Strumenti

Ancora una volta un inizio di settimana certamente non felice per i tifosi biancoazzurri reduci dalla delusione per l'ennesima sconfitta stagionale, quella incassata, suo malgrado, a Bologna con risultato due a uno per i felsinei.

Una gara che il Brescia aveva sbloccato con il vantaggio grazie a un calcio di rigore, peraltro netto ed ineccepibile, trasformato con sicurezza da Torregrossa.

Il Brescia però non è mai esistito al di là di questo vantaggio, non abbiamo mai tirato in porta e così il Bologna, prima ha pareggiato con Orsolini che in area di rigore si è girato a due passi da Joronen, superandolo con un diagonale chirurgico e poi ha conquistato la vittoria nei minuti finali del match, andando in rete con Bani, un difensore con il vizietto del gol.

E' finita due a uno con la delusione per l'ennesima sconfitta ma è una delusione che si unisce a quella per un mercato, quello di Gennaio, al di sotto delle attese.

I tifosi si aspettavano l'arrivo di almeno un paio di giocatori e così non è stato: alla fine abbiamo ancora pagato dazio.

Brescia che resta sul fondo della classifica mentre il Lecce ha acciuffato una vittoria importante col Torino e vola a più quattro rispetto ai biancoazzurri; quindi zona salvezza adesso a quattro punti.

Il Brescia è ultimo in classifica con la Spal e vede staccarsi leggermente anche il Genoa che conquista un pareggio esterno con l'Atalanta e quindi si porta un punto sopra rispetto ai biancoazzurri.

Tra l'altro la posizione di Eugenio Corini, secondo molti, è tornata a farsi traballante!

 

Ciro Corradini