Strumenti

I comitati ambientalisti e altre associazioni scrivono ai sindaci bresciani sul tema della depurazione delle acque del Garda e sulla realizzazone di depuratori a Gavardo e Montichiari.

Ai Sindaci della Provincia di Brescia

Loro sedi

Gavardo (Bs), lì 21/10/2020

 

A breve, presso la sede di A.T.O Brescia, verrà convocata l’Assemblea dei Sindaci che per la prima volta nella storia di questo ente sarà autoconvocata come richiesto da almeno 1/3 dei Sindaci componenti l’Assemblea (ormai si sono superate le circa 50 adesioni), azione promossa dai Primi Cittadini di Montichiari, Gavardo, Muscoline e Prevalle.

 

Questa convocazione è condivisa anche da Sindaci che essendo però di fuori provincia non possono partecipare all’assemblea ma che ne condividono apertamente lo spirito

 

Questa Assemblea viene convocata con un unico oggetto all’ordine del giorno e riguarderà l’ormai famigerato progetto di collettazione e depurazione DELLE FOGNATURE DEI COMUNI della sponda bresciana del lago di Garda, che ormai da anni, provoca continue tensioni all’interno della provincia bresciana a causa della sua impostazione illogica, prevaricatoria e assolutamente ambientalmente ed economicamente non sostenibile.

 

Noi abbiamo posto al centro della nostra azione una grande opera di informazione su questo progetto e se in questi anni si è passati dall’assoluto silenzio al riguardo a numerose manifestazioni di contrarietà al progetto, vuol certamente dire che l’opposizione è NEL MERITO del progetto, su suoi aspetti ambientali ed economici e non certo per “ becero campanilismo” come qualcuno ha tentato vanamente di sminuirla.

 

Voi Sindaci oggi siete chiamati ad una grande responsabilità CHE VA BEN OLTRE QUESTO PROGETTO MA CHE SI SVILUPPA SU ALCUNI PRINCIPI CHE NON SONO PER NOI ASSOLUTAMENTE NEGOZIABILI pertanto siamo con la presente ad invitarvi:

 

-          a non disertare la convocazione dell’assemblea voluta da oltre 50 dei vostri colleghi Sindaci, così da permettere il dibattito e dare possibilità di avere un voto legalmente riconosciuto, evitando di lasciare in mano una questione di tale importanza ad un C.D.A. di nomina politica;

 

-          ad andare a votare per sottolineare che Brescia non può pretendere di non essere considerata la pattumiera d’Italia se prima non si smette al suo interno di accettare che ci siano territori di serie “A” e di serie “C” solo perché qualcuno è più ricco o ha più santi in paradiso;

 

-          a pretendere che vengano analizzate soluzioni che non chiedano il sacrifico economico che verrà chiesto ai vostri concittadini (aumento bollette ciclo idrico di almeno il 50%) senza produrre risultati reali per la salute del lago di Garda;

 

-          a pretendere che siano enti terzi e non di parte o peggio, autoreferenziali, a fornire tutti i dati necessari alla miglior valutazione tecnica delle scelte progettuali da confrontare;

 

-          a pretendere che A.T.O. metta in primo piano nella sua programmazione di intervento la sistemazione degli oltre 50 comuni bresciani in possibile infrazione europea e che nulla hanno a che vedere con i comuni del lago di Garda, è una questione di priorità!;

 

Il progetto di collettazione delle fognature dei comuni della sponda bresciana del lago di Garda è una grande opportunità che non possiamo permettere diventi l’ennesimo spreco di soldi pubblici per opere faraoniche che peseranno inutilmente sulle future generazioni in termini economici e ambientali.

 

Vi invitiamo, in nome dei territori che rappresentate e dei cittadini che vi abitano, a non sottostare alle pressioni politiche già in atto ma di entrare nel merito della questione e porvi solo una domanda “e se fosse stato il mio Comune al posto loro cosa avrei fatto?” e di votare in base alla risposta che vi sarete dati.

 

Comitato G.A.I.A. Gavardo Ambiente Informazione Attiva

Il Presidente

Ing. Grumi Filippo

 

Sottoscrivono questa lettera aperta:

 

Acqua Alma Onlus

Ambiente Futuro Lombardia

Associazione Ledro Inselberg APS

C.A.T. comitato ambiente territorio Desenzano

Circolo Legambiente “La Nostra Terra”  di Borgosatollo, Castenedolo, Ghedi, Montirone APS

Comitato Ambiente Salute Brescia

Comitato Bitumificio? No Grazie!

Comitato Carta Ghedi

Comitato Cittadini Calcinato                             

Comitato per l’ambiente Brescia sud 

Comitato per la salute, rinascita e salvaguardia del centro storico di Brescia

Comitato Referendario Acqua Pubblica Brescia

Comitato “Visano respira acqua e aria pulite”

Le mamme del Chiese

Le mamme di Castenedolo

Le mamme del Garda

Legambiente Bassa Bresciana

Legambiente Franciacorta

Movimento “No TAV” Brescia