Strumenti

Novità alla Fondazione Ugo da Como di Lonato. Nuove importanti proposte con cui la Fondazione Ugo Da Como di Lonato del Garda accoglie i visitatori dopo le forzate chiusure per il lockdown: il restauro della Galleria nella Casa del Podestà in seguito al quale sono stati definitivamente attribuiti a Girolamo Romanino i tre monumentali strappi da affresco raffiguranti Capitani di ventura, la Sala immersiva nella Rocca (che avvolge a 360° i visitatori con straordinarie immagini del castello, della Casa del Podestà e dei vicini comuni del basso Garda e dei colli mantovani) e le visite virtuali  al complesso della Fondazione Ugo Da Como con occhiali Artglass, che coinvolgono i visitatori in un viaggio nel tempo e nello spazio, facendo loro scoprire la storia delle collezioni di Ugo Da Como, degli esemplari più particolari del museo ornitologico e la vita quotidiana nella Rocca al tempo di Isabella d'Este Gonzaga, con ricostruzioni in 3D di alcuni luoghi particolari del castello.

Nel corso dell’inaugurazione, hanno preso la parola il Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brescia e Bergamo Luca Rinaldi, l’Assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, il Presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi, il Vice Sindaco di Lonato del Garda Monica Zilioli, l’ Amministratore Delegato Green UP  Flavio Raimondo.

A fare gli onori di casa, il Presidente della Fondazione Ugo Da Como Antonio Porteri con il Direttore Giovanna Nocivelli.