Strumenti

E' un Brescia al bacio quello che abbiamo visto a Napoli come il bacio di Balotelli alla figlia prima dell'inizio della partita.

La formazione di Corini ha giocato una buonissima partita contro un avversario di grande livello, di grande qualità ed ha sfiorato,se non il colpaccio,almeno il pareggio che tutto sommato non avrebbe demeritato.Primo tempo difficile per il Brescia perchè il Napoli ha messo in campo tutte le sue qualità,tutte le sue capacità ed ha messo in difficoltà spesso la retroguardia biancoazzurra grazie a bocche di fuoco importanti come quelle che Ancelotti possiede.

Poi nel secondo tempo però è uscito il Brescia che,con grande decisione,ha accorciato le distanze con un gran gol di Balotelli,il suo primo gol in maglia bresciana ed ha messo in difficoltà un Napoli,per altro già in difficoltà di per se,visto che ad Ancelotti sono a venuti a mancare i difensori titolari.Il Brescia ha dimostrato di avere carattere e soprattutto di avere un gioco;è una squadra,quella di Eugenio Corini,che non rinuncia mai a giocare il pallone.

Strepitoso Tonali:tutta la stampa nazionale ha lodato la prestazione del giovane talentuoso biancazzurro. Noi,in verità,le qualità di Tonali le conoscevamo già,però è evidente che il palcoscenico della Serie A offre a questo ragazzo la possibilità di porsi all'attenzione del grande calcio,con somma felicità di Cellino che evidentemente,alla fine di questa stagione,potrà monetizzare con la sua cessione il valore del giocatore.

Adesso ci attende una sfida più importante di quella di Napoli, perchè a Napoli si può anche perdere mentre quella con il Sassuolo dell'ex De Zerbi è una gara importantissima perchè è una gara che dovremo giocare contro una formazione come la nostra che lotta per non retrocedere.