Strumenti

Un inizio di settimana all'insegna dell'incertezza per il Brescia e all'insegna della rabbia per la sconfitta pesante,tre a zero,nel derby con l'Atalanta che per i bresciani,forse Cellino non l'ha ancora capito,è la madre di tutte le partite.

Tre a zero senza appello,con il Brescia alla mercè dell'Atalanta in pratica per tutti i novanta minuti.Basti pensare che dopo una decina di minuti dal fischio d'inizio il Brescia aveva già rischiato almeno in tre,quattro occasioni di capitolare.

Alla fine il tre a zero è un risultato che addirittura sta stretto alla formazione orobica che ha dominato in lungo ed in largo la partita di fronte ad un Brescia che ha stupito per la mancanza di carattere,di determinazione,di voglia di giocarsela.

In realtà,sull'uno a zero,il Brescia aveva avuto anche l'occasione per impattare la gara con Balotelli che però ha scaraventato un pallone che chiedeva solo di essere appoggiato in rete sulla traversa.

Però in realtà non c'è mai stata partita:troppo alto il divario fra le due formazioni.

Così Grosso incassa la terza sconfitta in tre partite,dieci gol al passivo,nessun gol fatto;la sua posizione perciò diventa più che traballante.

Nella giornata di ieri l'ipotesi che ci fosse il ritorno di Eugenio Corini sulla panchina del Brescia era più che concreta.

Per il momento però,anche se in base a quello che si legge sui giornali la decisione sarebbe già presa,di ufficiale non c'è ancora nulla.

Resta da capire se Corini,che pure è sotto contratto,accetterà di tornare e a quali condizioni,anche perché le dichiarazioni di Cellino nei confronti del tecnico di Bagnolo non sono state certo molto dolci nei giorni scorsi.

Accetterà di tornare Corini?Quest'oggi dovrebbe esserci l'incontro risolutore,l'incontro decisivo tra il Presidente Cellino e lo stesso Eugenio Corini.

Sembra che l'avventura di Grosso comunque sia al capolinea alla vigilia di una serie di partite che potrebbero davvero indicarci se il Brescia può lottare per la salvezza oppure se deve rassegnarsi ad una retrocessione anticipata,a cominciare dalla sfida del prossimo weekend che vedrà i biancoazzurri opposti alla Spal,battuta per due a uno dall'Inter.

Una serie di partite che saranno importantissime per decifrare la classifica dei biancoazzurri.

Nulla è perduto perché le distanze dalla zona salvezza non sono ancora abissali,il Brescia deve anche recuperare la partita con il Sassuolo,per cui sulla carta il margine per provare a recuperare il gap dalla zona salvezza c'è.

Serve però una svolta,serve evidentemente un cambio di rotta deciso e determinato.

Sarà il ritorno di Corini a portare a questa svolta?

Lo scopriremo solo vivendo!

 

Ciro Corradini