Strumenti

Il Brescia è sempre più nordico: dopo Skrabb, finlandese, dopo Joronen, portiere pure finlandese, adesso arriva Bjarnason che è giocatore islandese.

Sarebbe questo l'ultimo acquisto del Brescia; qualche ora fa Bjarnason ha iniziato le visite mediche in città quindi l'ufficializzazione del suo ingaggio dovrebbe essere questione di minuti.

E' un centrocampista che sà interdire ma anche costruire, è un giocatore d'esperienza, bisogna evidentemente verificarne le condizioni.

Il vantaggio è che conosce già il nostro campionato poiché ha militato in passato tra l'altro nella Sampdoria,poi ha fatto un po il "globetrotter", ha girato per il mondo, è stato in Qatar, è stato in Inghilterra: insomma è un giocatore che ha una discreta esperienza e sembra che su di lui ci fosse anche il Genoa ma Cellino, con uno dei suoi colpi di mano, sarebbe riuscito a strapparlo alla concorrenza.

Quindi un nuovo tassello si aggiunge alla squadra allenata da Eugenio Corini che è alle prese con un girone di ritorno difficile dopo aver chiuso l'andata con quattordici punti.

E' evidente che bisogna completamente cambiare passo, è evidente che bisogna provare una piccola impresa, bisogna cercare di fare almeno ventiquattro punti nel girone di ritorno per cui ci attendono momenti complicati, difficili che si apriranno con la sfida in programma  questo weekend, domenica alle quindici al Rigamonti, con il Cagliari dell'ex Maran.

Cagliari che il Brescia, tra l'altro, all'andata era riuscito a battere con un contestato calcio di rigore che aveva consentito alle Rondinelle di espugnare il campo della Società sarda imponendosi per uno a zero.

Un inizio che a dire la verità aveva un po illuso i tifosi biancoazzurri, quello del Brescia di Corini.

Poi sono arrivati i risultati negativi, l'esonero di Corini, il richiamo dello stesso e la situazione che tutti conosciamo.

Il Cagliari viene da una serie di sconfitte piuttosto pesanti, anche in Coppa Italia; la formazione di Maran ha perso in maniera netta con l'Inter, dopo avere iniziato il Campionato, al di là della sconfitta col Brescia, con un passo da squadra di vertice.

Ha subito una flessione in questo periodo ma attenzione,la formazione sarda è una formazione quadrata, forte, che ha un ottimo allenatore, per cui la partita è complicata, difficile come peraltro tutte le partite del Campionato di Serie A.

Nel frattempo comunque il Brescia non si ferma sul mercato, ci sono altre voci, altri nomi che sarebbero sul taccuino di Cellino, naturalmente verificheremo nelle prossime ore quello che può accadere.

Voci anche di possibili uscite: tra i partenti Magnani, Tremolada, Matri, si dice che anche Donnarumma possa andarsene ma se se ne dovesse andare al suo posto bisognerebbe trovare un altro attaccante, Morosini è già ad Ascoli.

Il Brescia in questo momento sembra un porto di mare.

Adesso però concentriamoci sulla sfida con il Cagliari domenica prossima alle quindici.

 

Ciro Corradini

l