, confrontandosi con altre persone che stanno vivendo la stessa situazione.

 

Gli incontri

11 gennaio dalle 17 alle 18.30

18 gennaio dalle 17 alle 19

25 gennaio dalle 17 alle 18.30

1 febbraio dalle 17 alle 18.30

08 febbraio dalle 17 alle 18.30

15 febbraio dalle 17 alle 19

22 febbraio dalle 17 alle 19

1 marzo dalle 17 alle 18.30

8 marzo dalle 17 alle 19

 

Iscrizione obbligatoria entro il 5 gennaio 2022.

Il corso sarà attivo se si raggiungerà il numero minimo di dieci iscritti, fino a un massimo di 20 posti disponibili.

 

Informazioni

Fondazione Franco Demarchi

telefono 0461 273639 (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16)

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Il celebre balletto “Lo Schiaccianoci - Russian Classical Ballet”, un evergreen indimenticabile del balletto ideale per la magica atmosfera natalizia, è previsto al Gran Teatro Morato di Brescia domenica 2 gennaio 2022 alle ore 17:00.

Il coro Gospel più famoso d’America e uno dei più celebri al mondo, l’Harlem Gospel Choir, si esibirà il 18 dicembre 2021 al Gran Teatro Morato di Brescia. Il titolo dello spettacolo, in scena alle ore 21:00, è “Back Where We Belong Tour”, un vero e proprio ritorno alle origini per il coro Newyorkese.

“La riconferma per il terzo biennio consecutivo del massimo riconoscimento per gli ospedali di Desenzano, Gavardo, Manerbio è motivo di orgoglio per tutta ASST Garda, unica Azienda tra le 354 premiate ad aver ricevuto 3 Bollini Rosa per ogni struttura candidata. I Bollini Rosa vanno ai professionisti che operano nei nostri ospedali e che ringrazio per la loro attività quotidiana. È nostro obiettivo proseguire in questa direzione con costanza anche per il futuro potenziando, laddove possibile, l’offerta sanitaria e promuovendo giornate dedicate a specifiche patologie.”

 

Commenta così Mario Alparone, Direttore Generale di ASST Garda, la riconferma dei 3 Bollini Rosa, su una scala da 1 a 3, riconosciuti per il biennio 2022-2023 agli ospedali di Desenzano, Gavardo e Manerbio da parte di Fondazione Onda-Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, da sempre impegnata nella promozione della medicina di genere.

I Bollini Rosa vengono attribuiti agli ospedali che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura sia delle principali patologie femminili sia di quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne, in un’ottica di genere.

ASST Garda fa parte del network Bollini Rosa dal 2009 e ha visto, negli anni, crescere il numero di bollini riconosciuti attestandosi su tre bollini per ogni presidio ospedaliero sin dal biennio 2018-2019.

La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da oltre 400 domande suddivise in 15 aree specialistiche più una sezione dedicata alla gestione dei casi di violenza sulle donne e sugli operatori sanitari. Un’apposita commissione presieduta da Walter Ricciardi, Professore di Igiene e Sanità Pubblica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali a seguito del calcolo del punteggio ottenuto nella candidatura, tenendo in considerazione anche gli elementi qualitativi di particolare rilevanza non valutati tramite il questionario (servizi e percorsi  speciali, iniziative e progetti particolari).

 

 

Lo spettacolo di Valerio Lundini dello scorso 4 dicembre al Gran Teatro Morato di Brescia sarà recuperato il prossimo 8 gennaio 2022. I biglietti già acquistati restano validi per la nuova data. Per coloro che non potranno partecipare alla nuova data vi è la possibilità di chiedere il rimborso nel circuito di vendita d'acquisto entro e non oltre lunedì 13 dicembre 2021

Doppia presentazione libraria, sabato 4 dicembre in biblioteca a Riva del Garda: alle 10.30 «Il pane» di Klaudio Findiku, alle 17.30 «Una città in uniforme» di Dario Colombo.

Si è tenuta nella mattina di giovedì 25 novembre la camminata unitaria dei sette Comuni della Comunità Alto Garda e Ledro per dire «mai più» alla violenza sulle donne.

Nasce a Manerba l'Archivio di Comunità. Di cosa si tratta? A partire dagli anni ’70 l’ASAR sviluppa – in collaborazione con alcune Università – attività di ricerca e di didattica partecipata nel territorio gardesano. Siamo infatti convinti (come già indicato dalla Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948 e ribadito dalla Convenzione di Faro, recepita dall’Italia nel 2020) che il coinvolgimento delle comunità nel progresso scientifico e culturale – in questo caso nell’individuazione, conoscenza, tutela e valorizzazione del patrimonio sia materiale  che immateriale – sia non solo imprescindibile per favorire la tutela, ma anche un “obbligo etico” e un’opportunità di sviluppo economico.

L’obiettivo prioritario di questi progetti è infatti di mostrare alle comunità come sia possibile pro­muovere uno sviluppo sostenibile del paesaggio valoriz­zandone la storia e i beni culturali, integrati con l’offerta agrituristica e con le iniziative per un turismo rispettoso dei valori delle comunità locali.

 

Nel giugno 2021, il comune di Manerba del Garda ha sottoscritto con l’Associazione storico archeologica della Riviera del Garda (ASAR-Aps) una convenzione per realizzare, nell’arco di un triennio, un “Archivio di comunità”. Vi confluiranno sia le informazioni sulla storia e sul patrimonio culturale del comune, prodotte a partire dal 1970 dall’ASAR e dal Museo in collaborazione con Università e altri enti di ricerca, sia quelle che verranno raccolte nel’ambito del progetto.

L’obiettivo è di coinvolgere la popolazione e in particolare l’Istituto scolastico della Valtenesi-sede di Manerba, nella valoriz­zazione della storia locale e dei suoi beni culturali.

 

Anima del progetto è la ‘Scuola partecipativa’, avviata dal 20 novembre 2021, che prevede:

  1. conferenze e convegni (in presenza e on line) e visite guidate aperte al pubblico a siti e monumenti del territorio di Manerba e della Valtenesi;
  2.  attività seminariale di gruppo per quanti sono disponibili a collaborare attivamente nella ricerca e/o nella didattica-divulgazione .

 

Le attività della Scuola, per la quale è prevista un’iscrizione gratuita, si svolgeranno – in presenza e on line - nelle giornate di sabato presso la Biblioteca Civica di Manerba, (Piazza Aldo Moro), Sala del Consiglio.

Il programma del primo bimestre - novembre-dicembre 2021 – riguarda “I caratteri originari di Manerba del Garda” e comprende:

20 novembre

-          ore 11. Conferenza aperta al pubblico e alla stampa con presentazione della Scuola e dei suoi obiettivi (sindaco, dirigente scolastico, presidente ASAR, direttore del Museo,  responsabili dei gruppi di ricerca)

-          ore 16. Conferenza aperta al pubblico: Dalla Vallis Tenensis alle comunità storiche del comune di Manerba (Gian Pietro Brogiolo)

-          ore 17. Presentazione delle attività seminariali di gruppo

27 novembre

-          ore 14. Visita alla Pieve di Santa Maria di Valtenesi (Gian Pietro Brogiolo)

-          ore 16. Conferenza aperta al pubblico: Le comunità preistoriche di Manerba (Brunella Portulano)

4 dicembre

-          ore 10. Visita guidata al Museo della Valtenesi e alla Rocca (Brunella

Portulano)

 

-          ore 14.30. Convegno aperto al pubblico: Come valorizzare le mille storie di un archivio di comunità:

 

Gian Pietro Brogiolo, Dalla ricerca partecipata agli Archivi di comunità

 

Irene Tirloni, Divulgazione e didattica di un Archivio di comunità

 

Raffaella Dalò, Divulgazione e didattica gardesana nell’esperienza della cooperativa “La Melagrana”

                Domenico Fava: presentazione del volume ASAR 50 anni

11 dicembre

ore 16. Conferenza aperta al pubblico: I nomi dei luoghi di Manerba (Antonio

Foglio)

 

“4 milioni e 46 mila euro destinati alle Comunità Montane bresciane dei 13.5 milioni di euro nel triennio 21-23 stanziati da Regione Lombardia per realizzare nuove strade agro-silvo-pastorali, effettuare opere di manutenzione di quelle esistenti e fare sistemazioni Idraulico-Forestali. Investimenti importanti per la provincia lombarda con la maggiore superficie boscata, oltre 171 mila ettari, con la ferma volontà di valorizzare le zone d'alta quota per quello che sanno offrire come l'ambiente, l'agricoltura, il turismo. Soprattutto, dopo la crisi pandemica ci dobbiamo porre sempre di più l'obiettivo dello sviluppo di questi territori per permettere di sostenere l'economia locale perché la sfida è grande ed è necessario sostenere sempre più l'intera filiera delle comunità montane.” Così Floriano Massardi, consigliere regionale della Lega e Vicepresidente dell'VIII Commissione permanente - Agricoltura, montagna, foreste e parchi in merito alla presentazione del piano regionale di riparto da 13.5 milioni di euro in tre anni per le comunità montane, da dedicare alle misure forestali.

Di seguito il piano di riparto per le comunità montane della provincia di Brescia:
- Valle Sabbia 838.553,09€
- Parco alto Garda bresciano 525.770,92€
- Valle Trompia 689.848,21€
- Sebino bresciano 253.931,38€
- Valle Camonica 1.738.700,33€



Si confermano anche per il 2021/22 le agevolazioni per i parcheggi comunali.

Dal primo novembre 2021 e fino al 31 marzo 2022, i posteggi comunali sono gratuiti per tutti i giorni della settimana a partire dalle ore 17 e fino alle 9 del giorno seguente.

Dal 15 novembre al 3 dicembre dalle 21 alle 6 si circola a senso unico alternato nelle gallerie Agnese e Dom, sulla statale 240 di Loppio e di Val di Ledro.

La farmacia è pronta da tempo: i professionisti bresciani hanno partecipato ai corsi per divenire “farmacisti vaccinatori” già dalla scorsa primavera, mentre da luglio in due presidi bresciani si sta sperimentando la vaccinazione anti covid. Ora è arrivato il tempo di partire ufficialmente su tutto il territorio. Da domani, mercoledì 10 novembre, anche le farmacie lombarde (e le bresciane) potranno inoculare il VACCINO ANTI COVID-19. In questa prima fase sono 38 i presidi del nostro territorio che partiranno (ovvero le farmacie che hanno aderito entro il 20 ottobre scorso), ma altre potranno partecipare e aderire nelle prossime settimane.

Le farmacie inoculeranno solo la terza dose del vaccino, che al momento può essere erogato solo agli aventi diritto over sessanta e agli operatori sanitari (fermo restando il vincolo del rispetto di almeno sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario). Sarà somministrato il vaccino Pfizer, che può essere utilizzato indipendentemente dal vaccino del ciclo primario. Le farmacie possono ricevere le prenotazioni dei cittadini già dal 3 novembre e ciascuna è libera di organizzarsi con la propria agenda appuntamenti (in questa fase non è possibile prenotarsi con la piattaforma regionale). Le farmacie che erogano il servizio possono essere individuate tramite la app Farmacia Aperta.

 

Ciascuna operazione effettuata dal farmacista sarà registrata sul software di Poste, individuando il paziente prima di effettuare l’inoculazione, per inserire l’anamnesi e per comunicare ai sistemi regionali i dati delle somministrazioni. “È una macchina che si sta lentamente mettendo in moto - commenta la presidente di Federfarma Brescia Clara Mottinelli -, noi saremmo stati pronti anche molto prima, ma ci sono stati vari passaggi e tanta burocrazia. Per noi è una grande conquista, che abbiamo voluto con caparbietà, preparandoci con diverse fasi di corsi, dapprima la parte formativa teorica e pratica per l’anti covid e, ultimamente, l’appendice per il vaccino antinfluenzale organizzata dall’Istituto superiore di sanità. Sappiamo di essere sulla strada giusta, perché oggi il farmacista è il sanitario più vicino ai cittadini, quello maggiormente presente con capillarità e ampiezza di orari, oltre che con una preparazione approfondita e specifica”.

Per quanto riguarda le VACCINAZIONI ANTINFLUENZALI in farmacia, sono un centinaio i presidi iscritti al sistema, di cui al momento 23 operativi da fine ottobre (gli altri stanno terminando il corso e potrebbero partire nei prossimi giorni). Anche in questo caso si potranno individuare le farmacie che effettuano il servizio tramite l’app Farmacia Aperta. Per quest’anno le farmacie somministrano ai cittadini maggiorenni solo le dosi in regime privato (non quelle gratuite per gli aventi diritto in regime di Sistema sanitario nazionale). Il costo della prestazione del singolo inoculo è di 6,16 euro più il prezzo del vaccino antinfluenzale.

La somministrazione in farmacia avviene previa acquisizione del consenso informato e della scheda d’anamnesi per valutare l’idoneità o meno del soggetto a sottoporsi al vaccino.

 

 

Domenica 7 novembre la Parrocchia di Santa Maria Assunta festeggia i cento anni delle campane della torre di San Michele con un concerto delle campane.

Si è spento a soli 54 anni Sergio Piccini storica voce di Radio Rete5, emittente fondata nel 1984 nella sede di via 1850 al numero 270 in Valle di Sarezzo. Sergio, oltre che presidente, era la voce della radio e da oltre 37 anni aveva raccontato con passione le valli che tanto ha amato. L'ultima sua trasmissione è andata in onda il 13 ottobre scorso con il titolo "L'ultima fermata", durante la diretta Sergio ha raccontato al suo pubblico che quella sarebbe stata la sua ultima volta. Poche ore dopo l'annuncio radiofonico è stato raggiunto in sede da tanti amici che lo hanno voluto salutare prima del ricovero presso la casa di riposo Fondazione Angelo Passerini di Nozza di Vestone, tra loro anche i primi cittadini del Comune di Sarezzo e del Comune Lumezzane e il Presidente della Comunità Montana di Valle Trompia. Sergio è stato la voce storica della Valle Trompia fino alle ultime ore della sua vita. Diceva: "La Radio è la mia vita e la mia vita è la Radio".Se ne va un amico ed una persona che sempre è stata coerente alla sua missione di editore radiofonico puro! Ormai non ce ne sono quasi più. La speranza è che il suo insegnamento prosegua con i giovani di Sarezzo a cui voleva affidare la sua creatura. Era il suo grande desiderio che mi ha riferito durante il nostro ultimo incontro.E così è stato. Sono centinaia i messaggi di cordoglio che stanno giungendo alla famiglia, in particolar modo all'amata mamma Teresa. Ciao Sergio, cercheremo sempre di portare avanti la tua idea di Radio locale al servizio della gente dei nostri paesi anche se tanto mancherai per l'informazione della Valle Trompia. 

Marcello Mora

 

 

Riceviamo e pubblichiamo.

In vista del lutto cittadino a San Felice del Benaco indetto per la giornata del 22 ottobre, in cui verranno celebrati i funerali di Viola Balzaretti, come comitato Rispettando il Garda - e in virtù del nome stesso - abbiamo ritenuto opportuno posticipare il nostro incontro pubblico (nell'incontro era previsto di discustere anche della terribile tragedia che ha sconvolto il Garda l'estate scorsa uccidendo i due giovani gardesani investiti da un motoscafo). Partecipiamo colpiti e commossi al dolore della famiglia e della comunità.

L'assemblea si terrà, sempre presso la Palestra Polivalente di San Felice, sabato 13 novembre alle ore 10.00.

Il Comitato "Rispettando il Garda"

 

Riceviamo e pubblichiamo.

Il comitato “Rispettando il Garda” nasce durante l’estate 2021, su iniziativa di un gruppo di cittadini gardesani preoccupati per la salute e per il futuro del bacino lacustre, dei suoi dintorni, delle persone che abitano e amano questo luogo straordinario. Già prima della pandemia alcuni fondatori si sono riuniti per immaginare nuovi modelli di sviluppo per il Lago di Garda, ma le restrizioni dovute all’emergenza hanno purtroppo impedito il proseguire di questa iniziativa. A giugno 2021, quando si stava cominciando a vedere e godere l’entusiasmo delle riaperture e il ritorno alla vivacità del territorio gardesano, la tragedia dell’incidente mortale che ha causato la morte di Greta Nedrotti e Umberto Garzarella ha scosso profondamente e indelebilmente l’intera comunità. È stato allora che l’urgenza di un’azione condivisa è diventata un concreto percorso, che porterà alla prima riunione pubblica di “Rispettando il Garda”, venerdì 22 ottobre alle 21:00, presso la palestra di San Felice del Benaco in Via Giuseppe Mazzini, al fine di coinvolgere il maggior numero possibile di cittadini in un’azione dal basso, che informi e attivi l’opinione pubblica. Crediamo in un progetto che a media e lunga scadenza offra al Lago di Garda la concreta opportunità di continuare ad essere quel luogo unico al mondo per ricchezza naturale, economica, sociale e culturale che conosciamo, ma che vediamo in grave e imminente pericolo.

Abbiamo scelto il nome “Rispettando il Garda” perché crediamo che la sicurezza e il benessere del “nostro” lago siano già oggi lesi e penalizzati da una cultura che proprio di rispetto manca, da una modalità aggressiva di sfruttamento miope e senza una progettualità concreta, realistica, concertata e costruttiva. Abbiamo di proposito scelto il verbo nella sua coniugazione più attiva.

La pandemia non ancora finita ha palesato in modo ormai innegabile quanto gli equilibri della Natura siano fragili, e quanto gli effetti dello sconvolgimento dell’ecosistema ci coinvolgano tutti. Il dramma che ha spezzato le vite di Greta e Umberto, e distrutto quelle delle loro famiglie, è stato da moltissimi vissuto come personale: non è stata nè la prima nè l’unica nè l’ultima sciagura che, sul Garda come su altri laghi, è accaduta in tempi recenti. La situazione della navigazione sul bacino gardesano è fuori da ogni controllo, sia dal punto di vista del mancato rispetto delle regole esistenti, sia della carenza di regole più stringenti che possano assicurare la tutela delle persone e dell’ambiente: se n’è accorta anche la politica e desideriamo partecipare e dare sostegno alle azioni che dovranno portare a un cambiamento di rotta. Siamo convinti che anche dal punto di vista dello sviluppo economico il modello esistente abbia vita corta e lascerebbe al Garda e alla sua popolazione danni irreversibili a 360 gradi. Per questo riteniamo fondamentale un confronto tra tutti coloro che, vivendo questo territorio, sono portatori di interessi, convinti che un’interpretazione più ampia e lungimirante di questa parola sia, non solo necessaria, ma un’opportunità oggi imperdibile e imprescindibile. Crediamo che cogliere con intelligenza, competenza e partecipazione questa possibilità possa portare novità positive ed evitare, non solo altri incidenti – che a questo punto sarebbero annunciati – ma un declino della qualità di vita intorno al Garda. Auspichiamo che cittadinanza, politica ed esercenti vedano in questa nostra iniziativa l’inizio di percorsi paralleli e comuni, che permettano di mettere oggi le basi per un domani prospero, salubre e sicuro per tutti.

 

 

Nuove iniziative dedicate ai giovani a Salò. Un nuovo logo e una giornata di laboratori e attività aperta a tutti: così lo scorso sabato, dopo tre anni di sperimentazione, è stato presentato alla cittadinanza Salòtto Cultura Giovani, spazio giovani dedicato alla sperimentazione digitale e culturale attivato in via Leonesio, presso l’ex Palazzo di Giustizia a Salò.

Sabato 25 settembre alle ore 17 a Palazzo Wimmer a Gardone Riviera (ex Casinò, C.so Giuseppe Zanardelli 166) è in programma il quattordicesimo concerto del Festival Suoni e Sapori del Garda.

Protagonista del concerto sarà Geoff Westley che ci proporrà “Solo Piano”

I consiglieri della Lista di minoranza al comune di Desenzano Valentino Righetti e Giustina Bonanno, hanno protocollato una interpellanza a risposta scritta sul futuro dell’ospedale di Desenzano, in seguito alle dichiarazioni dell’assessora al welfare di Regione Lombardia.

Ecco la presa di posizione dei consiglieri della Lista Righetti.

Letizia Moratti, infatti, durante la recente visita presso il nostro ospedale per l’inaugurazione del nuovo Blocco Parto, ha annunciato la possibilità concreta di costruire un nuovo ospedale per “scongiurare i disagi che i lavori di adeguamento sismico (della struttura attuale) provocherebbero”.

 

Ci rivolgiamo, quindi, al Sindaco e alla sua Giunta per sapere quali siano le informazioni che questa amministrazione ha ricevuto a riguardo da parte di Regione Lombardia e da quando ne è a conoscenza. Chiediamo inoltre lo stato di avanzamento della progettazione: se esista già uno studio di fattibilità, sia stata individuata la localizzazione e sia stata fatta una riflessione sulla viabilità di accesso alla stessa.

Il presidio ospedaliero è essenziale per tutti i cittadini desenzanesi e dei comuni limitrofi, riteniamo quindi sia fondamentale coinvolgere la popolazione e le istituzioni locali nelle discussioni per il suo futuro. Una cosa deve essere chiara: la dimensione e la qualità del servizio sono da tutelare e potenziare, non diminuire.

Le dichiarazioni della Moratti parlano di un nuovo ospedale per ottemperare all’adeguamento sismico della struttura , ma non disegnano un futuro di consolidamento e sviluppo , lasciando spazio a molti dubbi  . Preoccupa ancora una volta il silenzio assordante del nostro Sindaco che dovrebbe essere in prima linea per chiedere garanzie per il territorio e un coinvolgimento di tutte le realtà locali.

Ogni progetto futuro deve avere un solo obbiettivo: la salute dei cittadini, senza farsi tentare da appetiti immobiliari.

Con la nostra interpellanza vogliamo prima di tutto dare l’occasione al Sindaco di fare un atto di trasparenza e chiarezza nei confronti dei desenzanesi e stimolare un dibattito che richiami la Regione alle sue responsabilità. Le decisioni sul nostro ospedale devono essere condivise e partecipate dal territorio, non imposte dall’alto di un palazzo Milanese.

La situazione attuale non è perfetta, il presidio desenzanese ha problemi che lo attanagliano da anni: una viabilità difficile, assenza di personale e vetustà di alcune strutture. Speriamo che questa discussione serva a sciogliere questi nodi, non a fare speculazioni edilizie o tagli mascherati. Richiamiamo quindi il Sindaco a vigilare e a difendere gli interessi dei suoi cittadini.

 

Il lago di Garda torna ad essere il luogo perfetto dove girare un film.

Non è la prima volta e non sarà l'ultima. In questo caso si tratta della produzione esecutiva Viola Film srl che ha scelto il Garda come location ideale per il nuovo progetto cinematografico "Un'estate sul lago di Garda" (Ein sommer am Gardasee) prodotto per conto di Cologne Film e destinato alla televisione tedesca ZDF.

Si tratta di una nuova storia romantica e divertente ambientata tra gli scenari mozzafiato del territorio Baldo Garda le cui riprese si effettueranno tra il 20 settembre e il 19 ottobre. La regia sta cercando i volti da affiancare al cast del film: si cercano comparse e figurazioni speciali. Lo scrive “Veronasera”.

Per candidarsi è sufficiente registrarsi al database di Eagle Casting (eagleservice-southtyrol.it/area- cast). La partecipazione è riservata ad un pubblico maggiorenne (non possono partecipare i dipendenti di Pubblica Amministrazione).
Per ulteriori informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Domenica 12 settembre in tutto il centro storico di Desenzano sarà possibile conoscere e approfondire tutte le peculiarità dell'associazione del Basso Garda

Dalle 10.00 alle 18.00 in tutto il centro storico di Desenzano potrai sperimentare cosa significa “PROTEZIONE CIVILE”

100 anni fa nasceva colui che venne poi definito come il "primo partigiano d'Italia": si tratta di Aldo Gastaldi detto "Bisagno". 

E’ giunta alla Sala Operativa della Guardia Costiera del Lago di Garda a metà mattinata di domenica 29 agosto 2021 la segnalazione telefonica, formulata da parte di un attento ed esperto frequentatore del Lago di Garda, che ha notato la presenza di un bagnante in imminente pericolo, perché nuotava al centro delle acque del Golfo di Salò tra le numerose unità da diporto, che in quel momento navigavano nel predetto tratto di lago.

Immediata l’attivazione della Sala Operativa della Guardia Costiera, che inviava la dipendente unità navale GC B98 nel punto segnalato, risultato poi essere proprio sulla rotta che seguono in genere le navi da passeggeri tra Portese e l’approdo di Salò. Giunti col predetto mezzo nautico dopo pochi minuti dalla segnalazione, i militari individuavano il nuotatore a rischio, lo recuperavano a bordo e lo trasportavano sulla spiaggia del Comune di Salò, da dove aveva intrapreso l’attività natatoria.

I Guardiacoste, dopo averlo generalizzato, indottrinato sui rischi che aveva corso allontanandosi dalla costa, è stato anche invitato a non eseguire più attività natatorie oltre la zona riservata alla balneazione.

A carico del bagnante i militari hanno, altresì, elevato una sanzione amministrativa di 172,00 €uro per aver violato l’art.113 della Legge Regionale nr.11 del 14 luglio 2009, prevista per chi effettua l’attività di balneazione negli specchi d’acqua antistanti gli attracchi delle unità in servizio pubblico e nelle aree di manovra delle stesse.

Dalla Guardia Costiera del Lago di Garda viene ribadito ai bagnanti ed agli utilizzatori di sup di non avventurarsi oltre la fascia riservata alla balneazione e, nella medesima nota stampa, vengono, infine, rilanciati i seguenti consigli utili:

ü  è sempre meglio fare il bagno con un amico per non trovarsi da soli in caso di difficoltà;

ü  anche se siete dei buoni nuotatori, non sforzate il vostro fisico;

ü  non nuotare per lunghe distanze da soli per scongiurare situazioni di emergenza impreviste;

ü  non fare il bagno se non siete in perfette condizioni psicofisiche;

 ü  non entrare in acqua dopo essere stato a lungo sotto il sole;

ü  non entrare in acqua quando è esposta la bandiera rossa;

ü  se non sapete nuotare, di bagnarvi esclusivamente in acqua molto basse;

ü  non allontanarvi oltre le boe che delimitano la zona di sicurezza per la balneazione;

ü  non allontanarvi dalla spiaggia usando materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili, in particolare quando il vento spira da terra;

ü  evitare di tuffarvi da pontili, dagli scogli o in acque basse;

ü  di consultare le ordinanze locali di sicurezza emesse dalla Autorità competenti ed il testo unico della navigazione del Lago di Garda;

ü  di verificare preventivamente, trovate tramite i numerosi siti internet, le condizioni meteo previste nella zona lacuale ove si vuole intraprendere la balneazione.

 

 

Nel corso del consiglio comunale di mercoledì 25 agosto su proposta del Sindaco Luisa Lavelli è stata conferita la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, simbolo del sacrificio e del valore dei combattenti della Prima Guerra Mondiale e di tutti i Caduti per la Patria.
Era il 4 novembre 1921 quando, presso il Sacello dell’Altare della Patria, avvenne la solenne tumulazione del Milite Ignoto, nell’anno del centenario anche Sirmione riconosce con orgoglio la paternità di quel Caduto.

Nel corso del consiglio il Sindaco ha rivolto un sentito ringraziamento a tutte le Associazioni d’Arma e alle Forze dell'Ordine, sempre impegnate sul territorio sirmionese. 


“Con la questa votazione dei nostri consiglieri rendiamo omaggio a quanti hanno dato la vita, lottando per la libertà, la democrazia e il valore della fratellanza.” ha concluso il Sindaco.



Il Sindaco di Desenzano Guido Malinverno ha emanato un provvedimento nel quale, a seguito di numerose considerazioni sotto riportate, impone limitazioni al consumo, alla detenzione e alla vendita d'asporto di bevande in vetro o lattine nei week end compresi tra il 16 luglio e il 29 agosto 2021 sul territorio comunale.

Una petizione per chiedere giustizia per Umberto e Greta (uccisi il 19 giugno scorso da un motoscafo guidato da due tedeschi che sono tornati nel loro paese) è stata lanciata in questi giorni dal lago di Garda e viene firmata da moltissime persone in queste ore. E’ indirizzata al presidente della repubblica Sergio Mattarella.

 

https://www.change.org/p/sergio-mattarella-giustizia-per-umberto-e-greta

 

 



Il Consiglio Direttivo della Comunità del Garda presieduta da Mariastella Gelmini nella seduta odierna ha deliberato di affidare ad un legale penalista l’incarico di costituzione di parte civile della Comunità nel processo penale che si svolgerà a seguito del tragico evento nautico del 19 giugno nel golfo di Salò, A TUTELA E SALVAGUARDIA DELL’IMMAGINE DELL’INTERO LAGO DI GARDA, così gravemente danneggiata dal predetto fatto delittuoso. La Comunità - si legge nella nota diffusa oggi - agirà in nome e per conto di tutti i Comuni gardesani e si affiancherà alle Parti Civili delle famiglie, del Comune di Salò e di Toscolano Maderno, Comuni di residenza delle giovani vittime. 

 

Infine la Comunità sollecita fortemente la conclusione dell’iter parlamentare per l’equiparazione del reato di omicidio colposo nautico a quello di omicidio stradale, pronta in caso di bisogno a predisporre una mozione in tal senso da sottoporre all’approvazione dei consigli comunali dei Comuni gardesani.

 

Dopo il sofferto rinvio dello scorso anno, questo sabato, 26 giugno, prende il via la decima edizione di Tener-a-mente, il festival dell’Anfiteatro del Vittoriale a Gardone Riviera (BS) completato nei mesi scorsi con marmo rosa, come da progetto originario di Gabriele D’Annunzio

E’ stato recuperato il corpo di Greta Nedrotti. Per sollevarlo dal fondale i Volontari del Garda hanno utilizzato il rov, una sorta di drone subacqueo a controllo remoto, utilizzato per agganciare oggetti e sagome in profondità. Quindi la salma è stata trasferita al reparto di medicina legale del Civile di Brescia. Intanto la Procura di Brescia ha disposto l’autopsia sui corpi del 37enne Umberto Garzarella e della 25enne Greta Nedrotti, uccisi nelle acque del Lago di Garda a Salo travolto da un motoscafo mentre erano in barca la notte tra sabato e domenica. I due turisti tedeschi di 52 anni che erano alla guida del motoscafo Riva di loro proprietà sono indagati a piede libero per duplice omicidio colposo e omissione di soccorso. Liberi, ma a disposizione dell’autorità giudiziaria e non potranno quindi al momento rientrare in Germania. Gli inquirenti attendono per oggi gli esiti dell’alcol test effettuato sui due turisti. Incredibile che non siano stati arrestati per l’omissione di soccorso.

 

Il percorso della “Mille Miglia 2021” questo sabato 19 giugno toccherà anche Salò con il passaggio delle vetture partecipanti nelle vie cittadine nella fascia oraria dalle 14.00 alle 18.00

Sul lago di Garda, ammonta ad oltre 1.500,00 Euro il totale delle sanzioni amministrative elevate dai guardiacoste. In particolare, due conduttori di moto d’acqua sono stati fermati e sanzionati per navigare ad alta velocità e vicino alla costa (uno nelle acque antistanti il Comune di Lonato ed uno nelle acque antistanti il Comune di Padenghe) e due diportisti per aver effettuato evoluzioni pericolose (uno nel golfo di Salò, l’altro all’imboccatura del porto di Desenzano).

 

L’attività operativa di vigilanza e pattugliamento delle tre sponde del Garda, mediante l’impiego di più unità navali che operano contemporaneamente nelle diverse zone del lago, è ormai entrata nel vivo, dopo una prima fase, nel mese di maggio, concentrata sui soli fine settimana.

Il pattugliamento a lento moto delle unità navali della Guardia Costiera, al limite delle acque riservate alla balneazione, è di fondamentale importanza per dare sicurezza ai bagnanti ed anche ai diportisti. Laddove l’utenza dovesse notare navigazioni pericolose, ovvero comportamenti che possano mettere a in pericolo la balneazione e la sicurezza della navigazione si invita a segnalarli al numero blu gratuito per le emergenze in mare e sul Lago di Garda 1530, ovvero direttamente al numero fisso della Sala Operativa della Guardia Costiera del Lago di Garda (0365 21300), ovvero al numero di cellulare dedicato (366 6557399).

Per la prima volta in due particolari momenti Desenzano del Garda sarà la protagonista della celebre gara automobilistica, grazie al patrocinio e la convenzione approvate dal Comune con la Società organizzatrice Mille Miglia.

La Sezione di Lonato dell'ANPI lunedi 14 giugno ospiterà Franco D'Aniello, fondatore dei Modena City Ramblers, gruppo storico della musica italiana. Al circolo ARCI "Machiri" in Via Fonte del fabbro 3 presenteremo il suo libro "E alla meta arriviamo cantando - Le storie, i viaggi, la musica dei Modena Citu Ramblers" (La nave di Teseo editore).

Sarà anche un'occasione per parlare degli ultimi trent'anni del nostro Paese: dal G8 del 2001, a "Bella ciao" censurata sul palco del 1° maggio etc.

 L'evento si svolgerà all'aperto, rispettando rigorosamente tutte le normative anti-covid in vigore.

Lo stesso D'Aniello dichiara: "Sono trent'anni che vado in giro per l'Italia e il resto del mondo a suonare con i Modena City Ramblers. Centinaia di palchi, milioni di chilometri in macchina, un'ernia al disco, migliaia e migliaia di persone conosciute, di strette di mano, qualche birra ogni tanto, e musica, tanta. L'idea di mettere in parole scritte tutte le emozioni, o se non tutte molte di esse, non è per vanità o voglia di mettermi alla prova con qualcos'altro che non sia la musica. Credo che sia bello, o almeno così spero fortemente, pensare che tanti nostri fan, tanti amici che ci hanno seguiti in tanti anni possano condividere con me questi miei pensieri. Un po' il dietro le quinte di una canzone, di un disco, del viaggio che magari ha proprio ispirato quella canzone. Per i Modena City Ramblers il viaggio non è mai stato fine a sé stesso. Rappresenta un momento importante dal punto di vista artistico e sociale. Come dice il titolo del nostro primo album, che abbiamo tradotto da un disco di Bob Dylan, Riportando tutto a casa, il viaggio non è il fine ma il mezzo perché la testa si apra totalmente lasciando entrare esperienze, visioni, rumori, suoni, profumi che poi diventano canzoni. Tutto quello che ho visto e sentito in questi anni è ancora vivo nella mente, nel cuore, nella pancia."

Hanno suonato a Plaza de la Revolución a Cuba e nel deserto del Sahara, hanno portato la loro musica tra i dimenticati del mondo e fatto ballare migliaia di persone nelle piazze d'Italia, hanno collaborato, tra gli altri, con Luis Sepúlveda, Bob Geldof, Francesco Guccini, Goran Bregovic.

Dopo trent'anni di musica, viaggi e avventure insieme, Franco D'Aniello, fondatore dei Modena City Ramblers, racconta per la prima volta la loro storia.

Carlo Susara (Presidente ANPI Lonato) - 3288820409

https://www.facebook.com/anpilonato/

https://poisceselanotte.blogspot.com/

 

Passione, costanza, condivisione.  Lo sport e le discipline culturali portano con sé valori e disciplina, contribuendo all’educazione e alla formazione degli uomini e delle donne di domani. Il Comune di Sirmione crede fermamente nell’importanza di queste attività, ecco perché anche per il 2021 la Giunta ha rinnovato il contributo economico alle famiglie per favorire la partecipazione dei ragazzi ai numerosi corsi attivi in questo senso.

E’ successo a circa mezzo miglio a sud di punta San Vigilio del Comune di Garda nel primo pomeriggio di domenica 30 maggio, quando un natante da diporto di circa 4 metri con tre persone a bordo si è ribaltato a seguito di un’onda anomala probabilmente derivante dalla scia di un’altra unità che transitava in zona. Il comunicato stampa della Guardia costiera.

La scena è stata notata da altre unità da diporto che erano nella zona, che sono prontamente intervenute per recuperare i tre diportisti. Una volta a bordo dell’unità che era intervenuta, hanno contattato telefonicamente la sala operativa della Guardia Costiera di Salò, che ha subito attivato i mezzi di soccorso della Squadra Nautica dei Vigili del Fuoco di Bardolino e dirottato in area l’unità navale della Guardia Costiera, già impegnata in attività di vigilanza lacuale.

Una volta giunti in zona, mentre l’imbarcazione dei Vigili del Fuoco prendeva a rimorchio il natante semi affondato, la Guardia Costiera trasbordava le tre persone dall’unità da diporto intervenuta per prima in assistenza.

Dopo avere operato congiuntamente per non far affondare l’unità ribaltata e prestato assistenza ai tre diportisti, due di questi venivano accompagnati nel vicino porto di Garda, mentre il proprietario dell’unità preferiva restare ad assistere alle attività di rimorchio eseguite dai VVF, che, una volta trasportata vicino a riva in basso fondale veniva rimessa in galleggiamento.

Una volta verificato che non vi erano problemi di galleggiabilità, i VVF rimorchiavano l’unità sinistrata fino al vicino porto di Garda.

Anche in questo caso è stato possibile prestare assistenza ed evitare l’affondamento di una barca ribaltata, grazie alla sinergia ormai consolidata tra la Sala Operativa della Guardia Costiera del Lago di Garda, la Sala Operativa dei Vigili del Fuoco di Verona e gli Equipaggi delle Unità di soccorso prontamente intervenuti.

In poco più di un’ora, infatti, le persone che erano finite in acqua sono state trasportate in porto e l’unità che si era ribaltata e che stava per affondare è stata rimessa in galleggiamento e trasferita nel più vicino deposito.

 

Riceviamo dalla Regione Lombardia e pubblichiamo.

“Ho depositato, negli scorsi giorni, un progetto di legge volto a valorizzare la filiera delle imprese del settore dell’intrattenimento da ballo e delle arti varie. Una filiera spesso dimenticata ed erroneamente associata a fenomeni di abusivismo ma che, in realtà, rappresenta un vero e proprio settore occupazionale che genera un forte indotto economico e turistico. Con la mia proposta di legge intendo anche riconoscere a queste imprese il loro ruolo sociale poiché le stesse rappresentano luoghi di aggregazione, garantendo l’attuazione di quel diritto allo svago di cui viene fatta menzione anche nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e di cui tanto si sente la mancanza in questo lungo periodo di restrizioni a causa della pandemia da Covid-19.” afferma la Presidente della Commissione Trasporti e infrastrutture di Regione Lombardia Claudia CARZERI, prima firmataria della proposta di legge dal titolo “INTERVENTI PER LA VALORIZZAZIONE DELLE IMPRESE DI INTRATTENIMENTO DA BALLO E DELLE ARTI VARIE ED ISTITUZIONE DEI RICONOSCIMENTI LUNE D’ORO E STORICITA’”, che si era già attivata per il settore quando ha presentato e discusso una mozione a sostegno di queste imprese nel mese di gennaio.

“La filiera delle imprese da ballo e delle arti varie coinvolge più di 2.500 imprese in tutta Italia ed è proprio Regione Lombardia ad ospitarne il maggior numero (11,7% sul totale delle 2.743 imprese iscritte, nel 2020, alla Camera di Commercio), ed il comparto genera, nella sola Lombardia, un fatturato annuo di 139.891 milioni di euro, pari al 60% del volume d’affari del Nord Ovest ed il 20% di quello italiano. 

Tali imprese rivestono inoltre particolare importanza anche per quanto attiene la promozione territoriale e l’attrattività turistica: si stima, infatti, che l’attrazione di tali imprese impatta, con variabili dal 5% all’ 8%, sull’indotto turistico: la maggior concentrazione di tale incidenza si riscontra nella zona dei laghi (Lago Maggiore, Lago di Garda in primis) con un 5/6% di indotto e nella città metropolitana di Milano che si aggira tra 8 e 10 %.

Il comparto delle imprese di intrattenimento da ballo e delle arti varie coinvolge una intera filiera di professionisti, necessari per offrire un servizio completo all’utenza: i locali, prima della pandemia, necessitavano di circa 18 addetti, di cui 11 di questi con rapporto di lavoro dipendente.

Complessivamente l’occupazione nel settore conta 7.500 addetti in Lombardia e perlopiù giovani: orchestre, dj, ballerini, vocalist, barman, addetti alla sicurezza, addetti alle pubbliche relazioni.

La chiusura prolungata delle attività dovuta alla pandemia da Covid-19 ha, di fatto, azzerato il fatturato, compromettendo la capacità di sopravvivenza dell’intero settore, con una perdita di circa 600 lavoratori dipendenti nella sola Lombardia. A tali imprese, inoltre, assai limitati sono stati anche i ristori, nonostante la loro attività sia praticamente cessata da oltre un anno.

Vista l’importanza del settore e l’incidenza in termini occupazionali nella nostra Regione, ho deciso di presentare questa proposta normativa che ha lo scopo di valorizzare l’intera filiera, prevedendo specifiche misure di sostegno economico, da destinare su più ambiti: da quello infrastrutturale, alla manutenzione dei locali, ma anche alla formazione del personale dipendente, all’installazione di videocamere di sorveglianza ed all’attivazione di progetti di sensibilizzazione al sano divertimento ed al non utilizzo ed abuso di alcool e sostanze stupefacenti.

Inoltre ho voluto istituire due riconoscimenti: il primo, relativo alla storicità delle imprese che grazie alla loro 25ennale presenza sul territorio dimostrano sia una loro continuità in termini occupazionali che una vera e propria attrazione per l’intero territorio, in termini turistici e culturali. Il secondo, del tutto innovativo, è quello relativo all’istituzione delle “Lune d’oro” quale simbolo di qualità dell’impresa dell’intrattenimento: qualità da valutarsi al rispetto di requisiti quali, a titolo esemplificativo, la diffusione del divertimento nella legalità e la promozione di campagne informative e di sensibilizzazione al sano divertimento e all’intrattenimento in sicurezza.

Supportare il comparto delle imprese dell’intrattenimento da ballo e delle arti varie significa garantire posti di lavoro e occupazione, soprattutto giovanile, e riconoscere la loro funzione di aggregazione e di servizio, anche turistico, significa legittimare un settore spesso emarginato. Per tali ragioni sono certa che il progetto di legge troverà un ampio consenso in seno al Consiglio regionale.” Conclude la Presidente CARZERI. 

 

A San Martino della Battaglia è avvenuta la cerimonia di intitolazione del parco pubblico a Paul Percy Harris, fondatore del Rotary International.

Ha aperto lunedì il secondo drive through vaccinale covid del Trentino: si trova ad Arco, nel piazzale messo a disposizione dalla ditta Arcese, in via Aldo Moro.Il nuovo centro, che sostituisce quello al Casinò municipale, sempre ad Arco, può vantare tre linee vaccinali che consentono di somministrare più dosi in contemporanea senza la necessità di dover scendere dall’automobile; attualmente si tratta di circa 300 vaccini al giorno, anche se potenzialmente si potrebbe superare il migliaio.

Una nuova campagna dell'Apt promuove l’Alto Garda come la sintesi perfetta tra attività all’aperto e “dolce vita”, facendo ben sperare per l’inizio della stagione estiva.

“Tempo di guardare al futuro senza tuttavia lasciare indietro nessuno”: questo è l’obiettivo dichiarato dell’Amministrazione comunale di Desenzano del Garda e, nella fattispecie, dell’Assessore al Bilancio Pietro Avanzi.

Riceviamo e pubblichiamo.

Oggi, ho inviato alla segreteria del comune di Desenzano del garda  interpellanza con richiesta di risposta urgente circa il problema più volte sollevato dai cittadini desenzanesi che riguarda i rifiuti urbani soprattutto quelli nel centro storico.

Riceviamo e pubblichiamo

Lega: "Comune di Salo' luogo ideale per Presidio Sanitario. Alto Garda deve avere questi servizi". Il segretario provinciale della Lega di Brescia Alberto Bertagna, il deputato Paolo Formentini e l'europarlamentare Stefania Zambelli: "Basta rinvii da parte di ASST Garda. Il momento di decidere è questo".

Finalmente è arrivato: stiamo parlando del disco estivo Baila Conmigo Sciura! Vi attende in tutti gli store da oggi 16 aprile. In attesa di farvi ballare (compatibilmente con l’emergenza sanitaria) per tutta l’estate. E c’è davvero tanta Vallesabbia e tanta Radio 51 nella nuovissima produzione, ma non soltanto. L'entusiasmo è alle stelle!

Davvero una bella iniziativa. Dal Comune un appello a tutti i cittadini per nuove azioni condivise di cura del territorio. Il Comune di Manerba del Garda offre a tutti i cittadini la possibilità di progettare e realizzare attività di volontariato finalizzate alla cura del territorio. Si tratta della prima fase di attuazione del Regolamento per l’amministrazione condivisa dei beni comuni che è stato approvato lo scorso anno dall’Unione Comuni della Valtenesi: uno strumento tecnico-amministrativo che rende possibile la promozione di accordi di collaborazione tra gli enti locali e i cittadini - anche non organizzati in associazioni - in modo che questi ultimi possano facilmente proporre azioni tese alla salvaguardia e al miglioramento del patrimonio ambientale che li circonda. Al centro dell’attenzione sono gli spazi aperti, il lago e le sue spiagge, i sentieri e i parchi, individuati come beni comuni irrinunciabili della collettività, fondamentali per chi li vive e mete preziose, ricche di fascino e di storia, per tutti i turisti. L’idea di “condividerne la gestione”, prende spunto dalla constatazione di una forte crescita all’interno della comunità locale della sensibilità verso le tematiche green e dell’impegno sociale; una rinnovata attenzione alla partecipazione che si è evidenziata soprattutto nel difficile anno appena trascorso, con il consolidarsi dei tradizionali legami di solidarietà e cooperazione tra le persone. In aggiunta a ciò, l’iniziativa potrà contare sulle specifiche competenze del progetto Legami Leali, un “patto cornice” che definisce i principi, gli obiettivi, le finalità, ed ogni altro aspetto delle azioni di cura che potranno nascere dalle proposte della cittadinanza. Il primo passo concreto di questo percorso virtuoso è rappresentato dalla call inviata dal Comune di Manerba a tutti coloro che vorranno contribuire con il loro supporto di idee e passione a favore del bene comune, siano essi singoli, famiglie o gruppi. Gli interessati potranno segnalare la propria disponibilità e le proprie idee attraverso la compilazione del form Questionario Cittadini Attivi - Manerba d/G, pubblicato online all’indirizzo https://bit.ly/3ukCaBR.

 

 Tutti coloro che risponderanno all’appello saranno successivamente contattati dal Comune e dagli operatori del progetto Legami Leali per un approfondimento delle proposte che potranno essere trasformate in veri e propri “patti di collaborazione”, da mettere in pratica uniti, a beneficio dell’intera comunità di Manerba del Garda.

Riceviamo e pubblichiamo:

OGGETTO: prenotazione vaccinazione per i soggetti fragili

Egregio Signor Sindaco,

                                       ci rivolgiamo a Lei per chiederLe alcuni chiarimenti riguardo la campagna vaccinale nei riguardi dei soggetti fragili, che non siano ospitati in una struttura pubblica e privata.

Secondo il piano vaccinale nazionale, al termine della prima fase che si è praticamente conclusa (quella riguardante gli operatori sanitari, gli ultraottantenni, il personale scolastico e le forze dell’ordine), dovrebbe iniziare adesso la seconda fase e, secondo una tabella stilata dal Ministero della Salute, la prima Categoria a cui dovrebbero essere somministrati i vaccini, in ordine di priorità, sono i soggetti estremamente vulnerabili e con gravi disabilità: pazienti affetti da malattie respiratorie, pazienti oncologici, pazienti con condizioni neurologiche e disabilità, pazienti con sindrome di Down, pazienti con trapianto d’organo.

Ma ad oggi, a quanto ci risulta, risulta difficile semplicemente attivare una prenotazione.

Infatti l’ATS Brescia ha attivato un  numero telefonico, dove risponde un vax manager per coloro che si servono della legge n.104, che però non ha in mano i dati aggiornati, che non considera valide le autocertificazioni dei disabili, che  dice di rivolgersi al proprio medico di famiglia, il quale a sua volta dovrà entrare nel portale della regione Lombardia ed aggiornare i dati delle persone cosiddette “fragili”.

Insomma è stata messa in piedi una procedura farraginosa, che onestamente temiamo allunghi ancor più i tempi di attesa per la vaccinazione di queste persone (circa 9.000) che invece avrebbero bisogno di un intervento immediato, viste le loro condizioni di salute.

Noi ci rivolgiamo pertanto a Lei, come primo cittadino, perché possa far sentire la sua autorevole parola a chi di dovere dell’ATS Brescia, come già è stato da noi suggerito nell’ultima seduta del Consiglio comunale.

In quella occasione la consigliera Tavelli dichiarò che l’ASST del Garda aveva attivato dal 29 marzo un servizio di prenotazione riservata per questi pazienti fragili e che la stessa ASST avrebbe loro comunicato  il giorno, l’ora e la modalità di accesso alla vaccinazione.

Lei stesso, intervenendo più volte nel dibattito, aveva precedentemente dichiarato che avrebbe incalzato l’ATS perché provvedesse alla vaccinazione dei fragili, precisando che i medici di medicina generale, da Lei contattati, Le avevano dato la disponibilità a vaccinare, nel caso ci fosse stato bisogno, “ovunque, nei centri che decidiamo noi amministratori”, e che anche la farmacia di via Dal Molin si era resa disponibile ad istituire un centro esterno alla farmacia, nel cortile.

Dal momento che noi non dubitiamo della sua parola, ma vedendo che le cose non stanno procedendo come da tutti auspicato, Le chiediamo cortesemente di agire nel tempo più breve possibile, per quanto è di sua facoltà, nei riguardi degli Enti sanitari competenti, perché si trovi una soluzione a questa incresciosa situazione che si è venuta a creare per questi soggetti, che non riescono personalmente ad accedere al sistema di prenotazione perché il sistema non li riconosce se la patologia di cui sono affetti è anteriore al 2010, rifiutando così la richiesta di prenotazione ed obbligandoli di conseguenza ad incredibili ed inutili giri tra i numeri verdi, vax manager e medici di famiglia, senza che nessuno riesca a trovare la chiave per garantire loro ciò che è previsto dal Piano nazionale: la prenotazione per essere vaccinati.

 

Confidiamo  in un suo pronto intervento.

 

Desenzano, lì 12 aprile 2021                                                       I consiglieri comunali di minoranza

 

Maffi Maurizio

Righetti valentino

Parolini Sergio

Spiller Andrea

Bonanno Giustina

Bertoni Rodolfo

 



Nel primo pomeriggio di mercoledì 14 aprile l’Apss ha effettuato un sopralluogo al Palagarda assieme alle amministrazioni comunali di Riva del Garda e di Arco.Obiettivo: valutare la realizzazione di un centro vaccinale per l’Alto Garda, in sostituzione di quello attuale al Casinò municipale di Arco.

In un momento storico in cui temi come la sicurezza, la sostenibilità, la valorizzazione e la connessione

degli spazi urbani sono divenuti ormai una priorità nell’agenda delle Amministrazioni Pubbliche,

l’illuminazione rappresenta una straordinaria opportunità di intervento per le Amministrazioni stesse: le

infrastrutture di pubblica illuminazione, infatti, grazie all’avvento della tecnologia LED, sono oggi in

grado di garantire livelli di efficienza e di prestazione prima impensabili, a fronte di una significativa

riduzione dell’impatto ambientale del servizio, oltre a costituire il driver ideale per lo sviluppo di soluzioni

in ottica smart ad elevato valore aggiunto per la Città ed i cittadini.

Roberto Van Heugten torna in libreria con una nuova avventura di Gianluca Vanetti, l’investigatore suo malgrado. Esce giovedì 25 marzo Area riservata (Homo Scrivens), la quarta avventura di Gianluca Vanetti, l’investigatore della Valtènesi nato dalla penna dello scrittore Roberto Van Heugten.

Sono in arrivo importanti novità per il centro di raccolta di viale Montecorno, quello situato nell’area vicino al cimitero, che entreranno in vigore a partire da giovedì 15 aprile 2021.

La struttura, ad oggi, dispone di un ingresso che spesso ha portato gli utenti a situazioni di disagio a causa degli ingressi necessariamente contingentati per le norme anti Covid, con la conseguente attesa in coda in mezzo alla strada all’interno delle vetture. Per risolvere questa situazione dal punto di vista della viabilità, si è deciso di aprire una nuova entrata dalla parte opposta del centro di raccolta: l'ingresso avverrà attraverso la piccola via accanto al cimitero e l'uscita darà verso viale Montecorno, con obbligo di svolta a destra.

Non solo, sarà apportato anche un cambio di orario di accesso in modo da evitare il congestionamento di mezzi all'interno del centro di raccolta creando conseguenti problemi di sicurezza: la mattina sarà dedicata esclusivamente ai mezzi operativi della raccolta differenziata porta a porta, mentre tutti i pomeriggi dal lunedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00 il centro di raccolta sarà dedicato ai conferimenti della cittadinanza. 

Questi accorgimenti porteranno ad una maggiore tutela delle persone che frequentano il centro, che siano operatori o utenti, e ad un netto miglioramento della viabilità. E’ importante sottolineare che lo spostamento degli orari andrà ad incidere positivamente sulla fascia oraria coperta dai tre centri di raccolta di Desenzano: 

 

•          Loc. Cremaschina:

dal lunedì al venerdì

dalle 08.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.00

il sabato dalle 08.30 alle 12.00

 

•          Via Giotto:

dal lunedì alla domenica

dalle 09.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00 -

tutte le domeniche dal 01/06/2021 al 30/09/2021 dalle ore 9.00 alle ore 21.00

 

•          Viale Montecorno:

dal lunedì al sabato

dalle 13.00 alle 19.00

In questo modo, il cittadino di Desenzano potrà usufruire del servizio di uno dei tre centri di raccolta dalle 8.30 fino alle 19.00 con un’unica pausa dalle 12.30 alle 13.00, per avere una copertura totale del servizio di 11 ore nei giorni feriali.

Per ulteriori chiarimenti o informazioni in merito è sempre attivo il numero il numero verde 800 033 955.

 

DAL 2 APRILE APERTE PRENOTAZIONI VACCINI 75-79 ANNI. E' stato annunciato oggi il calendario delle vaccinazioni per tutte le età (vincolato chiaramente alla disponibilità di vaccini).

Ci si potrà prenotare attraverso canale digitale https://www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/ , il call center 800894545, negli uffici postali con la tessera sanitaria e tramite i postini con smartphone.

Lo schema è quindi il seguente:

👉Dal 2 aprile, dalle ore 8 si aprono le prenotazioni per la fascia d’età 75-79 anni sul nuovo portale di Poste italiane: ci sono 10 giorni per prenotarsi.

👉Il 15 aprile si apriranno le prenotazioni per la seconda fascia d’età: 70-74 anni.

👉Il 22 aprile la Lombardia aprirà le prenotazioni per la fascia 60-69 anni.

👉A fine aprile-inizio maggio si apriranno quindi le prenotazioni ai 50-59enni

👉Infine, a metà maggio, verosimilmente il 14 maggio, la Lombardia sarà in grado di aprire le prenotazioni agli under 49.

Al momento della prenotazione si sceglie l'hub dove si vuole essere vaccinati. 🚗

Gavardo, con il prossimo aumento di linee da 6 a 10, è stato promosso anche con il nuovo sistema Poste Italiane e continuerà il suo servizio fino alla fine della campagna di vaccinazione

Ricordate: Si può farsi aiutare anche dal postino per la prenotazione.

“Il Cucciolo” continua a crescere sotto tutti i punti di vista: stanno infatti terminando i lavori che renderanno l’asilo sicuro al 100 % dal punto di vista della tenuta sismica e sono già in programma le nuove operazioni per l’efficientamento energetico della struttura.

Sono da poco terminati i lavori di riqualificazione dell'intera area della Maratona.Le operazioni, in piena linea col Progetto Decoro portato avanti dall'Amministrazione, hanno visto la disposizione di una nuova illuminazione per aumentare la sicurezza anche nelle ore notturne e per tutelare tutte le famiglie che portano i figli a giocare in questa zona.

In occasione della Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, nel 700.mo anniversario dalla sua scomparsa, anche San Felice del Benaco ha programmato un evento per ricordarne il genio.

“Regione Lombardia ha riconosciuto ulteriori 117 “Attività Storiche” in tutta la Regione, come previsto dalla legge regionale n. 6 del 2010, e di queste ben 16 sono in Provincia di Brescia” spiega Floriano Massardi, vicecapogruppo in Consiglio Regionale della Lombardia.
 
“Questo importante riconoscimento viene attribuito alle realtà commerciali ‘storiche e di tradizione’, che abbiano svolto in maniera continuativa la propria attività per almeno 40 anni, senza cambi di gestione, né abbiano modificato la propria insegna e la propria offerta merceologica. Devono inoltre essere collocate in strutture di pregio e devono aver conservato gli arredi e le attrezzature della tradizione. Per questi motivi si tratta di un riconoscimento di grande importanza ed è per me motivo di grande orgoglio sapere che si aggiungono, alle già presenti attività bresciane insignite, altre 16 attività. Da cittadino che risiede tra la Val Sabbia e il Lago di Garda, inoltre, non posso non congratularmi con le realtà del mio territorio che sono state riconosciute. I miei più sentiti complimenti perciò alla Fioreria Girelli, attiva dal 1957, alla bottega “Cornici Bernardis”, operativa dal 1965 e Sturmann, negozio storico attivo dal 1971, tutte di Desenzano del Garda; congratulazioni, inoltre, ai negozi storici “Calzature Comini” di Salò e “Rosso Farfalla” di Luisa Zinetti, di Serle.
Avere sul territorio queste attività significa mantenere viva la storia e la tradizione che ha accompagnato per tante generazioni la vita dei cittadini di queste zone.
La Regione dedica, inoltre, alle “Attività Storiche” misure economiche speciali: fino al 3 maggio 2021 è aperto il bando Credito ora, che concede loro contributi per l'abbattimento del tasso di interesse applicato ai finanziamenti di istituti di credito. Tramite il sito web “attivitastoriche.regione.lombardia.it” è possibile conoscere la storia di queste attività: viene infatti pubblicata una breve scheda descrittiva accompagnata dalle foto dei locali e sono presenti news sulle storie delle attività e delle famiglie che si sono succedute alla loro guida per diverse generazioni”.
“Botteghe come queste sono parte della nostra cultura e della nostra identità ed è compito delle istituzioni sostenerle e valorizzarle, permettendo loro di trasmettere le proprie conoscenze affinché la tradizione possa rimanere viva: rappresentano il saper fare lombardo, unico e incomparabile, che fa della Lombardia eccellenza nel mondo” conclude Massardi.

Ecco l'elenco delle ulteriori 16 attività storiche riconosciute dalla Giunta Lombarda in provincia di Brescia 

CIVIDATE CAMUNO:
Furloni (1970), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana

DELLO:
Dordoni Dal 1840 (1904), Bottega Artigiana Storica, Bottega Storica

DESENZANO DEL GARDA:
Cornici Bernardis (1965), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana; Fioreria Girelli (1957), Negozio Storico, Storica Attività e Sturmann (1971), Negozio Storico, Storica Attività.

EDOLO:
Calzature Modenese (1969), Negozio Storico, Storica Attività.

GHEDI:
Ascolti Franco E C. (1897), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.

PONTEVICO:
Farmacia Della Fiore (1934), Negozio Storico, Storica Attività.

ROVATO:
Bar Antonietti (1956), Locale Storico, Storica Attività; Casa Del Bottone (1968), Negozio Storico, Storica Attività; Dolci E Delizie Di Venturi Minimarket (1964), Negozio Storico, Storica Attività e Osteria Quattro Rose (1973), Locale Storico, Locale Storico.

SALÒ:
Calzature Comini (1965), Negozio Storico, Negozio Storico.

SERLE:
Rosso Farfalla Di Zanetti Luisa (1979), Negozio Storico, Storica Attività.

SIRMIONE:
Bertoldi (1958), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.

VIONE:
Trattoria Cavallino (1961), Locale Storico, Storica Attività.

Assegnata una nuova unità navale al Nucleo Guardia Costiera del lago di Garda. La motovedetta CP 605 è arrivata in questi giorni ed è la quinta della flotta.

L'Associazione Volontari di San Felice del Benaco è un'istituzione attiva nella solidarietà sul territorio, dove si è creata una solida collaborazione tra amministrazione e mondo del volontariato.

A un anno dalla precedente ispezione, in questi giorni hanno preso il via le operazioni per il nuovo intervento: due motonavi, una camera iperbarica d’emergenza, un veicolo filoguidato e un impianto di saturazione per operazioni in altofondale, 40 tecnici specializzati e 30 bilici, anche da Scozia e Olanda, per il trasporto delle attrezzature. Un appalto da 1,5 milioni di euro che durerà tre mesi.

Riceviamo dall'ufficio stampa della Regione Lombardia e pubblichiamo.

Utile il video pubblicato dall'amministrazione comunale di Gavardo con le spiegazioni pratiche per vaccinarsi.

Disalberata e priva di numero identificativo, l’imbarcazione -che era ormeggiata abusivamente su una boa in concessione- è stata trasportata alla Marina di Navene, dove si trova tuttora in custodia.

Micro, piccole e medie imprese di Manerba del Garda potranno beneficiare di un nuovo contributo straordinario finalizzato al mantenimento e rilancio delle attività nel periodo di emergenza sanitariada Covid-19.

Il Comune di Riva del Garda ha donato alla cooperativa sociale Garda 2015 una novantina di biciclette ritrovate dal 2006 al 2013 e mai reclamate dai proprietari.

Un aiuto per gli studenti meritevoli di Salò. Ecco il bando per la concessione contributi a studenti salodiani meritevoli.

Pubblichiamo la lettera inviata alla nostra redazione dalla minoranza in consiglio comunale a Desenzano. Il nostro portale - ci teniamo a sottolinearlo - ospita le ragioni di chi ci vuole scrivere purchè rimangano nei limiti della civile discussione e della buona educazione. Senza preclusioni politiche di nessun genere.

 

"Lo sfregio alla Democrazia a Desenzano è ormai un’evidenza e nemmeno la salute pubblica è un tema ritenuto fondamentale dall’Amministrazione che preferisce tergiversare e tutelare i propri equilibri ed interessi politici rispetto ai bisogni dei cittadini.

Come consiglieri di minoranza non ci stiamo più e non intendiamo più assistere inermi a questo degrado istituzionale, che si è perpetuato già in diverse occasioni fino a raggiungere un livello mai visto prima nell’ultima Conferenza dei Capigruppo.

Denunciamo uniti il comportamento del Presidente del Consiglio Rino Polloni che talvolta abusa del suo ruolo che dovrebbe essere di garanzia verso tutti i consiglieri.

Perché siamo consapevoli di non avere i numeri per decidere alcunché, ma non per questo ci deve essere negato il diritto di iniziativa, proprio del ruolo dei consiglieri, fino al punto di togliere arbitrariamente la parola a quelli della minoranza e di negare un confronto democratico: oltre a non essere stati messi in condizione di presentare mozioni, interrogazioni e interpellanze da un anno ( queste ultime stasera dovrebbero essere discusse tutte in una sola ora), i nostri emendamenti sono stati bocciati senza fornire spesso alcuna motivazione. Recentemente poi un consigliere di maggioranza ha addirittura chiesto di ridurre il tempo degli interventi per accorciare il dibattimento, che continuerà ad essere svolto in streaming (nonostante la proposta della minoranza e del capogruppo della Lega di farlo in presenza) perché è più facile staccare il microfono e mettere il bavaglio all’opposizione quando serve.

La maggioranza, la giunta e il Sindaco sono complici di questo sistema, nessuna presa di posizione è stata presa nemmeno a fronte delle dichiarazioni gravissime contro i vaccini, fatte dal Presidente del Consiglio e nemmeno riguardo la richiesta da noi presentata per convocare un Consiglio comunale in merito al tema della “campagna vaccinale”.

Perché i fatti e i dati dimostrano che il nostro territorio è tra i più a rischio riguardo l’emergenza pandemica: l’indice di positività dichiarato da Asst del Garda era ancora a fine gennaio ben più alto di quello dichiarato da Regione Lombardia e stiamo assistendo a continui assembramenti pericolosi, che potrebbero rimettere sotto pressione i reparti dell’ospedale nel giro di pochi giorni. Asst era a gennaio pronta a scendere in campo col piano d’emergenza che avrebbe tolto posti letto ai pazienti delle altre patologie e solo un lieve miglioramento nelle ultime due settimane ha impedito che ciò accadesse.

Come si può affermare con tanta superficialità che questo non è un tema che il Consiglio dovrebbe affrontare?

Tra i tanti provvedimenti di competenza dell’Amministrazione c’è la necessità di un controllo capillare del territorio, la somministrazione di sanzioni verso chi mette in pericolo la salute pubblica, l’organizzazione delle farmacie comunali che hanno dichiarato di non essere in condizione di poter aderire alla campagna vaccinale.

E ancora, come e dove organizzare la somministrazione dei vaccini alla cittadinanza dal 24 febbraio. 

Come minoranza siamo qui per protestare e per denunciare la gravità della situazione e per capire se verranno adottati prossimamente provvedimenti nelle sedi più opportune.

Pertanto chiediamo a gran voce la convocazione del Consiglio richiesto sull’organizzazione della campagna vaccinale: per ragionare insieme, per confrontare e condividere  le idee davanti a tanta emergenza, e per chiedere maggior rispetto per quei consiglieri che insieme rappresentano il 45% di chi è andato a votare.

Questa è la democrazia, un bene prezioso per i cittadini.

Desenzano 10 febbraio 2021

I sei consiglieri di minoranza:

Parolini Sergio

 

Spiller Andrea

 

Maffi Maurizio

 

Righetti Valentino

 

Bonanno Giustina

 

Bertoni Rodolfo"

 

 

 



"Due passi e un Pirlo....di nuovo a Desenzano":  riparte da qui la Galleria Civica Bosio dopo i mesi della chiusura e la rinnovata possibilità di aprire grazie all'ultima ordinanza ministeriale che colloca Desenzano in zona gialla.

Nella seduta del 29 gennaio la Giunta municipale ha deliberato l’adesione del Comune di Riva del Garda all’associazione Comunità del Garda.

La consegna è avvenuta nella ricorrenza della Giorno della Memoria da parte del vicesindaco Cristina Degasperi al figlio Mario

Nuovo stanziamento per le famiglie per la crisi determinata dall'emergenza Covid.

Riceviamo e pubblichiamo.

Regione Lombardia ha approvato i criteri per il finanziamento degli interventi di tutela e risanamento delle acque lacustri. Nel merito è intervenuto il consigliere regionale Floriano Massardi, vicecapogruppo regionale per la Lega.
“Si tratta di un piano triennale da 20 milioni di euro – spiega Massardi – a favore dei laghi lombardi: miriamo a tutelare la loro biodiversità, nonché al recupero delle sponde lacuali e a ridurne l’inquinamento. Parte dei fondi sarà inoltre destinata all'acquisto di battelli spazzini, piccole imbarcazioni destinate alla raccolta dei detriti e delle immondizie che finiscono nel lago.
Il piano prevede lo stanziamento di 5 milioni sul 2021, 12,5 milioni per il 2022 e 2,5 milioni per il 2023; le domande di partecipazione al bando saranno presentabili fino al 30 marzo e i fondi saranno erogati nella forma di contributo a fondo perduto, che potrà arrivare a coprire fino al 100% delle spese ammissibili. È un provvedimento che riguarderà anche la provincia di Brescia e le sue aree protette”.
“Le acque interne del nostro territorio – conclude Massardi – sono una risorsa molto preziosa, un ecosistema ricco di biodiversità che in molte zone è minacciato dall'inquinamento e dal proliferare di specie invasive non autoctone. Miriamo in particolare a migliorare la funzionalità ecologica dei laghi. Se non ce ne prendiamo cura, rischiamo di compromettere irreparabilmente il nostro ambiente, di vederlo sparire rapidamente e questo non vogliamo assolutamente che accada”.

 

Il Municipio della Città di Salò informa che a seguito inserimento della Regione Lombardia in zona rossa, il mercato di sabato 23 e sabato 30 gennaio 2021 sarà aperto per i soli generi alimentari, salvo emanazione di disposizioni di Legge meno restrittive.

Per le settimane successive si attendono le nuove emanazioni.

Le gallerie Agnese e Dom sulla statale 240 di Loppio e Val di Ledro sono chiuse giovedì 21 gennaio dalle 20 alle 20.20, dalle 20.35 alle 20.55 e dalle 21.10 alle 21.35.

Il Comune di Salò informa i genitori dei bimbi frequentanti la scuola dell’infanzia statale che, vista la relazione del Dirigente Scolastico,  sono tornate le condizioni ottimali per garantire il regolare funzionamento della scuola in sicurezza a partire da oggi martedì 12 gennaio.

L’hotel Villa Miravalle ha ottenuto il riconoscimento di Bottega storica del Trentino, la cui targa è stata consegnata alla famiglia nel pomeriggio di martedì 5 gennaio dal sindaco Cristina Santi.

Forse non tutti sanno che è attivo dal 24 novembre 2020, presso il Presidio Ospedaliero di Desenzano, il Centro Territoriale Covid, un nuovo ambulatorio in cui operano medici specialisti e personale infermieristico di ASST Garda con la collaborazione dei medici USCA-Unità Speciali di Continuità Assistenziale.Lo rende noto il sito dell'Asst del Garda.

Il Centro Territoriale Covid è nato con l’obiettivo di supportare i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta nella valutazione dei pazienti fortemente sospetti covid e dei pazienti positivi ma paucisintomatici che, a fronte di un peggioramento o non miglioramento del quadro clinico, necessitano di approfondimenti clinico-diagnostici.

 

Presso il Centro vengono eseguiti visita medica, esami di laboratorio, ecografia polmonare, elettrocardiogramma, tampone naso faringeo e consulenze specialistiche finalizzate a fornire una risposta completa ai pazienti inquadrabili in un livello di rischio intermedio o moderato ed intervenire rapidamente evitando eventuali aggravamenti del quadro clinico.

 

I pazienti vengono inviati al Centro Territoriale Covid dal medico curante evitando accessi al Pronto Soccorso che è dedicato ai casi acuti più gravi.

 

Il Centro ha un ingresso indipendente, direttamente dall’esterno, che garantisce totale separazione e sicurezza dei percorsi; la sua collocazione, nei pressi del Pronto Soccorso, facilita l’eventuale richiesta di supporto o l’invio al servizio emergenza-urgenza.

 

In questa fase iniziale, il Centro Territoriale Covid è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00; l’accesso avviene su richiesta del medico curante.

Sarebbe interessante conoscere il parere su questa struttura, se qualcuno ha avuto modo di conoscerla, di usufruirne...

 

Chiusa la strada più bella del mondo. Il 28 dicembre 2020 è stata chiusa la Strada Provinciale n. 38 "Tremosine - Tignale" dal km 0+000 al km 5+000, la cosiddetta strada della Forra di Tremosine. A seguito delle copiose nevicate sono caduti massi ed alberi nelle reti paramassi che per il carico, in alcuni punti, si sono rotte ed i sostegni sono stati divelti.

Oggi, 29 dicembre 2020, è stato fatto un sopralluogo per la stima dei danni con l’impresa di manutenzione, si attende per domani l’intervento dei rocciatori specializzati che possano verificare lo stato delle reti paramassi. Si organizzeranno in seguito i lavori di pulizia e ripristino reti paramassi per poter consentire la riapertura della strada provinciale.

 

Il Municipio della Città di Salò ha comunicato la chiusura del Mercato di Salò per Sabato prossimo

Al via in Lombardia il V Day, il giorno di avvio delle vaccinazioni. Il comunicato della Regione Lombardia. Da domenica 27 dicembre, la Lombardia avrà a disposizione le prime 324 fiale di vaccino anticovid che permetteranno di ottenere 1.620 dosi. Saranno consegnate all’Ospedale di Niguarda, conservate in crio box, dalle Forze armate, da dove poi partiranno per le altre 11 province.

Lo ha confermato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, affiancato dal referente regionale per la campagna del vaccino anticovid, Giacomo Lucchini, presentando il ‘V-day’.

 

Vaccino Anticovid dal 27 dicembre

 

“Si tratta dell’avvio simbolico – ha detto Gallera – di una vera e propria campagna vaccinale. Prenderà avvio nei giorni successivi secondo il cronoprogramma previsto dal Piano nazionale redatto dal commissario straordinario Arcuri. Il manager di Stato ha, infatti, la responsabilità delle vaccinazioni in tutto il Paese. Oggi comunque vogliamo dare un messaggio importanti ai cittadini”.

 

Contemporaneamente sarà distribuito anche tutto il materiale di consumo e i dispositivi di protezione.  L’approvvigionamento è in capo alla struttura commissariale. Da lì dosi e materiali saranno trasferiti nei 14 siti delle province lombarde. Così si può partire subito con la somministrazione a professionisti sanitari e sociosanitari fino ad esaurimento delle prima dosi a disposizione.

 

Luoghi emblematici

 

“Secondo noi – ha proseguito Gallera – è corretto che anche dal punto di vista simbolico l’avvio della vaccinazione avvenga
in tutte le province e in alcuni luoghi simbolo, tra cui l’ospedale di Alzano e quello di Codogno. Per questo, il pomeriggio del 27, ci saranno somministrazioni anche al Pio Albergo Trivulzio”.

 

Medici ‘simbolo’

 

Fra i primi a sottoporsi alla vaccinazione medici ‘simbolo’ della pandemia. A Milano, ad esempio, i professori Galli, Harari, Pesenti,  Pregliasco, Rizzardini, Signorelli, Zangrillo. A Mantova il professor De Donno, a Pavia il professor Bruno, a Varese il professor Grossi. Ha confermato la sua disponibilità a sottoporsi a vaccinazione anche la dottoressa Annalisa Malara.

 

In Lombardia i primi vaccinati saranno i presidenti degli ordini dei medici e degli infermieri, poi i rappresentanti degli operatori socio-sanitari. E poi i medici di Medicina generale, il personale dell’emergenza urgenza e delle Rsa.

 

Ordini professionali

 

Hanno confermato la propria adesione:
– I presidenti dell’Ordine dei medici Chirurghi e Odontoiatri della Lombardia.
– I presidenti dell’Ordine delle professioni Infermieristiche della Lombardia.
– Il presidente nazionale degli infermieri Barbara Mangiacavalli.
– Cooperative medici di Medicina generale.

 

Le Croci di Pubblica Assistenza

 

In rappresentanza delle Croci, i presidenti:
Anpas, Fabrizio Pregliasco.
Misericordiae Croce Bianca Milano, Paola Erba.
Croce Rossa, Emilio Ghiringhelli Volontario Cri Area Nord Milanese.
Areu, Alberto Zoli.

 

In rappresentanza della Categoria Oss sarà vaccinata Adele Gelfo. Durante l’emergenza ha sempre lavorato nel reparto di
terapia intensiva del Niguarda. Vaccinata anche Grazia Fresta per gli ‘addetti ai servizi”.

 

Criteri

 

Al momento non è prevista nessuna obbligatorietà. Le 65 strutture Hub sono state individuate in base a specifici criteri. Tra questi:
– Copertura geografica.
– Numero di operatori e ospiti presenti nelle strutture sanitarie e sociosanitarie.
– Spazi per la conservazione del vaccino (disponibili o in approvvigionamento) e condivisione delle relative procedure.

 

A ciascuna delle strutture Hub sono associate le strutture ‘Spoke’ (presidi e Rsa).

 

Lucchini: diamo esecuzione a indicazioni struttura commissariale

 

“Diamo esecuzione alle indicazioni ricevute a livello nazionale – ha spiegato Giacomo Lucchini – e abbiamo individuato le 65 strutture Hub. E’ uno sforzo senza precedenti, un grande impegno collettivo basato su trasparenza, serietà e massima sicurezza per tutti. L’attuazione è affidata alla struttura commissariale per l’emergenza, mentre la governance è garantita dal Ministero della Salute e dalla Conferenza Stato-Regioni”.

 

“Ad oggi – ha continuato Lucchini – la consegna è prevista a partire da lunedì 28 dicembre, e l’avvio ufficiale della campagna procederà in maniera uniforma a livello nazionale. Cominceranno per primi gli hub, verosimilmente nel corso di 3 settimane e in modo da avere pianificazione delle dosi successive, con la 3 settimana poi inizieranno le Rsa. Secondo il piano approvato dal Parlamento verranno messe a disposizione dosi vaccino e tutto materiale di consumo e dispositivi di protezione per la campagna vaccinale attraverso la struttura commissariale del Governo”.

 

Prime strutture, gli Hub

 

Per quanto riguarda invece il personale e i sistemi informativi, per la prima fase la Regione procederà alla gestione della somministrazione attraverso proprio personale e un proprio sistema informativo. Le strutture che inizieranno per prime sono gli hub, nel corso di tre settimane. Questo per avere la garanzia della funzionalità delle strutture e la pianificazione delle
dosi successive. Dalla seconda settimana immaginiamo che inizino i presidi ospedalieri e nella terza le Rsa. Le strutture coinvolte pianificheranno inoltre i piani nei loro territori di competenza.

 

 

L'Amministrazione Comunale di Salò informa la popolazione.

Studente di pianoforte alla Smag, Lorenzo Armellini, 13 anni il 28 dicembre, nel primo pomeriggio di martedì 22 dicembre ha ricevuto in municipio il premio «Prof. Lino Righi» 2020.

L’Assemblea dei Soci della Canottieri Garda Salò ha eletto il consiglio direttivo per il quadriennio 2020-2024. Ai vertici della Società si riconfermano Marco Maroni,  Presidente e responsabile della comunicazione, e Vittorio Minervini vicepresidente e responsabile del porto.

Terminati i lavori di riqualificazione, da domenica 20 dicembre, i banchi dei commercianti ambulanti vengono riposizionati nella loro sede originaria

Quasi due milioni di euro: è questa la cifra complessiva che il Comune di Desenzano del Garda ha messo a disposizione della cittadinanza soltanto per sopperire all’emergenza da Covid-19. Un milione e 900mila euro di investimenti straordinari erogati interamente dalle casse comunali e ridistribuiti alle persone che più hanno sofferto in questo 2020 che ormai volge al termine.

Oggi è mancata la signora Celeste, mamma della nostra giornalista Maria Paola Pasini. I funerali si svolgeranno a Gavardo nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo lunedì 7 dicembre alle ore 10.

L’arte della poesia vive ancora anche grazie all’edizione 2020 di Sirmione in Love, il famoso concorso di poesia ideato da Fabio Barelli – ex presidente di CARS – e organizzato e promosso dalla Pro Loco di Sirmione, con il patrocinio del Comune.

La scorsa settimana il sindaco Guido Malinverno e la presidente della Commissione per le Pari Opportunità di Desenzano Maria Pia Pasquetti, si sono incontrati per la posa di una nuova panchina rossa in Piazza della Concordia a San Martino.

Riceviamo e pubblichiamo.

Pur con tutte le limitazioni del momento la Biblioteca di Salò, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, continua la sua attività. Il 10 novembre è partito il progetto Libri da asporto e Biblioteca a domicilio attraverso il quale è possibile prenotare il prestito di volumi e DVD ritirandoli su appuntamento presso i cancelli della biblioteca o in alternativa ricevendoli direttamente al proprio domicilio, grazie ad una rete di volontari: in poco più di una settimana sono oltre centocinquanta i libri recapitati nelle case dei salodiani.

La Città di Desenzano ha disposto che tutti i parcheggi comunali siano gratuiti sino al 6 Gennaio prossimo.

Il cuore resta sul lago di Garda, a Desenzano: la terra dove tutto ha preso forma poco più di un anno fa è viva e pulsante nei nomi, nei loghi e nelle locandine, nei suoi stessi protagonisti. Ma la testa e gli occhi si aprono al mondo, confermando il respiro internazionale della rassegna che per stavolta sarà solo online, in modalità on demand: una decisione sofferta ma inevitabile, definitiva ancora prima del lockdown e dei Dpcm, per senso di responsabilità.

 

Cinque giorni di proiezioni

 

La seconda edizione del Desenzano Film Festival andrà in scena dal 18 al 22 novembre. Cinque giorni di proiezioni in una sorta di prototipo di cinematografia virtuale, nella sua fruizione, ma reale nel contatto – anche a distanza – con gli angoli più remoti del mondo.

 

“Crediamo ancora nell’esperienza collettiva di cinema e teatro – spiega il direttore artistico Matteo Delai – e nell’importanza del coinvolgimento personale nelle arti. Da sempre sosteniamo che l’obiettivo principale di un festival sia quello di creare uno spazio di aggregazione per la comunità: ecco perché speriamo che la digitalizzazione di questo evento sia solo una soluzione temporanea, in questo momento di crisi”.

 

Più di 1.700 corti in preselezione

 

La piattaforma online sarà disponibile per 5 giorni, dal 18 al 22 novembre, con una selezione di cortometraggi e contenuti extra: gli spettatori potranno scegliere con un clic quando, come e dove guardare le proposte del Festival. Il countdown è già partito dalla pagina web dell'evento (desenzanofilmfestival.it/online-streaming).

 

Oggi come ieri, il protagonista sarà il cinema breve: in questi mesi le preselezioni hanno accolto più di 1.700 produzioni, e da tutti i continenti, più del doppio del 2019. Sono quattro le categorie premiate – Cortometraggi internazionali, Cortometraggi italiani, Video-arte e Sceneggiature non ancora realizzate – e 30 i titoli selezionati: per gli amanti delle statistiche, 7 sono italiani (da Milano, Roma, Macerata, Teramo, Trento, oltre che Salò), 5 francesi, 2 da Canada, Cina e Israele, e poi film da Finlandia, Gran Bretagna, India, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Stati Uniti e Svizzera, oltre a due coproduzioni tra Belgio-Ghana e Italia-Stati Uniti.

 

La giuria e la locandina

 

Ampliata la giuria di qualità: “Quest’anno, con l’ingresso del giovane Stefano Cipani e forti della presenza del maestro Franco Piavoli e del regista Giancarlo Soldi – dice ancora Delai – abbiamo in campo un trittico locale, tre generazioni di registi chiamati a valutare opere italiane e internazionali. Senza dimenticare la presenza dell’attrice romana Ondina Quadri, attualmente impegnata sul set di una regista esordiente”.

 

La locandina porta con sé il movimento di una danza, quanto di un abbraccio, e nasce dall'estro di Alice Zaniboni, illustratrice di Desenzano. “L'idea nasce dalla volontà di celebrare attraverso l'arte ciò che questi tempi non ci permettono – spiega Alice – Alla base di questa edizione sarà cruciale, infatti, il contatto umano”. Stringere i denti, resistere: accettare il sacrificio di parte della nostra libertà individuale, per garantire domani la libertà di tutti.

 

Il cuore batte a Desenzano

 

Il cuore batte a Desenzano: anche quest’anno il Festival è patrocinato e supportato (anche economicamente) dal Comune. “Penso che sia motivo di soddisfazione e orgoglio portare avanti un progetto così bello in un momento così difficile per il cinema e la cultura – il commento dell’assessore alla Cultura Francesca Cerini – Questa seconda edizione, anche se virtuale, è un segno di speranza e di luce nel buio della pandemia. Mi auguro che la manifestazione venga premiata e seguita da un pubblico importante, certi di poterci rivedere l’anno prossimo, dal vivo, per la terza edizione di una rassegna unica nel suo genere”.

 

Il progetto

 

DESENZANO FILM FESTIVAL. Il Desenzano Film Festival nasce attraverso la collaborazione dell'Associazione culturale Sinergetica, attiva sul territorio dal 2014, e il sostegno de Il Varco, casa di produzione e distribuzione cinematografica indipendente di Roma, con il patrocinio del Comune di Desenzano del Garda.

 

SINERGETICA. L'associazione culturale SinergEtica opera sulla sponda bresciana del lago di Garda da ormai cinque anni, con l'intento principale di creare spazi di aggregazione culturale e artistica. Fondata nel 2014 e formalmente riconosciuta nel 2018, l'associazione ha organizzato eventi culturali di rilievo come Fusion Arts, giunto alla sua quinta edizione. Altro settore sensibile è quello delle tematiche ambientali: su tutte si ricordano le Giornate del Verde, evento che raccoglie più di un centinaio di volontari, tra cui bambini delle scuole elementari, nella raccolta di rifiuti nelle aree verdi dei vari paesi.

 

IL VARCO. Il Varco è un editore e produttore indipendente che dal 2014 realizza e produce lavori di giovani artisti italiani. Opera principalmente nell'editoria, nel cinema, organizzazione di eventi, mostre e festival. La squadra lavora di concerto con gli artisti, fornendo competenze differenti che spaziano dalla supervisione all'edizione alla correzione di bozze, dalla grafica pubblicitaria alle campagne di marketing, social media e immagine. Da tre anni Il Varco organizza a Pescara Il Varco International Short Film Festival, definito dalla stampa internazionale come "The indie Festival for the Authors of Tomorrow".

 

Per informazioni

 

+39 333 4395710

 

 

Novità 2020 per quanto riguarda i numerosi ulivi che popolano Desenzano del Garda e che appartengono al Comune: quest’anno infatti la raccolta delle olive non sarà data in gestione alle cooperative sociali che svolgono la manutenzione del verde, ma sarà libera.

I comitati ambientalisti e altre associazioni scrivono ai sindaci bresciani sul tema della depurazione delle acque del Garda e sulla realizzazone di depuratori a Gavardo e Montichiari.

In occasione dell'avvicinarsi della data del 4 Novembre il Sindaco di salò ha rilasciato il seguente comunicato:

"Cari Concittadini e Concittadine,

purtroppo quest’anno non sarà possibile celebrare il 4 Novembre con la necessaria solennità.

Domenica 25 Ottobre la Scuola di Musica Lucia Bolleri apre le porte a tutti gli appassionati di musica dalle 9.30 alle 12.30 presso la sede dell’Associazione in P.zza Bresciani, 3.
 
Gli insegnanti coadiuvati dal Maestro Paolo Belotti, guideranno gli interessati alla scoperta degli strumenti musicali attraverso un percorso guidato con sorpresa finale.
 
I numerosi corsi proposti dalla Scuola, con due importanti novità (corso di oboe e fagotto) sono accessibili tramite iscrizione on line al sito www.bandadisalo.com.
 
Le famiglie, che in questo difficile anno hanno dovuto affrontare un’emergenza economica oltre a quella sanitaria, potranno usufruire di rate agevolate grazie al “Fondo per la Musica” istituto dall’Associazione nei mesi scorsi.
 
L’accesso alla scuola sarà regolamentato dalle attuali norme in vigore in materia sanitaria.
E’ consigliata la prenotazione contattando lo staff della Scuola al 392 4598781 o 3476910077.
#lamusicanonsi ferma
 
 

A San Felice del Benaco i Servizi Sociali sono intervenuti a sostenere i nuclei familiari principalmente in un’ottica preventiva delle situazioni a rischio di impoverimento e esclusione sociale, mediante attenta gestione delle risorse a bilancio, dei trasferimenti statali e delle donazioni da privati. L’attenzione dedicata alla valorizzazione e al coordinamento delle realtà di volontariato presenti sul territorio, ed in sinergia con l’Ambito gardesano, è risultata efficace, concretizzandosi attraverso progetti che attingono a finanziamenti dedicati. Tra aprile e maggio si sono realizzate tre erogazioni di buoni spesa (per un ammontare totale di oltre 10.000€) a 29 famiglie, che hanno ricevuto anche derrate alimentari fresche, reperite tramite l’onlus La Gabianese: Questa realtà è stata raggiunta grazie all’intervento di Padre Simone del Santuario della Madonna del Carmine con il quale si è avviato un progetto che ha visto il coinvolgimento di tutti i comuni della Valtènesi. Quanto donato dalla Gabianese, ha arricchito i consueti pacchi alimentari mensili formati e distribuiti a tutt'oggi dall’Associazione Volontari di San Felice: è da notare che dall’inizio dell’emergenza sanitaria a ora il sostegno alimentare è raddoppiato, riuscendo ad includere quelle fasce di popolazione più economicamente esposte, benché non rientranti negli stretti criteri dei bandi a disposizione. Gli stessi Volontari, durante tutto il periodo di quarantena, si sono oltretutto fatti carico di organizzare e consegnare spesa, farmaci e DPI, alla popolazione in maggiore difficoltà.

L’amministrazione ha anche partecipato al Bando Regionale “Misura Unica: Mantenimento alloggio in locazione”, ottenendo il finanziamento dei costi d’affitto per nove famiglie, per una cifra di circa 9.000€.

Il Comune ha inoltre finanziato con poco meno di 9.000€ un "Bando per l’assegnazione di contributi per Utenze Domestiche”, che è ora in fase di erogazione. Un ulteriore Bando Affitti è in via di pubblicazione per quelle famiglie ammesse, ma non finanziate, dal precedente Bando Regionale.

 

 

Dal 7 al 21 ottobre i cittadini sirmionesi potranno presentare la documentazione per accedere al bonus idrico destinato a coloro che si trovano in particolare difficoltà economica. Per accedere al bonus, che prevede fino a €50,00 di decurtazione della bolletta dell'acqua, è necessario verificare i requisiti e compilare la specifica documentazione scaricabile a questo link > http://bit.ly/Sirmione_BonusIdrico.

 

Il 10 e 11 ottobre 2020 si chiude la sesta edizione del Festival Giallo Garda.  Conto alla rovescia per scoprire il vincitore del Premio Letterario. L’hotel West Garda di Padenghe sul Garda (Brescia), in collaborazione con la Cantina Marsadri – Libreria Bacco di Raffa di Puegnago del Garda, ospiterà la Cerimonia di Premiazione del Premio Letterario e del Contest Fotografico #IORESTOACASA

SEZIONE ROMANZI EDITI FINALISTI

 

(in ordine alfabetico, l'ordine di classifica sarà svelato durante la Cerimonia di Premiazione)

 

Il margine della notte – Ferdinando Salamino        

 

L'arte sconosciuta del volo  - Enrico Fovanna

 

Q.B. - Matteo Colombo                                                                                                                                                                                                        
MENZIONE ROMANZI EDITI

 

Controcanto – Sonia Sacrato          
Cous cous blues  – Dario La Rosa

 

Echi del silenzio – Chuah Guat Eng  

 

Grado nell'ombra – Andrea Nagele        
Il Club dei Pescatori del fiume inesistente -  Alberto Zella 

 

L'antiquario del Garegnano – Paola Varalli     

 

La ballata del Re di Pietra  – Fabrizio Borgio                                     

 

Le Tigri e l'Agnello – Antonio Forni

 

L'inverno dentro- Claudio Benazzoli   

 

Panamericana  – Franco Amato  

 

Rose bianche sull'acqua – Erica Gibogini

 

ATTESTATO D' ONORE  ROMANZI EDITI (viene concesso a chi, in un concorso, è giudicato meritevole di lode pur non conseguendo nessun premio in palio)

 

Flavia's end  - Claudia Aloisi            

 

La gemma del Cardinale De' Medici – Patrizia Debicke

 

33 indagini per Sarti Antonio– Loriano Macchiavelli

 

Padania Blues – Nadia Busato               

 

SEZIONE ROMANZI INEDITI

 

Primo ex-equo

 

Blu Oltremare – Salvo Di Caro

 

La pazienza della formica – Marina Bertamoni

 

MENZIONE

 

Sono solo coincidenze -  Domenico Carpagnano

 

SEZIONE E-BOOK

 

MENZIONE

 

 Vasco l'investigacane - Aldo Dalla Vecchia

 

CONTEST FOTOGRAFICO #IORESTOACASA

 

1° class. Nicola Magaletti

 

2°class. Aldo Dalla Vecchia

 

3°class. Giovanni Crispino

 

PROGRAMMA CERIMONIA

 

Si apre sabato 10 ottobre:

 

alle ore 14:00  Saluto del Presidente. a seguire “Spazio Autori”, durante il quale sarà possibile incontrare a tu per tu i concorrenti finalisti e menzionati del Premio Letterario (Romanzi editi e Romanzi inediti ed e-book) godendo delle degustazioni offerte dal Festival.

alle ore 19:00 Barbara Baraldi, madrina della sesta edizione del Festival, incontra i lettori e presenta il nuovo libro “Sentenza artificiale” Chiarelettere

 

alle ore 20.00 Cena presso West Garda Hotel, Padenghe sul Garda.

Prosegue domenica 11 ottobre:

alle ore 9:15 ritrovo all’hotel e partenza per visita guidata a Padenghe sul Garda, in collaborazione con “Arte con noi”. La passeggiata sarà gratuita con prenotazione obbligatoria.

 

alle ore 11:30 “Lezione a due voci”: presentazione del libro “Il giallo” (Giazira scritture) di Carlo Zaza Magistrato con Alessandra Calanchi - Urbinoir

 

alle ore 13:00 pranzo presso il ristorante del West Garda Hotel

 

alle ore 15:00 cerimonia di Premiazione dei vincitori 2020 con Barbara Baraldi

alle ore 16:30 saluti e arrivederci al 2021 con la settima edizione del Festival Giallo Garda.

 Gli eventi sono a ingresso libero, degustazioni gratuite.

 

Cena e pranzo prenotazione obbligatoria.

 

Straordinario concerto ieri sera sotto le volte del Duomo di Salò. "Note di memoria" ha voluto essere un omaggio al ricordo delle vittime della pandemia e allo stesso tempo un "grazie" per quanti si sono impegnati in un difficile periodo e in particolare il personale sanitario. L'iniziativa è stata voluta dal sindaco Gianpiero Cipani e della giunta con la direzione artistica del maestro Roberto Codazzi. Protagonisti il coro e gli ottoni della Cappella musicale pontificia Sistina, direttore monsignor Marcos Pavan, con la partecipazione di Teofil Milenkovic, giovane violista di Frosinone. Sono state eseguite musiche di Bach, Vivaldi e altri. Ha introdotto la serata l'assessore Anna Bianchini.

Parliamo oggi di un posto davvero speciale. Vogliamo presentarvi un locale che non è un bar qualsiasi. "Caffè Di Più" a Salò è un'iniziativa della Fondazione Germano Chincherini Onlus che ha lo scopo di offrire a persone con disabilità cognitiva e relazionale, concrete opportunità occupazionali e formative in ambito bar/ ristorazione. L’ idea nasce anche dal desiderio di valorizzare un lascito ricevuto, consistente in un locale storico di Salò, la ex farmacia di Piazza Zanelli. Il progetto vede, sin dall’inizio, l’attivo protagonismo di alcune persone con disabilità e del personale specializzato di Fobap Onlus ed Anffas Brescia, e il coinvolgimento delle realtà pubbliche che operano nel sociale.

L'Azienda Speciale Consortile Garda Sociale con la collaborazione dei servizi sociali comunali e il Nucleo Inserimento Lavorativo per il territorio gardesano e il Social Work per la Vallesabbia hanno partecipato alla progettazione e alla realizzazione dei percorsi di formazione ed accompagnamento al lavoro delle persone con disabilità coinvolte nel progetto in sinergia con i dipendenti e i tutors di Bellatrix Srl, gestore del “Caffè di più”.

La qualità, la ricerca dei prodotti, la cura nella preparazione e la professionalità sono la base del nostro lavoro, ma la creazione di un ambiente accogliente e di un contesto lavorativo e relazionale inclusivo, sono i nostri ingredienti “di Più”.

Aperto da poco più di un anno, nel centro di Salò, in Piazza Angelo Zanelli, dove c'era la Farmacia Bignetti, e prima ancora la Cedral Tassoni, come riportato nella antica scritta sulla vetrata.

In questo periodo è aperto tutti i giorni dalle ore 08:00 alle ore 20:00. Merita una visita!

 

Depurazione degli scarichi dei comuni del Garda. Il tema dei maxidepuratori che dovrebbero essere realizzati a Gavardo e Montichiari. Pubblichiamo la lettera inviata dai sindaci del Garda al ministro Costa.

Oggetto: Riqualificazione del sistema di collettamento e depurazione dell’area del lago di Garda.

Caro Ministro, Gentile Direttore,

 

            i sottoscritti Sindaci dei comuni aderenti all’Associazione Temporanea di Scopo Garda Ambiente, in merito alla problematica di cui in oggetto, desiderano ribadire con fermezza e determinazione quanto segue:

 

  1. L’Associazione Temporanea di Scopo Garda Ambiente è stata da noi costituita, ad iniziativa della Comunità del Garda, in data 11.09.2015, al fine di concorrere alla realizzazione delle opere di riqualificazione del sistema di collettamento e depurazione delle acque del Garda.
  2. Tre sono stati principalmente i motivi che hanno indotto oltre 30 consigli comunali ad assumere tale decisione:

 

a)       estrema urgenza dell’intervento;

 

b)      progettazione unitaria;

 

c)       dismissione delle condotte sublacuali.

 

  1. Il Governo, per il tramite di codesto Ministero e del CIPE ha ben compreso la valenza nazionale e non locale del progetto, in quanto i circa 50 km³ delle acque del Garda costituiscono poco meno del 40% della risorsa idrica nazionale disponibile, vale a dire una riserva strategica di acqua dolce per l’uso umano delle presenti e future generazioni.
  2. In considerazione di quanto sopra, sono stati stanziati 100 milioni di euro sulla base di una progettazione preliminare condivisa tecnicamente dagli esperti di codesto Ministero.
  3. Tale progettazione preliminare unitaria prevede, a fronte della dismissione della condotta sublacuale Maderno-Torri, la realizzazione di un nuovo sistema di collettamento e di due impianti di depurazione per i comuni lombardi (tranne Desenzano e Sirmione che continuano ad avvalersi del depuratore di Peschiera), con corpo recettore il fiume Chiese.
  4. L’Autorità d’Ambito di Brescia, avvalendosi anche di uno studio dell’Università Statale di Brescia (prof. Giorgio Bertanza), ha individuato nei Comuni di Gavardo e Montichiari l’ubicazione dei due depuratori riceventi i reflui dei comuni lombardi.

 

TUTTO CIO’ PREMESSO

 

I sottoscritti Sindaci, nella piena condivisione dell’impostazione progettuale di cui sopra è cenno, ribadiscono l’urgenza di una non più differibile decisione e ritengono che, essendo ogni aspetto tecnico già lungamente e attentamente valutato e ponderato, sia ora necessaria e improcrastinabile una ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’ da parte dei soggetti decisori.

 

La riunione della Cabina di Regia, a nostro avviso inopinatamente rinviata due volte ed ora fissata per il 2 settembre p.v., dovrà al riguardo assumere una definitiva decisione, in quanto il rischio di un disastro ecologico è attuale.

 

Ringraziamo per l’attenzione e cordialmente salutiamo.

 

 

       Mariastella Gelmini                                                                      Giovanni Peretti                      

Presidente Comunità del Garda                        Presidente ATS Garda Ambiente                                                                                                                                     

 

 

 

 

 

I Sindaci dei Comuni di

 

 

 

AFFI – Roberto Bonometti                              ………………………………………………..

 

BARDOLINO – Lauro Sabaini                        ………………………………………………..

 

BRENZONE S/G – Davide Benedetti               ………………………………………………..

 

CASTELNUOVO D/G – Giovanni Dal Cero    ………………………………………………..

 

CAVAION VERONESE – Sabrina Tramonte   ………………………………………………..

 

CAVRIANA – Giorgio Cauzzi                         ………………………………………………..

 

COSTERMANO D/G – Stefano Passarini         ………………………………………………..

 

DESENZANO D/G – Guido Malinverno          ………………………………………………..

 

GARDA – Davide Bendinelli                           ………………………………………………..

 

GARDONE RIVIERA – Andrea Cipani            ………………………………………………..

 

GARGNANO – Giovanni Albini                      ………………………………………………..

 

GOITO – Piero Chiaventi                                 ………………………………………………..

 

LAZISE – Luca Sebastiano                              ………………………………………………..

 

LIMONE S/G – Antonio Martinelli                  ………………………………………………..

 

LONATO D/G – Roberto Tardani                    ………………………………………………..

 

MALCESINE – Giuseppe Lombardi                ………………………………………………..

 

MANERBA D/G – Flaviano Mattiotti              ………………………………………………..

 

MEDOLE – Mauro Morandi                            ………………………………………………..

 

MONIGA D/G – Lorella Lavo                         ………………………………………………..

 

MONZAMBANO – Giorgio Cappa                  ………………………………………………..

 

PADENGHE S/G – Albino Zuliani                  ………………………………………………..

 

PESCHIERA D/G – Maria Orietta Gaiulli        ………………………………………………..

 

PONTI SUL MINCIO – Massimiliano Rossi    ………………………………………………..

 

ROE’ VOLCIANO – Mario Apollonio             ………………………………………………..

 

SALO’ - Giampiero Cipani                              ………………………………………………..

 

SAN FELICE DEL BENACO – Smone Zuin    ………………………………………………..

 

SAN ZENO DI MONT. – Maurizio Castellani  ………………………………………………..

 

SIRMIONE – Luisa Lavelli                             ………………………………………………..

 

SOIANO DEL LAGO – Alessandro Spaggiari  ………………………………………………..

 

TIGNALE – Daniele Bonassi                           ………………………………………………..

 

TORRI DEL BENACO - Stefano Nicotra        ………………………………………………..

 

TOSCOLANO MADERNO – Delia M. Castellini………………………………………………

 

TREMOSINE S/G  – Battista Girardi                ………………………………………………..

 

VALEGGIO S/MINCIO – Alessandro Gardoni ………………………………………………..

Una delle zone più belle ed amate dai turisti del Garda, la Rocca di Manerba, è stata teatro di un'operazione di controllo congiunta delle forze dell'ordine che ha coinvolto i militari della Stazione dei Carabinieri di Manerba del Garda e gli agenti del Corpo di Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Valtenesi. Il  comunicato del Comune.

Al centro dell'attenzione la sicurezza dei bagnanti lungo l'intero perimetro dell'area a lago, sito di forte pregio ambientale che è stato salvaguardato anche dall'istituzione di una riserva naturale, comprendente l'unico parco lacuale d'Italia. Le verifiche effettuate hanno evidenziato il riaffacciarsi nella zona di un fenomeno particolarmente sgradito alla maggioranza delle persone che frequentano il litorale, soprattutto famiglie con bambini, ovvero la presenza di nudisti ed esibizionisti. Questi stessi luoghi già negli anni passati erano stati teatro di numerosi episodi di atti osceni, con l'emissione di denunce nei confronti dei responsabili. Il bilancio della nuova attività, svolta nei giorni a cavallo di Ferragosto, si è concluso con oltre 350 controlli e 36 verbali di contravvenzione, ciascuno dell'importo di 250 Euro. Quella rilevata è una situazione che l'amministrazione comunale di Manerba intende eliminare, perché non è ammissibile che si venga a creare una di sorta di "zona franca", che sottrae alla grande maggioranza del pubblico spiagge di straordinaria bellezza, in cui le famiglie devono poter trascorrere giornate in totale serenità. La presenza di gruppi circoscritti di persone con scarso o nullo senso del pudore non è gradita a cittadini e turisti e lede fortemente il diritto di tutti di poter visitare l'area sottostante la rocca, uno degli scorci di paesaggio più caratteristici e famosi del lago di Garda. «Il controllo delle spiagge e dell'entroterra comunale rientra tra le priorità della nostra amministrazione» ha commentato il Sindaco del comune gardesano Flaviano Mattiotti. «L'operazione avviata fin dall'inizio dell'estate proseguirà nelle prossime settimane con l'ausilio di tutte le forze dell'ordine. L'obiettivo è garantire a residenti ed ospiti di Manerba la massima sicurezza e tranquillità su tutto il territorio. Il messaggio che vogliamo lanciare, anche attraverso i mezzi di comunicazione - prosegue il Sindaco - è che non c'è angolo del nostro comune che i turisti e le famiglie non debbano poter frequentare e vivere tranquillamente. L'impegno dell'amministrazione e delle forze dell'ordine in questo senso è totale e garantito. Manerba è e deve restare una località sicura e accessibile a tutti, nel pieno rispetto delle regole di convivenza civile». Il concetto viene ribadito dalle dichiarazioni rilasciate dal Consigliere Delegato a Sicurezza e Protezione Civile di Manerba, Matteo Mattiotti: "Proprio per raggiungere i migliori risultati ci siamo attivati per coinvolgere nei prossimi interventi le motovedette della Guardia Costiera, della sezione navale della Guardia di Finanza e della Polizia Provinciale. Abbiamo inoltre attuato il progetto promosso dalla Prefettura di Brescia per il controllo dei litorali anche con l’utilizzo di agenti di polizia locale operanti a bordo di un nuovo veicolo compatto 4x4, che consente di intervenire direttamente sulle spiagge in caso di necessità. A completare il quadro della nostra azione di contrasto a schiamazzi notturni, illegalità e microcriminalità, le coste e l'entroterra manerbesi vengono controllati anche dall'alto, con l'utilizzo di droni, mentre parallelamente abbiamo intensificato le verifiche su tutto il territorio, specialmente nella frazione Pieve, dove, soprattutto nei fine settimana, si registrano problemi di disturbo della quiete pubblica. L'ultimo tassello dell'operazione Estate Sicura consisterà nell'installazione entro breve tempo di nuove telecamere a circuito chiuso nelle frazioni Pieve Vecchia e Balbiana e nel parcheggio della riserva naturale della Rocca». 



Ecco le indicazioni operative pubblicate dall'Asst del Garda per l’effettuazione su base volontaria dei test sierologici sul personale docente e non docente dei Nidi e delle Scuole Pubbliche e Private. Il Ministero della Salute con la circolare n. 8722 di venerdì 07/08/2020 ha fornito indicazioni operative finalizzate all’effettuazione su base volontaria del programma di test sierologici per la ricerca di anticorpi specifici nei confronti del virus SARS-CoV-2 sul personale delle scuole pubbliche e private nell’intero territorio nazionale.

 

A CHI È RIVOLTO LO SCREENING: lo screening è rivolto al personale docente e non docente, operante nei nidi, nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie pubbliche, statali e non statali, paritarie e private e negli istituti di formazione professionale.

 

ADESIONE: l’adesione alla campagna è volontaria, ed è prevista apposita modulistica per raccogliere il consenso.

 

DATA INIZIO CAMPAGNA DI EFFETTUAZIONE DEI TEST SIEROLOGICI: la campagna di effettuazione dei test sierologici prenderà il via lunedì 24 agosto e proseguirà nelle settimane successive.

 

MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL TEST SIEROLOGICO: la campagna di screening viene effettuata mediante la somministrazione di un test rapido e non di un prelievo venoso.

 

ESITO TEST SIEROLOGICO:

 

  • nel caso di esito negativo al test il cittadino non ha obblighi né adempimenti da rispettare
  • nel caso il test dia esito positivo il cittadino deve essere sottoposto al tampone, che sarà effettuato contestualmente alla comunicazione di positività del test o prenotato successivamente e deve restare in isolamento fiduciario fino alla comunicazione dell’esito del tampone (quindi a partire dal momento dell’esito positivo del test sierologico). 

 

        ►TAMPONE A SEGUITO DI SIEROLOGICO POSITIVO

 

         In caso di esito negativo al tampone, il cittadino interromperà l’isolamento.

 

         In caso di esito positivo al tampone, diventerà caso accertato COVID-19, sarà sottoposto all’isolamento obbligatorio e sarà contattato da ATS per l’avvio  della sorveglianza e per l’indagine epidemiologica.

Questo programma di screening non prevede il rilascio al cittadino di un’attestazione di partecipazione, né una dichiarazione sull’esito del test; la comunicazione dell’esito del test verrà effettuata direttamente dal medico/operatore che effettua il test e non prevede certificazioni. Verrà rilasciato un referto solo e unicamente per l’esito del tampone nei casi in cui il cittadino dovrà sottoporsi al tampone a seguito di esito positivo del test sierologico.

 

 

L’Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni PETTORINO, Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, si è recato in visita istituzionale al 1°Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera Lago di Garda, che trova la sua sede a Salò. Durante la visita il Comandante Generale del Corpo è stato accompagnato dal Contrammiraglio (CP) Piero PELLIZZARI, Direttore Marittimo del Veneto e dal Contrammiraglio (CP) Sergio LIARDO Capo del Terzo Reparto di Maricogecap. Lo spiega il comunicato della Guardia costiera di Salò.

L’Ammiraglio PETTORINO ha incontrato i militari del Nucleo, con a Capo il Comandante Ragadale, presenti in forza in questa settimana ferragostana, ringraziandoli per il costante lavoro e per i numerosi soccorsi portati a compimento durante la stagione estiva in corso sul Lago di Garda.

Egli ha poi visitato i locali del Nucleo della Guardia Costiera di Salò incontrando anche il personale che giorno e notte opera nella Sala Operativa sede di Unità Costiera di Guardia e a cui è demandato il coordinamento delle attività di soccorso su tutto il Lago di Garda.

Presso il Primo Nucleo in rappresentanza del Sindaco CIPANI, si è recato anche il l’Assessore COMINI, nonché il Comandante della Polizia Locale TRAVERSO, che hanno portato i saluti del Primo cittadino, non presente per altri impegni precedentemente assunti e non derogabili.

Successivamente si è recato in visita presso la sede della Comunità del Garda, ove ad attenderlo vi era il Segretario Generale Dott. Pierlucio CERESA, che ha portato i saluti del Presidente On. GELMINI, ringraziando il Comandante Generale per l’eccelso lavoro quotidiano svolto dai trenta militari della Guardia Costiera, che con il loro operato garantiscono soccorso e sicurezza ai fruitori del lago più grande d’Italia.

 

Il 6 di Agosto è stata pubblicata dal Municipio della Città di Salò l'ordinanza n. 138 recante "proroga dell'efficacia dell'ordinanza contingibile ed urgente n. 126 del 15/07/2020 “misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19”

La Fondazione Rotary sin dalla sua creazione - più di 100 anni fa grazie all’impegno del Rotary International - ha l’obiettivo di trasformare le donazioni che riceve in progetti che mirano a cambiare vite a livello locale e internazionale. La Fondazione ha speso oltre 4 miliardi di dollari in progetti sostenibili e fra questi progetti il più prestigioso è certamente “Polioplus” o come dicono gli americani “End Polio Now”.

Erano da poco passate 17:30 quando un violento fronte proveniente da nord est con pioggia e vento forte, ha investito il Lago di Garda nella parte Nord dal Comune di Malcesine, per poi raggiungere tutte le coste del Lago fino alle sponde a Sud tra Desenzano, Sirmione e Lazise.

La Sala Operativa della Guardia Costiera di Salò ha ricevuto quasi contemporaneamente e per circa 60 minuti, numerosissime richieste di soccorso tramite il terminale 112 NUE e il numero  blu 1530, che provenivano da più zone del Lago.

Per coprire le varie segnalazioni, sono stati impiegati e coordinati dalla Sala Operativa sede di Unità Costiera di Guardia, cui è demandata la gestione delle attività SAR sulle acque di tutto il Lago di Garda, due mezzi navali della Guardia Costiera e un mezzo navale dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Bardolino.

Alla fine dei dieci eventi di soccorsi aperti e coordinati, nei quali ben 20 persone risultavano in pericolo di vita, tutti sono stati tratti in salvo o sono riusciti a raggiungere autonomamente la riva, grazie anche all’intervento di altre unità che si trovavano nei pressi dei malcapitati.

Le Unità della Guardia Costiera impiegate hanno assistito due natanti e sette persone tra cui un bambino, due adolescenti e i rispettivi nuclei familiari.

Tutto è bene quel che finisce bene – dichiara il Capitano di Corvetta (CP) Antonello Ragadale - al Comando del Primo Nucleo Guardia Costiera del Lago di Garda, presente in Sala Operativa a gestire le varie chiamate di soccorso – che ci tiene a ringraziare il proprio Personale, nonché i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Bardolino, per la prontezza d’intervento con lago formato e onde che raggiungevano anche i 3 metri di altezza.

Importante – si legge nella nota – è riuscire in questi casi a distribuire le risorse di soccorso su più fronti, avendo sempre chiaro il quadro delle chiamate, anche perché moltissime richieste di intervento riguardavano medesimi eventi.

In situazioni di questo tipo, infatti, è necessario sempre cercare di acquisire quante più informazioni possibili dai segnalanti, per evitare di sovrapporre i vari eventi di soccorso da coordinare.

 

 La mozione, proposta e firmata dal consigliere regionale Gabriele Barucco, arriverà martedì 7 luglio sul tavolo della Giunta e del presidente di Regione Lombardia.

Si comunica che a decorrere da lunedì 8 giugno p.v., gli uffici comunali riapriranno al pubblico.

La Fondazione Ugo da Como lancia l'invito a promuovere rocca e casa del podestà nel concorso ideato dal FAI, Fondo Ambiente Italiano.


Da tempo il FAI ha indetto una campagna nazionale per "I luoghi del cuore", in una sorta di gara dedicata al patrimonio artistico, culturale e paesaggistico italiano che è giunta ormai alla sua decima edizione.

Negli anni pari viene lanciato un censimento in cui chiunque può votare i luoghi che ama e che vorrebbe proteggere e valorizzare, mentre negli anni dispari i luoghi più votati possono candidare un progetto da concordare con il FAI e riceveranno dei fondi per realizzarlo. Ad ogni modo, tutti i luoghi con più di 50.000 voti avranno diritto a un contributo di 5000 euro.

La Fondazione Ugo da Como chiede dunque un aiuto ai cittadini per scalare la classifica dei luoghi che regalano emozioni. Si può votare online connettendosi al sito www.fondoambiente.it.

 

Dopo mesi di lockdown, restrizioni e sacrifici tutto il territorio si muove con cautela verso una Fase Due ricca di speranza e positività. Tra le buone notizie di questo “restart” ecco giungere anche quella del relativa al ritorno del tanto amato Premio Sirmione Per La Fotografia, il celebre concorso fotografico ideato dal Comune di Sirmione, che quest’anno giunge alla sua 11 edizione.

Il Governo ha ufficializzato quello che ormai pareva inevitabile: a causa della pandemia da Covid-19, gli assembramenti continuano a essere in ogni modo da evitare e il distanziamento necessario tra gli spettatori, gli artisti e tutte le maestranze coinvolte - suggerito dal parere del Comitato Tecnico Scientifico del 6 maggio e disposto ieri dal Governo alla lettera m) dell'art.1 del DPCM del 17 maggio - rende impossibile lo svolgimento di grandi eventi estivi.

In queste settimane tutto il settore della grande musica dal vivo si è coordinato per andare, più compatti possibile, in una direzione di rispetto delle normative e tutela della salute pubblica; da questo coordinamento è derivato il comunicato stampa, diramato poco fa, che annuncia il rinvio al 2021 dei tour di moltissimi artisti, italiani e internazionali.

Come già anticipato, sono state fissate opzioni e si sta lavorando per ri-calendarizzare tutti gli eventi già annunciati per la decima edizione: nei prossimi giorni, in alcuni casi settimane, si potranno fornire le nuove date concordate e le relative informazioni riguardanti i biglietti già acquistati.

 

 

 

 

 

Biblioteche al tempo del Covid tra servizi sospesi e lettura digitale. Navigare a vista in un canale di cultura per raggiungere gli abitanti di tutto il territorio e portare senza rischi, la cultura in casa.

Inaugurato, non a caso, il 25 aprile, giornata commemorativa della Resistenza, il canale youtube del Sistema bibliotecario Nord Est bresciano (aree Alto Garda, Valtenesi e Valle Sabbia) ha l’obiettivo di diffondere lettura e cultura in formato digitale rendendole fruibili a tutti: non sarà  un virus, infimo e  subdolo , ad  interrompere  un bisogno e un bene primario, non per il corpo, ma per la mente . Resistere: questa la parola d’ordine, per vincere una diversa battaglia,  imposta, non dalle armi, ma dalla pandemia  che ha reso inaccessibili  le biblioteche pubbliche, sin dal primo DPCM, costrette ad interrompere tutte le attività programmate e tutti i servizi. Il Sistema bibliotecario si è trovato a dover riprogrammare le attività di promozione, riversandole in forma digitale, l’unica in grado di   raggiungere la “popolazione social”, sempre più numerosa e attenta. Condividere così, non l’immunità, ma la resilienza di gregge per continuare a poter erogare servizi culturali utili e renderli ancora accessibili.

E così sono state inizialmente attivate: le rubriche Facebook e Instagram “LeggiAMO Insieme” ,videoletture per famiglie con bambini della scuola dell’infanzia e primaria fatte sia dalle collaboratrici volontarie Nati Per Leggere in capo al Sistema che dalle bibliotecarie, grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, l’associazione Italiana Biblioteche e la  SIAE . Si è avviato quindi il canale youtube che oltre ad integrare l’offerta culturale iniziale ha esteso il progetto , proponendo inserti e contributi video dedicati al legame cinema e letteratura grazie alla preziosa collaborazione di Nicola Cargnoni del Cinema di Vestone. Un’altra rubrica che inizierà a breve dedicata al nostro bellissimo territorio alla scoperta di angoli sconosciuti e di beni culturali da riscoprire grazie alla collaborazione della società di guide turistiche “ArteconNoi” di Brescia.  Con l’aiuto delle bibliotecarie lanceremo anche una rubrica con videoletture di leggende del Garda e della valle abbinate a ricette del territorio. Insomma un cantiere “digitale” in crescita, una  “ marcia in più ” che  nulla  vuol togliere al classico insostituibile  libro  che  tornerà ad essere prestato, nelle biblioteche, senza pericolo ,non appena la scienza  che tanti libri  ha narrato , scriverà anche quello della sconfitta del covid.

Ecco il link del canale: https://www.youtube.com/channel/UC84rWKM5QI5gavOuAXQvG5g

 

Alessandra Vittici

Coordinatrice del sistema bibliotecario nord est

 

L'Amministrazione Comunale di Salò, Assessorato alla Protezione Civile, intende supportare le attività commerciali a procedere alla sanificazione dei locali di vendita, somministrazione ecc., in vista della prossima apertura degli stessi, attraverso la stesura di un elenco di ditte idonee allo svolgimento del servizio di sanificazione ambientale, conformemente a quanto prescritto dalla normativa in essere.

La bandiera della Croce Rossa Italiana sventola all’ingresso del Comune di Sirmione, per festeggiare la settimana della Croce Rossa: 150 anni di storia al servizio del prossimo. Donato Rizzello, vice presidente della Croce Rossa Italiana, Unità Territoriale di Desenzano del Garda e Sara Airundo, Consigliere Giovane CRI, consegnano a Luisa Lavelli, Sindaco di Sirmione, e a Roberto Campagnola, Assessore alla Protezione Civile, la bandiera della Croce Rossa Italiana.

 

Ph. Antonello Perin

 

Continua l’assiduo impegno della guardia costiera nell'assolvimento dei propri compiti istituzionali, al fine di assicurare il rispetto dei provvedimenti adottati dal governo con il dpcm emergenza covid, oltre alla salvaguardia della vita umana in mare e sui laghi.

Come per le recenti festività pasquali e per il week-end del 25 aprile u.s., anche le giornate del prossimo ponte del 1° maggio si tengono all’insegna dell’ ”io resto a casa”.

La guardia costiera del Veneto predispone un dispositivo integrato di controlli ad opera del personale e delle unità navali di stanza nei comandi di Salò.

Complessivamente, durante le giornate dal 1° maggio, sulla sponda lombarda, veneta e trentina del lago di Garda, sono impiegati 20 militari e tre unità navali assegnate al 1° nucleo mezzi navali della Guardia costiera di stanza a Salò, che vengono coordinati dalla sala operativa – sede di u.c.g. - del lago, quest’ultima dipendente dalla direzione marittima di Venezia.

Prosegue la nostra trasmissione "Primo piano" su Radio 51,canale 636 e www.51news.it. Ogni giorno in onda alle 8 e alle 12.30 circa. Da segnalare nella puntata del giorno venerdì 1 maggio la presenza (in voce) del presidente del Vittoriale degli italiani Giordano Bruno Guerri che ci annuncerà delle belle novità riguardanti l'importante istituzione di Gardone Riviera: dal drive in, al cinema in auto fino all'offerta di migliaia di biglietti di ingresso gratis per gli operatori sanitari. Non mancate!

E poi ci saranno gli esercizi proposti da Federica Romano per sgranchirsi un pò...restando a casa.

In quella che sarebbe dovuta essere l'ultima giornata di campionato (in trasferta a Pesaro), ecco un video per raccontare il nostro territorio. Piegato, ma non spezzato.

Dall’avvio dell’emergenza sanitaria, sul territorio lonatese si sono unite le associazioni di volontariato, la parrocchia, la comunità missionaria di Villaregia e il Comune nell’offrire aiuto ai più deboli e ai soggetti maggiormente esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid-19.

L'Associazione Banda Cittadina di Salò fa sentire la propria presenza sul territorio anche in questo periodo di quarantena con due video-performance dei suoi musicisti.

In attesa di sapere un qualcosa di certo per la prossima stagione, pubblichiamo il comunicato dell'organizzazione del Festival Tener-a-mente del Vittoriale

Il sindaco di Salò Giampiero Cipani ha scritto ai suoi concittadini in questi giorni una lettera aperta.

Riceviamo e pubblichiamo.

In questo momento delicato e difficile, sono diverse le realtà che hanno messo in campo dei servizi di ascolto in modo da non lasciare nessuno da solo.

Se ti senti solo, sei disorientato o hai bisogno di essere ascoltato, chiama il servizio del Comune di Salò

La sanificazione del territorio prenderà il via la notte di martedì 31 marzo e continuerà nelle altre tre notti successive.

“La situazione dei nostri volontari è critica e come se non bastasse ci si sono messi i datori di lavoro a complicare enormemente le cose, mettendo a rischio l’intero servizio sul territorio”. Così Floriano Massardi, vice capogruppo della Lega rispondendo all’appello delle associazioni di volontari.

Alla presenza di tutti i militari del 1°Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera del Lago di Garda, si è legittimato ieri 5 marzo 2020, il passaggio di comando tra il Capo Nucleo cedente Tenente di Vascello (CP) Ilaria ZAMARIAN ed il Capo Nucleo accettante Capitano di Corvetta (CP) Antonello RAGADALE.

A San Felice del Benaco l'Amministrazione ha attivato un servizio di richiesta e consegna delle ricette mediche per i pazienti in maggior difficoltà: gli ultrasettantacinquenni, o con gravi patologie, che non abbiano la possibilità di spostarsi con mezzi propri, né di avvalersi di un aiuto da parte di famigliari.

Per prevenire il rischio di infezione da nuovo coronavirus, la Questura di Brescia dispone l’obbligo di indossare la mascherina chirurgica per qualsiasi persona che accede ai suddetti Uffici. Si tratta di una misura utile a limitare la diffusione del virus che si trasmette per via aerea.

Nella scuola secondaria di primo grado Angelo Zanelli di San Felice del Benaco sono terminati i lavori per l'installazione della cosiddetta VMC (Ventilazione Meccanica Controllata, con recupero di calore) al piano primo dell'edificio scolastico.

Il Comitato Sardine Lago di Garda Salò ha scritto al sindaco di Salò per segnalare uno spiacevole episodio. Pubblichiamo la lettera.

Sabato 22 Febbraio 2020 alle ore 20.30 nella Sala Provveditori, presso il Palazzo Comunale di Salò, l’Assessorato alle Associazioni e il Gruppo Volontari del Garda Nucleo Sommozzatori, presenteranno     “LA MEMORIA DEL LAGO” un documentario con  bellissime immagini di ritrovamenti di relitti sui fondali del nostro lago.

Sabato 25 Luglio al Festival del Vittoriale Tener-a-mente Stefano Bollani in  ‘PIANO VARIATIONS ON JESUS CHRIST SUPERSTAR’ nel cinquantesimo anniversario dell’album originale, capolavoro di Lloyd Webber e Rice,la versione inedita eseguita in piano solo dal Maestro.

La Banda di Salò cerca un direttore per l'orchestra fiati. Ecco il bando. L’Associazione Banda Cittadina di Salò con sede legale in P.za Bresciani Salò (Bs) seleziona per la propria attività artistica e culturale un DIRETTORE ARTISTICO/DIRETTORE ORCHESTRA DI FIATI .

Dopo 15 anni di assenza, l’attesissimo ritorno in Italia di uno dei più grandi geni musicali degli anni 2000.Artista camaleontico, che ha rivoluzionato le regole del pop e del rock rimuovendo i confini di genere grazie alle sue sperimentazioni e contaminazioni musicali. Imprevedibile, creativo e influente, con 7 Grammy Awords, 3 Brit Awords, 4 dischi d’oro e numerosi dischi di platino e doppio platino, domenica 28 giugno BECK porta nel salotto vista-lago dell’anfiteatro del Vittoriale il suo ultimo, acclamatissimo disco. 

Autore di hit dal successo planetario, con oltre 20 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, due Brit Awards e numerosissimi riconoscimenti – tra cui 5 nomination ai Grammy – a pochi mesi dalla pubblicazioni di “Once Upon a Mind“, il suo disco più personale,  sabato 18 luglio JAMES BLUNT arriva nel salotto vista-lago dell’anfiteatro del Vittoriale.I biglietti in prevendita da Giovedì 6. 

Ritorna all'Anfiteatro del Vittoriale Vinicio Capossela con Bestiario d'Amore,un concerto con l'orchestra giovanile Luigi Cherubini con la direzione del M° Stefano Nanni.

Vincenzo Regis sarà negli studi di Radio 51 nella mattinata di Giovedì 30 dalle 9.30 con Marcello Mora in 51 Special.

La cantante bresciana Sam Delacroix sarà presente negli studi di Radio 51 per la presentazione del suo nuovo singolo Love Myself. Appuntamento alle ore 10.00.

Fine settimana di lavoro intenso per gli agenti desenzanesi che hanno controllato oltre 400 veicoli nelle notti tra venerdì e sabato e tra sabato e domenica.

Appuntamento stamattina alle ore 10.00 a Radio 51 in 51 Special con Marcello Mora insieme a Vincenzo Regis.

Gardesaniana: il lago di Garda svela le sue storie oscure e fantastiche. Nuova antologia di racconti per Simona Cremonini, narratrice e ricercatrice di leggende.

La nuova unità per la diagnosi precoce delle malattie gastrointestinali è appena stata ultimata e già sono in cantiere le prossime mosse per la piena realizzazione della “cittadella della salute”. Sabato 7 dicembre alle 10 è prevista l’inaugurazione dei nuovi locali presso la sede del centro medico (via Agello 1).

Presso la Casa della Cultura di Salò, alle 9,30 di venerdì mattina 6 dicembre, Pino Casamassima terrà una lectio dal titolo “Dall’Iliade all’Odissea, la nascita della civiltà occidentale” aperta a tutti, oltre che agli allievi dei licei del territorio bresciano. L’ingresso è libero ad esaurimento posti.

Simpatica iniziativa della Biblioteca di Salò per i bambini.

“D’amore non si muore”. La violenza contro le donne è una questione che riguarda tutti! Questo è il tema che il Comune di Salò - l’Assessorato ai Servizi Sociali, e la Consigliera delegata alle Pari Opportunità Alessandra Banalotti, in collaborazione con l’Associazione Soroptimist e l’Associazione Chiare Acque hanno scelto di affrontare per proporre una serie di iniziative e incontri al fine di coinvolgere i cittadini e celebrare la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Esce in questi giorni il nuovo lavoro di Elodea, la cantante bresciana conosciuta a livello internazionale.Il nuovo singolo si chiama "E dimmi cosa succede".

La musica sarà di casa a Lonato del Garda, con il concerto di domenica 24 novembre alle 17 in municipio. Ingresso libero.

VENERDI' 15 NOVEMBRE, ORE 20:30 NELLA SALA DOMUS SUL LUNGOLAGO ZANARDELLI n° 5 a Salò il “Tavolo delle Associazioni che amano il Fiume Chiese e il suo Lago D'Idro” organizza un incontro per informare ed approfondire le seguenti questioni.

Una nuova edizione di "bibliobenessere - libri in accappatoio" si è tenuta questo martedi  presso il centro benessere di Ville Montefiori a Gardone Riviera. 

Regione Lombardia ha stanziato una cifra ulteriore su base regione di 6,6 milioni di euro per finanziare opere di difesa del suolo, azioni di prevenzione, messa in sicurezza del reticolo idrico e ripristino dei dissesti pericolosi. Le risorse complessive, tenendo conto del precedente stanziamento, ammontano ad oggi a 16.6 milioni di euro. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega al Pirellone, Floriano Massardi.

Proseguono gli eventi della rassegna FeliceMENTE con l’interessante appuntamento di giovedì 7 novembre a Padenghe: un incontro con l’autore Fabio Geda che parlerà del suo ultimo libro, in dialogo con Flavio Casali.

Garda Uno e Comune di Desenzano hanno consegnato all’associazione un mezzo di trasporto per disabili sostenibile, nell’ambito di un progetto finanziato anche dal Ministero dell’Ambiente.

Un anno è passato,un anno da quella notte fra il 28 e 29 di Ottobre in cui si è abbattuta sulle nostre zone la tempesta Vaia.

Stamattina al mercato di Salò vi è un banco in più:quello degli studenti dell'I.T.C.Battisti di Salò che mettono a disposizione castagne per raccogliere offerte per gli Spedali Civili di Brescia nell'ambito del progetto "Economia del Dono".

Si arriva ai coltelli dopo una lite fra fidanzati ieri sera a Desenzano.

In memoria del senatore Ugo Da Como. Sabato 26 ottobre la Fondazione Ugo Da Como di Lonato del Garda (Bs) celebrerà in una occasione pubblica i 150 anni dalla nascita del Senatore bresciano Ugo Da Como.

Ancora un'incontro al Salòtto, la Biblioteca Civica di Salò,con la presentazione del libro "Le apparenze dell'Invisibile" di Chiara Montani Giovedì 24 Ottobre alle ore 20.30.

Il Consorzio Olio Garda Dop ha richiesto lo stato di calamità naturale per le criticità della stagione olivicola.

In libreria e nei book store on line, da giovedì 17 ottobre, il nuovo romanzo del giornalista bresciano Massimo Tedeschi.

Ultimo appuntamento della rassegna "Accendiamo i Riflettori" presso la cappella dell'ex cotonificio De Angeli Frua a Roè Volciano. Domenica 20 ottobre alle 17:30 debutterà il nuovo spettacolo del gruppo AMARANTA di Salò, dal titolo Milada. La storia del volto oppressivo del 900. 

Marco Togni “Oksy” di AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) sta attraversando a piedi la penisola e domenica 20 ottobre, al suo passaggio per Lonato, sarà accolto dal sindaco Roberto Tardani. Appuntamento alle 16:30 in municipio.


Alle 16:30 il sindaco di Lonato del Garda Tardani accoglierà Marco Togni, per gli amici “Osky”, ingegnere gestionale e amante del trekking, 37enne, che ha deciso di dedicare la sua impresa di attraversare l’Italia a piedi all’Associazione italiana sclerosi multipla (AISM).

All'incontro sarà presente un referente di AISM Brescia con Marco Togni, che quest’anno sta affrontando un viaggio di 6000 chilometri a piedi attraverso l’Italia a sostegno dell'Associazione Italiana Sclerosi Multipla. L'obiettivo della sua impresa è coinvolgere tutte le persone che incontrerà per renderle più consapevoli verso questa malattia, per parlare di diritti e inclusione sociale, per lottare contro ogni forma di discriminazione.

Durante l'incontro Togni chiederà al sindaco di Lonato di firmare la Carta dei diritti (alla salute, alla ricerca, al lavoro, all’informazione…), un documento redatto per rappresentare, affermare e tutelare i diritti delle persone con sclerosi multipla e per promuovere programmi e azioni concrete nelle politiche socio-sanitarie e riabilitative.

Il sindaco Roberto Tardani e l’assessore alle politiche sociali Michela Magagnotti esprimono “il sostegno del Comune di Lonato per la ricerca e la vicinanza alle persone che soffrono di sclerosi multipla e ai loro familiari”.

La sclerosi multipla è una malattia tra le più comuni e più gravi del sistema nervoso centrale: è cronica, imprevedibile, progressivamente invalidante. Colpisce in numero maggiore le donne, in un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini, ed esordisce per lo più tra i 20 e i 40 anni. I sintomi e il decorso della malattia variano da persona a persona. In Italia c'è una nuova diagnosi di SM ogni 3 ore.

Successo per l'incontro con l'autore con grande presenza di pubblico.

L’Ateneo di Salò, in collaborazione con il Comune, promuove per martedì 15 ottobre 2019 alle ore 20.30, presso la Sala dei Provveditori del palazzo Municipale, la presentazione del libro L’emergenza cardiologia a cura di Roberto Zanini che racconta la propria esperienza professionale e l’organizzazione a Mantova*, a partire dagli anni 2000, di una rete provinciale per l’infarto miocardico utilizzando l’angioplastica primaria come terapia d’elezione e la telematica per la trasmissione  dell’elettrocardiogramma via telefono.

Continua l'emergenza cinghiali a Gardone Riviera dove,ieri sera,un automobilista ha investito,uccidendolo,un cinghiale.

La rassegna del Sistema Bibliotecario Nord Est Bresciano FeliceMENTE prosegue i suoi interessanti incontri dedicati a libri e benessere, facendo tappa a Manerba con un appuntamento davvero imperdibile: il medico nutrizionista Pier Luigi Rossi e il noto conduttore televisivo Patrizio Roversi (Mixer, Per un pugno di libri, Turisti per caso e Linea Verde) dialogheranno insieme in un incontro dall’eloquente titolo La buona salute. Intestino, alimentazione consapevole e biochimica dalla gioia.

I Presidenti della Comunità del Garda on. Mariastella Gelmini e dell’Associazione Temporanea di Scopo Garda Ambiente Giovanni Peretti, hanno convocato l’Assemblea dei Partner dell’ATS per lunedì 14 ottobre p.v. alle ore 14.45 presso la sede della Comunità del Garda (Via dei Colli 15, Gardone Riviera). L’Assemblea è pubblica.

Brutta avventura nella giornata di Martedì per Mery, un pony caduto accidentalmente in una piscina di Calvagese.

Il Centro di Raccolta di Cunettone di Salò è chiuso per lavori di riqualificazione.

Domenica 13 ottobre 2019 la rocca ospiterà la tradizionale giornata dedicata a Harry Potter. Ingresso 6 euro dai 3 ai 14 anni e 8 euro per i più grandi e gli adulti. In caso di maltempo l’evento sarà annullato.

Il Comune di Sirmione apre 5 posizioni per altrettanti giovani che vogliono intraprendere il percorso del Servizio Civile Universale. In particolare l’Amministrazione Comunale ha deliberato di accogliere per l’anno 2019/2020 5 giovani con età compresa tra i 18 e i 28 anni.

Un ragazzo di soli 19 anni è morto venerdì pomeriggio nelle acque della sponda veneta del lago di Garda antistanti la località Pai. Il comunicato stampa della Guardia costiera. Da una prima ricostruzione dei fatti risulta che il giovane, dopo essersi tuffato dal pontile non è più riemerso; uno dei due amici che era con lui, si è quindi tuffato per recuperarlo ma non vi è riuscito a causa anche delle forti correnti e della scarsa visibilità presenti in zona.

Falsa assicurazione dell'auto. Indagini in corso da parte della polizia locale della Vallesabbia agli ordini del comandante Fabio Vallini. Un turista ospitato in un albergo della zona è stato bloccato dagli agenti al volante di una Ford Fiesta di proprietà di un suo amico.

Intervista al comandante della Polizia Locale di Prevalle, per un bilancio dopo i suoi primi mesi di lavoro in paese.

Controlli a tappeto in queste giornate di festa da parte della Polizia. Ecco come di consueto il comunicato stampa della Questura di Brescia.

Per la tua pubblicità chiama al 346/3095149